La nuova squadra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La nuova squadra
La nuova squadra - Seconda serie.JPG
Screenshot della seconda stagione
Paese Italia
Anno 2008-2011
Formato serie TV
Genere poliziesco, drammatico
Stagioni 3
Episodi 84
Durata 50-60 min (episodio)
Lingua originale italiano
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Colore colore
Audio
Crediti
Ideatore Claudio Corbucci
Interpreti e personaggi
Musiche Lino Cannavacciuolo
Costumi Daniela Ciancio
Casa di produzione Rai Fiction, Grundy Italia, CPTV Rai di Napoli
Prima visione
Prima TV Italia
Dal 12 marzo 2008
Al 18 marzo 2011
Rete televisiva Rai 3
Opere audiovisive correlate
Precedenti La squadra

La nuova squadra è una serie televisiva poliziesca italiana ambientata a Napoli, trasmessa da Rai 3.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La nuova squadra non è, come alcuni settimanali di programmi tv erroneamente dichiarano, la nona stagione della fiction La squadra (che si è definitivamente conclusa il 5 dicembre del 2007), ma uno spin-off, cioè una fiction nuova che trae origine da una fiction precedente.

La nuova squadra ha in comune con La squadra il grande tema dominante: la Polizia di Stato che lotta quotidianamente contro la camorra, con lo scopo di difendere la legalità e la pubblica sicurezza. Tuttavia tra i due telefilm ci sono notevoli differenze: l'ambientazione si sposta dal commissariato Sant'Andrea al commissariato del quartiere Spaccanapoli, con un quasi totale rinnovamento del cast. Ne La nuova squadra viene introdotto il corpo dei Falchi, i poliziotti che lavorano in borghese e utilizzano come mezzo di trasporto la motocicletta.

Inoltre, le due fiction hanno le medesime case di produzione: Rai Fiction, Grundy Italia S.p.A., e la Direzione Produzione TV Rai - Centro Produzione di Napoli.

La sigla iniziale, i temi musicali ricorrenti durante gli episodi e la siglia finale sono stati composti dal musicista partenopeo Lino Cannavacciuolo.

Della serie sono state realizzate finora due stagioni:

  • Gli episodi totali della prima stagione sono 44, divisi dalla pausa estiva in due gruppi da 22. Tra i due gruppi non ci sono differenze radicali: il cast artistico e tecnico rimane invariato. Tuttavia viene cambiata la sigla: la musica diventa meno forte (ma l'autore è sempre Lino Cannavacciuolo) e vengono visualizzati i nomi degli interpreti e dei personaggi, che prima non c'erano. Inoltre, la durata di un episodio si allunga da 50 minuti circa a 55-60 minuti circa.
  • La seconda stagione va in onda su Raitre dal 2 settembre al 25 novembre 2009.
  • Nel mese di marzo 2010 è stato reso noto dalla società di produzione della fiction, la Grundy Italia, l'inizio a settembre delle riprese della terza stagione. Il primo episodio è stato trasmesso il 14 gennaio 2011.

Trama iniziale[modifica | modifica sorgente]

Napoli. Il commissariato del quartiere Spaccanapoli viene intitolato a Ciro De Rosa, poliziotto ucciso dalla camorra. I "Falchi" Vitale e Sorrentino e il Questore Fusco sanno però che De Rosa spacciava droga.
La figlia di Ciro De Rosa, Vicky, prende il posto del padre nel corpo dei Falchi, dove trova Vitale e Sorrentino (colleghi del padre), il commissario Ciccone, e il Vicequestore Ricci. Ci sono anche i poliziotti trasferiti dal Commissariato Sant'Andrea (trasformato in una struttura burocratica): Sciacca, Battiston e Silla.

Cast[modifica | modifica sorgente]

Protagonisti[modifica | modifica sorgente]

