Fittipaldi Automotive

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fittipaldi Automotive
Categorie
Formula 1
Dati generali
Anni di attività dal 1975 al 1982
Fondatore Wilson Fittipaldi
Direttore Wilson Fittipaldi
Emerson Fittipaldi
Formula 1
Anni partecipazione Dal 1975 al 1982
Miglior risultato 7° (1978)
Gare disputate 103
Vittorie 0

La Fittipaldi Automotive è stato un team di Formula 1 tra il 1975 e il 1982 fondato dal fratello del due volte campione del Mondo Emerson Fittipaldi, Wilson Fittipaldi. Ebbe questa denominazione nei due bienni 1978-1979 e 1981-1982 per complessive quattro stagioni. Nelle prime tre stagioni di vita (1975-1977) aveva la denominazione Copersucar-Fittipaldi e nel 1980 assunse il nome Skol Fittipaldi Team.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La scuderia nacque alla fine della stagione 1974 in Brasile da un'idea di Wilson Fittipaldi con l'appoggio del colosso brasiliano dello zucchero Copersucar. La nascita di questa nuova scuderia venne accolta dal popolo brasiliano come il trionfo della tecnologia motoristica nazionale[1] e come la possibilità di affermare il Brasile anche come realtà industriale.

Copersucar-Fittipaldi FD04: questa fu l'ultima Fittipaldi ad essere completamente costruita in Brasile

La prima stagione, il 1975, fu un disastro. La vettura, denominata FD01 dalle iniziali di Fittipaldi e Ricardo Divila (il progettista), collezionò una serie impressionante di ritiri. Wilson Fittipaldi era l'unico pilota e il suo miglior risultato di quella stagione fu un decimo posto al GP degli Stati Uniti; in occasione del GP d'Italia Fittipaldi, che si era infortunato, fu sostituito da Arturo Merzario. Per quella stagione oltre al telaio FD01 vennero utilizzate anche le varianti FD02 e FD03.

Tuttavia per il 1976 la Copersucar mise a segno un grande colpo: ingaggiò Emerson Fittipaldi. Quando questi decise di mettersi alla guida della Copersucar era già un pilota famoso e con due titoli mondiali alle spalle, conquistati rispettivamente con Lotus e McLaren. Alla fine della stagione 1975 lasciò dunque la McLaren, che l'aveva già scaricato per ingaggiare James Hunt l'anno successivo, e sposò il progetto della monoposto interamente costruita in Brasile anche grazie ad un ingaggio stratosferico.[1]

Il 1976 non fu neanche quello un'annata positiva per la scuderia brasiliana. Fittipaldi, tredicesimo all'esordio in Brasile. riuscì a malapena a conquistare tre sesti posti che gli fruttarono tre punti alla fine della stagione. Era a quel punto chiaro che la scuderia non poteva più avere sede in Brasile: troppo lontano dai fornitori e senza abili tecnici a disposizione. Per il 1977 la sede fu quindi spostata a Reading, UK. La nuova vettura per quell'anno fu la FD04 che a stagione inoltrata venne sostituita dalla F05 progettata da Maurice Philippe che nel frattempo aveva sostituito Divila. In quell'edizione del campionato Fittipaldi riuscì a conquistare una serie di quarti e quinti posti che gli garantirono 11 punti alla fine della stagione. Come per il 1976, il pilota brasiliano Ingo Hoffmann fece qualche apparizione per un totale di 5 GP nelle due stagioni.

L'annata migliore per la scuderia fu il 1978, ora con il nome di Fittipaldi Automotive; Introdusse la nuova F5A modificata per l'effetto suolo e più competitiva rispetto alla precedente F5. Fittipaldi collezionò una serie di buoni piazzamenti compreso un secondo posto al GP del Brasile e a fine stagione la scuderia si piazzò al settimo posto della classifica costruttori, un posto più avanti della vecchia squadra di Emerson: la McLaren.

La Fittipaldi F8 interamente progettata da Harvey Postlethwaite e dal giovane Adrian Newey.

