Charles Tillman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charles Tillman
Charles Tillman.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 90 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Cornerback
Squadra Stemma Chicago Bears Chicago Bears
Carriera
Giovanili
1999-2002 Louisiana-Lafayette University
Squadre di club
2003- Stemma Chicago Bears Chicago Bears
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 2
All-Pro 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 14 marzo 2014

Charles "Peanut" Tillman (Chicago, 23 febbraio 1981) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di cornerback per i Chicago Bears della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del secondo giro (35° assoluto) del Draft NFL 2003 dai Bears. Al college ha giocato a football alla Louisiana-Lafayette University.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Chicago Bears[modifica | modifica wikitesto]

Tillman fu scelto nel corso del secondo giro del Draft 2003 dai Chicago Bears[1]. Nella sua stagione da rookie divenne subito titolare facendo registrare 83 tackle e 4 intercetti. Un infortunio rese la sua seconda stagione meno proficua della precedente, ma Tillman si riprese nel terzo anno mettendo a segno 93 tackle e 5 intercetti, contribuendo a rendere quella dei Bears la miglior difesa della lega nella stagione 2005[2].

Nel 2006, Tillman guidò i defensive back dei Bears in tackle con 80. Inoltre intercettò 5 passaggi (massimo per la squadra alla pari di Ricky Manning Jr) e forzò un fumble. La sua stagione terminò a due gare dal termine a causa di un inofrtunio. Tillman fu coinvolto in una rivalità degna di nota con Plaxico Burress prima di una gara del Monday Night Football contro i New York Giants. Giorni prima il ricevitore dei Giants Burress affermò che la linea secondaria dei Bears era "nella media" e "facilmente battibile"[3]. Tillman rispose tenendo Burress a sole 11 yard ricevute e mettendo a segno anche un intercetto durante la partita[4]. Molti tifosi dei Bears ritennero che Tillman avrebbe dovuto essere convocato per il Pro Bowl quell'anno, dal momento che fece registrare più tackle e intercetti di DeAngelo Hall e Ronde Barber[5].

I Bears fecero firmare a Tillman fecero firmare un prolungamento contrattuale di 6 anni il 24 luglio 2007[6]. L'8 dicembre 2007, Tillman fu nominato come finalista per il prestigioso premio Walter Payton Man of the Year Award, assegnato a giocatori che si sono distinti per la loro grande opera di beneficenza[7].

Il 22 novembre 2009, in una gara del Sunday Night Football contro i Philadelphia Eagles, Tillman forzò tre fumble in una sola partita, due dei quali recuperati dai Bears.

Charles Tillman durante una sessione di autografi prima del Pro Bowl 2013.

Durante la stagione 2009, Tillman fece registrare due intercetti, tra cui uno che ritornò in touchdown. Inoltre forzò sei fumble, il secondo massimo della lega. Durante una gara del Monday Night Football contro i Minnesota Vikings il 28 dicembre 2009, Tillman si scontrò con la safety dei Bears Craig Steltz mentre tentava di mettere a segno un tackle su Visanthe Shiancoe. L'impatto ruppe alcune costole di Tillman e ferì uno dei suoi polmoni. Fu immediatamente portato all'ospedale e dimesso due giorni dopo. Dopo la stagione 2011, Tillman fu convocato per il suo primo Pro Bowl[8].

Nella settimana 5 della stagione 2012 contro i Jacksonville Jaguars, Tillman superò la free safety Mike Brown stabilendo il record di franchigia dei Bears per il maggior numero di touchdown difensivi in carriera quando ritornò un intercetto su Blaine Gabbert in touchdown[9]. Tillman è alla pari con Donnell Woolford per il maggior numero di intercetti per un cornerback nella storia della squadra, dietro solo alle Gary Fencik e Richie Petitbon.