  • L'Ispettore Superiore Sergio Vitale (Rolando Ravello) è il capo dei Falchi. Impulsivo ed energico, non si sottomette volentieri alla disciplina e per questo spesso entra in conflitto con il Vicequestore Ricci nella I stagione, nella seconda stagione arriverà a stringere amicizia con il vicequestore Lopez. Vive con la moglie Luisa e la figlia Maddalena, di sei anni.
  • L'Ispettore Vito Sorrentino (Pietro Taricone) fa parte dei Falchi, e mal sopporta il vicequestore Ricci. È da sempre un grande amico di Vitale. Verrà arrestato nelle prime puntate della seconda stagione.
  • Il Vicequestore Paola Ricci (Lisa Galantini) è la dirigente del commissariato Spaccanapoli. Donna rigida e mal sopportata ma dai sani principi, ha un marito e un figlio a Genova. Nella seconda serie, sarà presente solo nei primi due episodi poiché, dopo una promozione, lascerà il commissariato Spaccanapoli, trasferendosi alla Sezione Crimini di Roma.
  • Il Vicequestore Andrea Lopez (Marco Giallini), nuovo dirigente dal temperamento forte, entra al posto della Ricci e si inserisce autorevolmente con la diretta partecipazione nelle vicende quotidiane. Morirà nel primo episodio della terza stagione, ucciso dal suo acerrimo nemico Gerardo Facchini (Vanni Corbellini).
  • L'Agente Vincenza "Vicky" De Rosa (Elaine Bonsangue), prende il posto del padre Ciro, assassinato dalla camorra, nel corpo dei Falchi. È protetta in maniera paterna dai colleghi Vitale e Sorrentino, che erano grandi amici di Ciro. Durante la serie, si innamorerà del suo collega Francesco Silla.
  • L'Agente scelto Federico Coppola (Ciro Esposito) è un giovane poliziotto. La sua voglia di essere un onesto servitore dello Stato è ostacolata dalla sua difficile situazione familiare con un padre che ha avuto problemi con la giustizia, e il fratello Gabriele che frequenta ambienti camorristici.
  • Il Commissario capo Lorenzo Ciccone (Antonio Milo) è amico di Vitale e di Sorrentino. Inizialmente credeva che all'apertura del nuovo commissariato il posto di vicequestore sarebbe toccato a lui, e ci rimane molto male quando apprende che invece è toccato alla Ricci. Nella terza stagione, gli viene affidata la guida temporanea del commissariato. Nel seguito della stagione, si renderà conto che non è adatto al ruolo di dirigente decidendo di lasciare l'incarico. Tale incarico sarà affidato al vice-commissario Walter Battiston (Federico Tocci).
  • Il Sovrintendente Alessia Marciano (Teresa Saponangelo) lavora alle volanti insieme a Coppola. Felicemente sposata, vorrebbe diventare madre. Insieme al marito adotterà un bambino. Quando però il marito la tradirà con la babysitter, si legherà a Battiston. Nella 3 stagione da sovrintendente sarà promossa a sovrintendente capo.
  • L'Agente scelto Francesco Silla (Gennaro Silvestro) viene trasferito dal commissariato Sant'Andrea al commissariato Spaccanapoli. Prende il posto di Alberto Lenzi nel corpo dei "Falchi". Durante la serie, avrà una storia con Vicky. A metà della seconda stagione Silla abbandonerà il commissariato a causa delle torture subite nella vicenda che porterà alla morte del suo collega Alberto Lenzi.
  • Il sostituto commissario Walter Battiston (Federico Tocci) all'inizio della sua carriera svolgeva servizio a Treviso (sua città natale), per poi diventare parte dell'organico del commissariato Sant'Andrea; da Trento, dove aveva preso servizio di recente, viene trasferito di nuovo a Napoli, stavolta al commissariato Spaccanapoli, dove ritrova Salvatore Sciacca e Francesco Silla. Grande amico di Sciacca, quando era in servizio al Sant'Andrea ebbe una relazione con Mara (Celeste Brancato), sorella di Sciacca. Nella terza stagione, dopo la rinuncia di Ciccone (Antonio Milo), gli viene affidata la gestione del commissariato Spaccanapoli.
  • Il Dirigente esterno vicario Giovanni Fusco (Luigi Petrucci) è un superiore della Ricci, e spesso non condivide i suoi metodi e le sue iniziative. Finge di essere un onesto e disinteressato servitore dello Stato, ma la sua carriera gli sta più a cuore di come è la situazione a Napoli.
  • Il Sovrintendente Salvatore Sciacca (Tony Sperandeo) viene trasferito dal commissariato Sant'Andrea al commissariato Spaccanapoli. Di origini siciliane e dal carattere brusco e scontroso, difende i suoi sani principi con grande onestà. Era uno dei punti di riferimento del Sant'Andrea. È un grande amico di Battiston.
  • L'agente Alberto Lenzi (Antonio Pennarella) falco sospeso dal servizio perché in attesa di giudizio, una volta terminato il processo con la sua definitiva assoluzione, ritorna a far parte della squadra. Morirà all'inizio della seconda stagione per mano degli uomini di Antonio Barone.
  • Gabriele "Lele" Savarese (Gabriele Mainetti) poliziotto figlio d'arte, entra a far parte della squadra dei Falchi in seguito all'omicidio di Lenzi per sostituirlo. Promosso al concorso per passare ai NOCS, lascia il commissariato all'inizio della terza serie.
  • Bianca Savarese (Irene Ferri) sorella di Lele, è in attesa del trasferimento alla Mobile, ma entra nella squadra dei Falchi al posto di Silla, con lo scopo di spiare Lopez per conto di un ambiguo funzionario dei Servizi Segreti, Gerardo Facchini. Dopo aver confessato la sua colpa, farà il doppio gioco in favore di Lopez.
  • Luigi Profeta (Duccio Giordano) è il boss del più importante clan camorristico del centro storico di Napoli. Rifiuta di usare i metodi degli altri boss, e ha una personalità tutta sua. È un informatore di Vitale, ma i rapporti con quest'ultimo sono spesso difficili e burrascosi. Nella seconda serie, verrà accoltellato nella doccia del carcere e qualcuno attenterà alla vita della sorella Lucia poiché un nuovo boss, detto "O Cafone", gli farà la guerra.
  • Lucia Profeta (Marcella Granito) è la sorella del boss Luigi che, dopo l'arresto di quest'ultimo, prende in mano il quartiere Spaccanapoli. Stanca delle lotte tra i clan decide di attenersi alle proposte di Antonio Barone, diventa sua sottoposta e gli consegna Luigi, evaso poco tempo prima. Verrà arrestata alla fine della seconda stagione grazie anche alle testimonianze di Gabriele Coppola (Carmine Recano) , fratello dell'agente Federico Coppola (Ciro Esposito), che decide di consegnare la sua amante Lucia Profeta,dopo la morte del padre e della fidanzata(incinta del loro bambino) per mano degli uomini di Barone e di Lucia Profeta.
  • Antonio Barone (Andrea Tidona) è il nuovo boss che, dopo l'arresto di Profeta, intende conquistare il quartiere Spaccanapoli. Soprannominato 'o Cafone poiché proviene dalla provincia, si serve di una squadra di criminali di guerra serbi per unire sotto di sé tutti i capi camorristici della città, eliminando i dissidenti come lo stesso Profeta. Verrà ucciso da Facchini (Vanni Corbellini) quando scopre che il commissariato ha saputo del loro incontro e dei loro legami nella prima puntata della terza stagione.
  • Michele Malinconico (Antonio Gerardi) boss ancorato al vecchio codice d'onore ma allo stesso tempo con una concezione moderna, esperto della new economy della malavita. Malinconico controlla il traffico di cocaina con la Colombia, ricicla i soldi nel quartiere di Spaccanapoli, ha una casa lussuosa in via Petrarca e una famiglia che ama e che tiene all'oscuro delle sue attività.
  • Gerardo Facchini (Vanni Corbellini) funzionario corrotto dei servizi segreti italiani. Entrerà in forte confitto con una sua vecchia conoscenza, il vicequestore Lopez. Morirà all'inizio della terza stagione per mano di Lopez.

