Paolo Ruffini (attore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paolo Ruffini

Paolo Stefano Ruffini (Livorno, 26 novembre 1978) è un conduttore televisivo, attore, regista, comico e scrittore italiano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nato a Livorno nel 1978, debutta nel mondo dello spettacolo partecipando a spot pubblicitari (Kinder Cereali e Olidata) e al film Ovosodo di Paolo Virzì, nel quale interpreta il ruolo di un antipatico compagno di classe del protagonista. Da sempre amante del cinema in tutti i suoi generi, collezionista di VHS fin da piccolo (oggi ne possiede più di 16000), nel 2001 fonda l'Associazione cinematografica Nido del Cuculo, con la quale organizza eventi, rassegne, festival cinematografici (tra cui il Joe D'Amato Horror Festival), produce documentari, spettacoli teatrali (fra tutti Io Doppio) e musicals nei quali spesso riveste la figura di attore ed autore.

Nel 2002 vince il concorso Cercasi VJ su Mtv. Per più di tre anni conduce programmi come MTV On the beach, Hitlist Italia, MTV Mobile Chart e Select. Nel 2005 lascia la rete musicale e comincia una collaborazione con Marco Giusti. Partecipa con successo al talk show demenziale Bla Bla Bla con Lillo & Greg. Nello stesso anno, sempre con Marco Giusti, figura come autore di Stracult, trasmissione di Rai 2 sul cinema di genere, in onda per 14 puntate in seconda serata, durante le quali intervista autori ed attori quali John Woo, Donald Sutherland e Barbara Bouchet.

Sempre nel 2005 Aurelio De Laurentiis lo chiama per il ruolo di "comprimario da locandina" in Natale a Miami di Neri Parenti. Nel 2006 bissa il successo con Natale a New York. Viene inoltre riconfermata la collaborazione con

Marco Giusti per i programmi Matinée e Soirée, in onda tutti i giorni su Rai Due. I programmi, condotti da Max Giusti, Sabrina Nobile, Nicola Savino e Flavia Cercato vedono Paolo Ruffini come inviato speciale in giro per l'Italia. Nel 2007 diventa volto del canale satellitare Comedy Central del gruppo MTV Italia e conduce il contenitore di candid camera, sketch comici e papere Amici miei.

È inoltre tra i protagonisti de La seconda volta non si scorda mai di Alessandro Siani e torna alla conduzione di Matinée per il secondo anno consecutivo. Al contempo, tra il dicembre 2007 e maggio 2008, prende parte al programma televisivo Scalo 76 al fianco di Daniele Bossari, Maddalena Corvaglia e Paola Maugeri. Col 2008 partecipa allo spettacolo teatrale Portami tante rose.it, ideato da Maurizio Costanzo ed Enrico Vaime, e viene riconfermato nel cast di Scalo 76, che assume la nuova denominazione di Cargo 76 e vede Ruffini impegnato come inviato ufficiale fuori dallo studio.

Nello stesso anno fa parte del cast di Natale a Rio, produce con l'associazione Nido del Cuculo un documentario dal titolo Peter Panico ed organizza a Pietrasanta, in collaborazione con la fondazione "La Versiliana", il Joe D'Amato Horror Festival, il più grande festival di cinema di genere in Italia. Nel 2009 è tra i protagonisti del film di Carlo Vanzina Un'estate ai Caraibi, con Gigi Proietti. Successivamente fa parte del cast di La prima cosa bella di Paolo Virzì. La pellicola, girata proprio a Livorno, città natale sia di Ruffini che del regista, sarà scelta per la candidatura italiana agli Oscar 2011. A fine 2009 è il protagonista di Cacao, opera prima di Luca Rea, uno degli autori di Stracult.

Paolo Ruffini nel 2013

Nel 2010, in collaborazione col Nido del Cuculo, produce il musical Rent, no day but today, adattamento del musical Rent di Jonathan Larsson, e commenta il programma televisivo Fear Factor che va in onda quotidianamente sul canale GXT. In novembre è sul set della commedia diretta da Giambattista Avellino C'è chi dice no, che lo vede co-protagonista al fianco di Luca Argentero e Paola Cortellesi. Lo stesso anno è in scena anche con il musical 80 voglia di...'80! per la regia di Fabrizio Angelini. Successivamente è uno dei protagonisti del nuovo progetto del regista e sceneggiatore Fausto Brizzi, che vede la realizzazione di due pellicole parallele: Maschi contro femmine e Femmine contro maschi.

Nel settembre 2011 conduce su Italia1 il programma comico Colorado insieme a Belén Rodríguez, Chiara Francini e Digei Angelo. Nell'inverno 2011-2012 è in tournée teatrale con la commedia musicale Tre cuori in affitto assieme ad Arianna Bergamaschi e Justine Mattera. Contemporaneamente nelle sale cinematografiche esce Ex - Amici come prima!, diretto da Carlo Vanzina. Nella primavera 2012 è uno dei protagonisti di Colorado - 'Sto classico e nell'autunno 2012 conduce di nuovo Colorado Cafè.

Nell'aprile 2012 torna alla conduzione dello show in seconda serata su Rai Due Stracult, a casa di Marco Giusti e presta la sua voce a Lucignolo nel film d'animazione Pinocchio di Enzo D'Alò. Nel 2012 pubblica il suo primo romanzo intitolato Tutto bene. Il 2013 invece si apre con la tournée dello spettacolo The Full monty - il musical con Paolo Calabresi, Gianni Fantoni, Sergio Muniz, Jacopo Sarno e Pietro Sermonti, per la regia di Massimo Piparo e prosegue con l'esordio alla regia del suo primo film Fuga di Cervelli, una produzione Colorado Film e distribuita da Medusa con Frank Matano, Guglielmo Scilla, Olga Kent ed il duo comico PanPers.

Da febbraio ad aprile 2014 è protagonista del musical "Cercasi Cenerentola" uno spettacolo prodotto dalla "Compagnia della Rancia". A marzo dello stesso anno presenta e commenta le candid camera all'interno del programma "Vecchi Bastardi", in onda ogni giorno in "Day Time" su Italia Uno.

Ha presentato i David di Donatello 2014, provocando polemiche per i suoi toni.[1]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Dal 18 agosto 2007 è sposato con Claudia Campolongo.[2]

Libri[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

  • Select (Mtv, 2002)
  • On the beach (Mtv, 2002)
  • Mtv club generation (Mtv, 2003)
  • Mtv mobile chart (Mtv, 2004)
  • Hit List Italia (Mtv, 2004)
  • Bla Bla Bla (Rai Due, 2005)
  • Stracult (Rai Due, 2005, 2008, 2012)
  • Matinée (Rai Due, 2006-2007)
  • Soirée (Rai Due, 2007)
  • Comedy Central (Comedy Central (Sky), 2007)
  • Scalo 76 (Rai Due, 2007-2009)
  • Voglia d'aria fresca (Rai Uno, 2010)
  • Fear Factor (GXT, 2010)
  • Colorado (Italia 1, 2011-2013)
  • Stracult a casa di Marco Giusti (Rai Due, 2012)
  • Vecchi Bastardi (Italia 1, 2014)
  • David di Donatello (Rai Movie, 2014)

Teatro[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fulvio Caprara, Ruffini: “Le gaffe ai David? Niente scuse, ci si prende troppo sul serio”, La Stampa, 12 giugno 2014. URL consultato il 13-6-2014.
  2. ^ Ruffini ha detto "Sì" alla Campolongo

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]