Gli anni successivi furono un costante declino per la squadra. Il 1979 passò senza particolari acuti, anche per la mediocrità della nuova F06, e nel 1980 la Copersucar abbandonò la scuderia che assunse la denominazione di Skol Fittipaldi Team. Per quell'anno vennero anche rilevate le strutture della Wolf, che portarono in dote due tecnici di chiaro talento come Harvey Postlethwaite e Adrian Newey, le cui vetture in futuro avrebbero vinto diversi mondiali, e il pilota Keke Rosberg nel tentativo di ritrovare una competitività ormai smarrita. La F07 del 1981 riuscì a dare un podio a testa a Rosberg e Fittipaldi prima di essere sostituita dalla meno competitiva F08.

Per il biennio 1981-1982 la scuderia riassunse il nome Fittipaldi Automotive ma la fine era ormai segnata. Emerson Fittipaldi si era ritirato a fine 1980 e Harvey Postlethwaite era stato ingaggiato dalla Ferrari cosicché l'auto per la nuova stagione non era altro che un aggiornamento della F08. Nella stagione 1981 Chico Serra aveva affiancato Keke Rosberg che nel 1982 avrebbe lasciato il solo Serra a correre per la Fittipaldi Automotive. Per il 1983 entrambe i fratelli Fittipaldi provarono a rimediare dei fondi per tenere in vita la scuderia che avrebbe chiuso nei primi mesi di quell'anno.

Principali piloti[modifica | modifica sorgente]

Wilson Fittpaldi sulla Fittipaldi FD01 nel 2007

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
1975 FD01, FD02 e FD03 Ford-Cosworth DFV G Wilson Fittipaldi Rit 13 NQ Rit NQ 12 17 11 Rit 19 Rit NQ 10 0
Arturo Merzario 11
Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of Sweden.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
1976 FD03 e FD04 Ford-Cosworth DFV G Emerson Fittipaldi 13 7 6 Rit NQ 6 Rit Rit 6 13 Rit Rit 15 Rit 9 Rit 3 11º
Ingo Hoffmann 11 NQ NQ NQ
Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Canada.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
1977 FD04 Ford-Cosworth DFV G Emerson Fittipaldi 4 4 10 5 14 Rit Rit 18 11 Rit NQ 11 4 NQ 13 Rit 11
Ingo Hoffmann Rit 7
Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of the United States.svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of Sweden.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Canada.svg Punti Pos.
1978 F5A Ford-Cosworth DFV G Emerson Fittipaldi 9 2 Rit 8 9 Rit Rit 6 Rit Rit 4 4 5 8 5 Rit 17
Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
1979 F5 e F6 Ford-Cosworth DFV G Emerson Fittipaldi 6 11 13 Rit 11 9 Rit Rit Rit Rit Rit Rit 8 8 7 1 12º
Alex-Dias Ribeiro NQ NQ
Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of the United States.svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
1980 F7 e F8 Cosworth DFV G Emerson Fittipaldi NC 15 8 3 Rit 6 Rit 12 Rit 11 Rit Rit Rit Rit 11
Keke Rosberg 3 9 Rit Rit 7 NQ Rit NQ Rit 16 NQ 5 9 10
Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of the United States.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of Argentina.svg Flag of San Marino.svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of Las Vegas, Nevada.svg Punti Pos.
1981 F8C Cosworth DFV Michelin, Avon rubber e Pirelli Keke Rosberg Rit 9 Rit Rit Rit NQ 12 Rit Rit NQ NQ NQ NQ 10 0
Chico Serra 7 Rit Rit NQ Rit NQ 11 NP NQ NQ NQ NQ NQ NQ
Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of the United States.svg Flag of Canada.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of France.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Switzerland (Pantone).svg Flag of Italy.svg Flag of Las Vegas, Nevada.svg Punti Pos.
1982 F8D e F9 Cosworth DFV P Chico Serra 17 Rit NQ 6 NPQ 11 NQ Rit Rit 11 7 NQ 11 NQ 1 14º

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Sala, Filippo, Facevano così, tanto per correre, Ruoteclassiche n.250 ottobre 2009 (pp.112-119)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1