Ciccio Barbi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ciccio Barbi in un fotogramma del film I tartassati.

Ciccio Barbi, pseudonimo di Francesco Barbi (Trofarello, 19 gennaio 1919 – ...), è stato un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Caratterista di estrema classe recitativa, cominciò la sua carriera nel teatro d'avanspettacolo e nella rivista, dove lavorò con Macario e Totò, passando al cinema all'inizio degli anni quaranta, esordendo ne L'ultima carrozzella, (1943), di Mario Mattoli.

Dopo aver preso parte ad alcune memorabili pellicole, (fra le quali si può citare Mio figlio Nerone, 1954, di Steno, Un americano a Roma, 1954, sempre diretto da Steno ed I tartassati, 1959, anch'esso di Steno), passò alla televisione all'inizio degli anni sessanta, apparendo frequentemente in episodi dello storico Carosello per l'acqua Fiuggi e per le caramelle Charms, con Enrico Viarisio.

Continuò parallelamente ad essere attivo nel cinema. Diradò le sue apparizioni a partire dagli anni settanta.

Nei suoi quasi quarant'anni di carriera, Ciccio Barbi ha lasciato il ricordo di un abile caratterista, che ha saputo colorare con la sua innata classe e raffinatezza innumerevoli pellicole, senza mai scadere nella volgarità.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]