Centro di produzione Rai di Napoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Centro Rai di Napoli)

Il Centro di produzione Rai di Napoli nasce tra la fine degli anni cinquanta e i primi anni sessanta, Viene inaugurato, alla presenza dell'allora Presidente del Consiglio Amintore Fanfani, il 7 marzo 1963.

Il centro è ubicato a via Guglielmo Marconi 9, nel quartiere di Fuorigrotta, in prossimità dello Stadio San Paolo.

La struttura dispone di tre studi televisivi per un totale di 1227 m². e capacità di 370 persone, utilizzati per le riprese di programmi e fiction e di un Auditorium, dal 1996 vi si registrano le puntate delle soap opera Un posto a sole in onda su Rai 3, oltre che che le serie televisive de La squadra e La nuova squadra.

Negli anni sessanta e settanta, da questi studi veniva trasmessa la storica trasmissione Senza Rete, che andava in onda dall'auditorium.

Al Centro RAI di Napoli è ospitato inoltre l'Archivio Storico della Canzone napoletana, inaugurato nel 2003 e che dal 2007 ha trasferito su cataloghi multimediali l'enorme archivio di incisioni musicali (più di 40.000[1]) delle canzoni classiche napoletane.

Dal 2009 gli studi (auditorium compreso) hanno ricominciato ad ospitare molti programmi d'intrattenimento della Rai tra cui: Tintoria, Ti lascio una canzone, Attenti a quei due, Me lo dicono tutti!, Non sparate sul pianista, Italia Coast2Coast, Made in Sud, I grandi della musica, Reazione a catena, Alle falde del Kilimangiaro, Torto o ragione? - Il verdetto finale. Oltre che il ciclo di commedie di Eduardo De Filippo dirette ed interpretate da Massimo Ranieri.

In precedenza vi sono stati girati, tra gli altri, i programmi: Cocco, l'edizione 1992-93 di Domenica in, Napoli capitale, Furore, Pippo Chennedy Show, L'ottavo nano e Convenscion.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]