Maurissa Tancharoen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maurissa Tancharoen nel 2010.

Maurissa Anne Tancharoen Whedon (Los Angeles, 28 novembre 1975) è un'attrice, sceneggiatrice, cantante, ballerina e produttrice cinematografica statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Los Angeles, California[1], da una famiglia di discendenze thailandesi[2] il cui cognome si pronuncia: ˈtæntʃəroʊn[3]. Suo padre, Tommy Tancharoen, era un coordinatore di trasporti cinematografici, mentre suo fratello maggiore è il regista Kevin Tancharoen.

Da giovane ha frequentato l'Occidental College, ove ha scritto due opere teatrali che le sono valse l'Argonaut & Moore Literary Award[4]. Ha inoltre militato nella rock band Pretty in Pink, che tuttavia si è sciolta prima di arrivare al successo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'esordio nel 1988 con il film Moonwalker - Camminando sulla luna, prende parte a vari cortometraggi fino al 2001, anno in cui inizia la carriera di sceneggiatrice vendendo a Revolution Studios la trama l'episodio pilota di una serie televisiva mai realizzata incentrata su due agenti dell'FBI asioamericani inviati a lavorare sotto copertura come commessi di un supermercato coreano per investigare i traffici di una gang di Los Angeles[4]. Successivamente ha prodotto le serie TV NYPD - New York Police Department, Brooklyn South e DanceLife[1]; e sceneggiato la poco longeva sitcom Oliver Beene.

Nel 2008 prende parte, sia come attrice che come co-sceneggiatrice, al musical Dr. Horrible's Sing-Along Blog[5], assieme a Joss, Zack e Jed Whedon, con cui convola a nozze un anno più tardi.

Diviene in seguito una degli sceneggiatori principali della serie Fox Dollhouse, fino alla sua cancellazione[6]. Nella serie, la Tancharoen ha inoltre interpretato uno degli "attivi", Kilo (il cui nome è ispirato, come per tutte le "doll", all'alfabeto fonetico NATO).

Nel 2009 ha doppiato la principessa Zelda nella webserie parodistica The Legend of Neil e, assieme al marito, ha composto la canzone "(Do You Wanna Date My) Avatar" per The Guild prendendo inoltre parte alle esecuzioni corali e coreografiche[7]. L'anno successivo, assieme a Felicia Day e al marito, fonda la band, Jed Whedon and the Willing, e pubblica l'album History of Forgotten Things.

Sceneggia in seguito alcuni episodi di Spartacus[8] e Drop Dead Diva.

Dopo aver collaborato nuovamente col cognato alla sceneggiatura di The Avengers[9], diviene co-creatrice, assieme a lui ed al marito, della serie televisiva Agents of S.H.I.E.L.D.[10].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 aprile 2009, ha sposato il collega sceneggiatore Jed Whedon.

Nel 2013 le è stato diagnosticato il lupus[11].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b DoctorHorrible.net, Maurissa Tancharoen biographical information, 21 febbraio 2008.
  2. ^ DoctorHorrible.net, Exclusive: Jed Whedon and Maurissa Tancharoen, 21 febbraio 2009.
  3. ^ YouTube, Joss Whedon Serenity Intro, 1 febbraio 2007.
  4. ^ a b Charles Lyons. "Revolution catches FBI pitch", Daily Variety Gotham, 11 giugno 2001, pagina 6: "'This is my first official gig as a screenwriter', Tancharoen said. 'It's a break for me, and I am so grateful for the opportunity. Revolution is an amazing place to be.'"
  5. ^ Liz Shannon NewTeeVee.com, "Dr. Horrible DVD: Yes, it's worth your money,", 10 dicembre 2008.
  6. ^ Mike The New York Times, In Online Musical, the Mad Doctor Is In, 2 agosto 2008. URL consultato il 20 ottobre 2011.
  7. ^ SciFi Wire, Love Dr. Horrible? Check out Felicia Day's Avatar, 17 agosto 2009. URL consultato il 21 agosto 2009.
  8. ^ Spartacus Gods Of The Arena Episode 3 Photo Preview, Cinemablend.com, 29 gennaio 2011. URL consultato il 26 luglio 2012.
  9. ^ whedonesque.com, Wedonesque: The Avengers, 9 maggio 2012.
  10. ^ (EN) Nellie Andreeva, ABC Greenlights ‘S.H.I.E.L.D’ Marvel Pilot, Joss Whedon To Co-Write & Possibly Direct in Deadline, 28 agosto 2012. URL consultato il 12 maggio 2013.
  11. ^ lupus.org, Warrior Princess: Maurissa Tancharoen Whedon finds support through friends and family, 26 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]