Il 4 novembre 2012, Tillman stabilì un nuovo record NFL contro i Tennessee Titans forzando quattro fumble in una sola gara, una cosa mai avvenuta da quando la NFL ha iniziato a tenere traccia della statistica nel 1991[10]. Il 23 dicembre contro gli Arizona Cardinals, Tillman intercettò il suo ottavo passaggio stagionale ritornandolo per 10 yard nel terzo touchdown dell'anno[11]. Tre giorni dopo fu convocato per il secondo Pro Bowl in carriera[12]. La sua stagione si concluse guidando la lega con 10 fumble forzati, oltre a 85 tackle, 3 intercetti e 3 touchdown. Il 12 gennaio 2013 fu inserito per la prima volta nel First-team All-Pro[13] e a fine anno fu posizionato al numero 34 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione[14].

Nella prima gara della stagione 2013, Tillman esordì con due intercetti su Andy Dalton dei Cincinnati Bengals[15]. Il terzo e ultimo stagionale lo fece registrare nella settimana 7 contro i Redskins. La sua annata si concluse con 41 tackle, 6 passaggi deviati e 3 fumble forzati.

Il 14 marzo 2014, Tillman firmò coi Bears un rinnovo contrattuale di un anno[16]. Nella seconda settimana della stagione subì un infortunio a un tricipite che lo costrinse a perdere tutto il resto dell'annata[17].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Chicago Bears: 2006

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2011,2012
2012
2013
  • Difensore del mese della AFC: 1
Ottobre 2012
  • Record NFL: fumble forzati in una partita (4)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Tackle totali 848
Sack fatti 3,0
Intercetti fatti 36
Fumble forzati 42

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2003 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 5 ottobre 2012.
  2. ^ (EN) Charles Tillman - Not Your Typical 'Peanut', nflplayers.com, 18 gennaio 2007. URL consultato l'8 novembre 2012.
  3. ^ (EN) Giants' Burress says Bears CBs 'very beatable, ESPN, 6 novembre 2006. URL consultato l'8 novembre 2012.
  4. ^ (EN) Chicago 38, NY Giants 20, Yahoo! Sports, 6 novembre 2006. URL consultato l'8 novembre 2012.
  5. ^ (EN) Chalk Talk Story - Did Peanut get shelled in Pro Bowl voting?, chicagobears.com, 22 dicembre 2006. URL consultato l'8 novembre 2012.
  6. ^ (EN) Tillman agrees to six-year contract extension, chicagobears.com, 24 luglio 2007. URL consultato l'8 novembre 2012.
  7. ^ (EN) Tillman named Bears' nominee for Man of Year honor, chicagobears.com, 8 dicembre 2007. URL consultato l'8 novembre 2012.
  8. ^ (EN) Tillman among five voted to Pro Bowl, Chicagobears.com, dicembre 2011. URL consultato l'8 novembre 2012.
  9. ^ (EN) Game Center: Chicago 41 Jacksonville 3, NFL.com, 7 ottobre 2012. URL consultato il 9 ottobre 2012.
  10. ^ (EN) Game Center: Chicago 51 Tennessee 20, NFL.com, 4 novembre 2012. URL consultato il 7 novembre 2012.
  11. ^ (EN) Game Center: Chicago 28 Arizona 13, NFL.com, 23 dicembre 2012. URL consultato il 25 dicembre 2012.
  12. ^ (EN) 2013 Pro Bowl rosters, NFL.com, 26 dicembre 2012. URL consultato il 27 dicembre 2012.
  13. ^ (EN) All-Pro Team headlined by Adrian Peterson, J.J. Watt, NFL.com, 12 gennaio 2013. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  14. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 6 giugno 2013. URL consultato il 7 giugno 2013.
  15. ^ (EN) Game Center: Cincinnati 21 Chicago 24, NFL.com, 8 settembre 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  16. ^ (EN) Charles Tillman returns to the Chicago Bears, NFL.com, 14 marzo 2014. URL consultato il 14 marzo 2014.
  17. ^ (EN) Game Center:, Charles Tillman tore triceps; Bears place him on IR, 15 settembre 2014. URL consultato il 16 settembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]