Epicari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il genere si insetti della famiglia Apidae, vedi Epicharis.

Epicari fu una liberta che partecipò alla congiura pisoniana contro Nerone.

Publio Cornelio Tacito negli Annales afferma che lei cercò di convincere Volusio Proculo o Valerio Proculo, un ufficiale neroniano, ad uccidere l'imperatore.

L'ufficiale invece svelò la congiura. Epicari fu arrestata ma negò la congiura. Torturata, si suicidò per non fare i nomi dei congiurati.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Tacito, Annales, XV,57.