Personaggi secondari (in ordine alfabetico)[modifica | modifica sorgente]

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 44 2008
Seconda stagione 22 2009
Terza stagione 18 2011

Altre informazioni[modifica | modifica sorgente]

Realizzazione[modifica | modifica sorgente]

Di seguito viene riportata una breve cronologia relativa alla realizzazione de La nuova squadra.

Dopo molte polemiche legate alla chiusura de La squadra[1], la RAI annuncia di voler dare una nuova svolta alla serie televisiva ambientata a Napoli, sempre improntata all'innovazione e all'azione[2].

Per mesi si sono susseguite voci sulla realizzazione di questo spin-off, con uscite eccellenti dal cast (la morte dell'Ispettore Guerra), nuove entrate (Pietro Taricone)[3] e una nuova ambientazione (sempre a Napoli)[4].

Le riprese sono state effettuate a partire dal novembre del 2007, per un totale di 44 episodi in HDTV, destinati ad essere trasmessi, due per volta, su Rai 3 dal 12 marzo del 2008[5].

Nella serie vengono integrate riprese serrate e spettacolari, come ad esempio micro-telecamere montate su elicotteri radiocomandati o sulle motociclette dei Falchi[6].

Interviste[modifica | modifica sorgente]

Tony Sperandeo inizialmente si è dichiarato non troppo convinto di una serie con poliziotti ambigui, molto meglio una netta separazione tra i "buoni" ed i "cattivi". Successivamentuot;href":"Napoli" Squadra era la miglior fiction italiana.[7].

Rolando Ravello ha paragonato questa serie allo statunitense The Shield, e ha precisato la diversità dalla precedente squadra, in quanto le due serie napoletane mantengono in comune solo l'impianto produttivo ed i temi legati all'attualità[8].

Segnaletica per minori[modifica | modifica sorgente]

Nella messa in onda italiana, il telefilm La nuova squadra è contrassegnato dalla "striscetta gialla", che indica che la visione del programma non è adatta a bambini non accompagnati da un adulto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Andra Lanini, Fatti fuori insieme a Pietro Guerra in Espresso.Repubblica.it, 7 dicembre 2007. URL consultato il 24-02-2008.
  2. ^ Stella Cervasio, Viva Bonetti, abbasso Taricone in Napoli.Repubblica.it, 20 dicembre 2007. URL consultato il 24-02-2008.
  3. ^ Pietro Taricone versione «falco» da fiction in Corriere del Mezzogiorno, 12 dicembre 2007. URL consultato il 24-02-2008.
  4. ^ La "Squadra si rinnova" in CineCorriere.it, 13 dicembre 2007. URL consultato il 24-02-2008.
  5. ^ Marzia Mancini, I Falchi della Nuova Squadra in azione a Spaccanapoli in Tv Sorrisi e Canzoni, 23 febbraio 2008, p. 36-37.
  6. ^ Luciano Giannini, Il Mattino.
  7. ^ La Nuova Squadra: a Sperandeo non convince troppo, Taricone ci paga il mutuo in TvBlog.it, 12 marzo 2008. URL consultato il 14-03-2008.
  8. ^ Alessandra Vitale, RaiTre, ecco "La nuova squadra" a Napoli fra violenza e giustizia in la Repubblica.it, 10 marzo 2008. URL consultato il 14-03-2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione