Daisy Johnson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daisy Johnson
Daisy Johnson (al centro) con i Secret Warriors e Nick Fury, disegni da Stefano Caselli.
Daisy Johnson (al centro) con i Secret Warriors e Nick Fury, disegni da Stefano Caselli.
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego Quake
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. luglio 2004
1ª app. in Secret War n. 2
Editore it. Panini Comics - Marvel Italia
app. it. aprile 2005
app. it. in Marvel Mega n. 33
Sesso Femmina
Luogo di nascita New Orleans, Luisiana
Abilità
Affiliazione S.H.I.E.L.D.
Parenti
  • Calvin Zabo/Mister Hyde (padre biologico)
  • Kim Johnson (madre biologica)
  • Gregory Sutter (padre adottivo)
  • Janet Sutter (madre adottiva)

Quake, il cui vero nome è Daisy Louise Johnson[1], è un personaggio dei fumetti, creato da Brian Michael Bendis (testi) e Gabriele dell'Otto (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Secret War n. 2.

Daisy è un'agente S.H.I.E.L.D. dotata di superpoteri sismici, nonché la protetta di Nick Fury. Il suo aspetto è ispirato a Kate Libby, il personaggio interpretato da Angelina Jolie nel film del 1995 Hackers[2].

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Nata a New Orleans, Luisiana, Daisy è figlia del supercriminale Calvin Zabo (Mister Hyde) e della prostituta Kim Johnson, di cui era cliente abituale[3]. Desiderosa di un futuro migliore per la bambina, la madre la da in adozione a Gregory e Janet Sutter, una coppia amorevole che la cresce come figlia loro ribattezzandola Cory Sutter[3]. Diversi anni dopo, ormai adolescente, Cory tenta di rubare dei CD da un negozio e, quando viene scoperta dal proprietario, attiva per la prima volta i suoi poteri generando un terremoto[3].

Sospettata di essere una mutante viene prelevata dallo S.H.I.E.L.D. ed interrogata dal direttore Fury, che la mette al corrente della vera identità dei suoi genitori e le propone di entrare nell'organizzazione spionistica di modo da poter utilizzare i suoi poteri per un giusto fine[3].

Da allora, la ragazza sviluppa una lealtà ed una fiducia totale per l'uomo, che per lei diviene una sorta di figura paterna; inoltre diviene un'agente S.H.I.E.L.D. tanto abile da venire insignita del livello 10 a soli 17 anni[4]. I soli altri detentori di tale livello sono Fury e la Vedova Nera.

Guerra segreta[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Guerra segreta (fumetto).

Durante la guerra segreta contro Latveria, Fury la inserisce in un gruppo composto da supereroi del calibro di Capitan America, Wolverine, Devil, l'Uomo Ragno, Luke Cage e la stessa Vedova Nera[5]. Grazie al suo intervento Lucia Von Bardas viene definitivamente sconfitta e New York salvata dalla distruzione; tuttavia tale azione porta all'allontanamento di Fury dallo S.H.I.E.L.D. e il suo rimpiazzo, Maria Hill, sospende Daisy dal servizio attivo proprio a causa della lealtà di quest'ultima verso il precedente direttore[4].

Qualche tempo dopo, mentre i Nuovi Vendicatori si trovarono a combattere a Genosha contro Magneto (ripotenziato dopo i fatti dell'M-Day), Capitan America ordinare a Maria Hill di reintegrare l'agente Johnson e farla intervenire[6]. È proprio grazie a Daisy che Magneto viene sconfitto, ma i Nuovi Vendicatori non le permettono di unirsi al team[7].

Secret Warriors[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Secret Warriors.

Dopo gli eventi di Secret Invasion, Daisy viene nuovamente contattata da Fury ed incaricata di formare una squadra di superagenti segreti mettendo assieme i discendenti di vari supereroi e supercriminali: i "Secret Warriors"[8]. Tale squadra, denominata Bianca (Team White), è composta da sei elementi: J.T. James (Hellfire), Alexander Aaron (Phobos), Yo-yo Rodriguez (Slingshot), Sebastian Druid (Druido), Jerry Sledge (Stonewall) e Eden Fesi (Manifold).

L'eterogeneo gruppo diviene ben presto una sorta di famiglia per Daisy, in particolare il piccolo Phobos, per il quale diviene una specie di sorella maggiore, e Hellfire, suo coetaneo con cui inizia una relazione sentimentale[9]. Nel corso della guerra terroristica tra le forze di HYDRA, Leviathan e l'organizzazione di Fury, J.T. perde la vita nell'attacco finale a Gehenna, la base operativa di von Strucker in Australia[10], e Daisy scopre, tramite Fury, che in realtà stava facendo il doppio-gioco con i terroristi[11].

Direttrice dello S.H.I.E.L.D.[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver preso parte all'assedio di Asgard ed agli eventi di Fear Itself; Daisy viene nominata nuova direttrice del rinato S.H.I.E.L.D. da Capitan America in persona[12]. Sotto il suo mandato vengono reclutati Marcus Johnson (figlio di Nick Fury) e "Cheese" Coulson[13], nonché John Garrett[11]. Tuttavia dopo aver commissionato l'omicidio di uno dei massimi funzionari dell'AIM[14], viene rimossa dal suo incarico per aver infranto il protocollo e sostituita da Maria Hill[15][16].

Scomparsa dai radar, Daisy recluta il Soldato d'Inverno[17] e Mimo[18] per una ignota missione segreta.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Daisy Johnson è in grado di generare potenti vibrazioni simili a quelle rilevate durante i terremoti e, nonostante tale potere sia classificato come di livello 7[3] da Nick Fury, non deriva dal gene x dei mutanti ma da un'alterazione genetica trasmessale dal DNA paterno, modificato negli anni da varie sostanze chimiche[3]. La ragazza detiene il completo controllo di tale potere, essendo in grado di servirsene anche per far esplodere il cuore di un individuo[19] e, inoltre, è completamente immune agli effetti nocivi delle vibrazioni prodotte[3].

Oltre a tutto ciò, Daisy è una spia finemente addestrata, una dei migliori agenti dello S.H.I.E.L.D.[4], una leader eccellente ed un'abile combattimento combattente corpo a corpo oltre ad essere dotata di una grande destrezza con le armi da fuoco ed una schermatura psichica che la protegge dagli attacchi telepatici[3].

Durante la guerra segreta ha inoltre fatto conoscenza con numerose personalità supereroistiche che, a suo dire, le hanno insegnato molto[4].

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Age of Ultron[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Age of Ultron.

Nella realtà distopica di Age of Ultron Daisy Johnson è un membro della resistenza[20].

Ultimate Marvel[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ultimates.

Nell'universo Ultimate Quake, assieme a Tigra, Wonder Man e Visione è un membro degli Ultimates della Costa Ovest[21] (prototipo degli Ultimates ufficiali). In tale versione essa è un'ex-cadetta dello S.H.I.E.L.D. espulsa dopo essersi ribellata agli abusi sessuali di un superiore[22].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Chloe Bennet nei panni di Skye.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Secret Avengers vol. 2 #7
  2. ^ Notes section of Secret War collected hardcover edition
  3. ^ a b c d e f g h Secret War: From the Files of Nick Fury #1
  4. ^ a b c d Secret War #5
  5. ^ Secret War #2
  6. ^ New Avengers #18
  7. ^ New Avengers #20
  8. ^ Mighty Avengers #13
  9. ^ Secret Warriors #4-22
  10. ^ Secret Warriors #22
  11. ^ a b Secret Warriors #28
  12. ^ Battle Scars #4
  13. ^ Battle Scars #6
  14. ^ Secret Avengers vol. 2 #4
  15. ^ Secret Avengers vol. 2 #6
  16. ^ Secret Avengers vol. 2 #7
  17. ^ Secret Avengers vol. 2 #9
  18. ^ Secret Avengers vol. 2 #16
  19. ^ Mighty Avengers: Most Wanted Files #1
  20. ^ Age of Ultron #2
  21. ^ Ultimate Comics: Ultimates #22
  22. ^ Ultimate Comics: Ultimates #23
  23. ^ Agents of S.H.I.E.L.D.: episodio 01x16, La fine del principio.
  24. ^ (EN) Aaron Couch, 'Agents of SHIELD' Bosses on Skye Bombshell and Marvel Movie Future in The Hollywood Reporter, 9 dicembre 2014.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics