Ti lascio una canzone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ti lascio una canzone
Logo del programma Ti lascio una canzone
Anno 2008-2012, 2014- in corso
Genere Talent show
Durata 180 min
Ideatore Roberto Cenci
Produttore RAI-Ballandi Entertainment S.p.A.
Presentatore Antonella Clerici
Regia Roberto Cenci (2008-2009)
Sergio Colabona (2010-2012)
Stefano Vicario (2014)
Rete Rai 1 (2008-2012, 2014)
Rai HD (2012, 2014)
Rai Premium (repliche nel 2014)
Sito web http://www.tilasciounacanzone.tv

Ti lascio una canzone è un programma televisivo italiano in onda in prima serata su Rai 1 dal 2008 con la conduzione di Antonella Clerici.

Il programma[modifica | modifica sorgente]

Regista ed ideatore del programma televisivo - sorta di gara musicale e talent show - è stato Roberto Cenci, il quale ha selezionato anche gli interpreti delle prime due edizioni.

Protagoniste dello show sono le più belle canzoni della storia della musica italiana, interpretate da giovani cantanti in età compresa tra i 10 e i 16 anni. Ogni puntata i ragazzi si esibiscono in diverse canzoni che spaziano dagli anni cinquanta agli anni duemila.

Il pubblico da casa vota con il televoto, mentre a commentare le esibizioni e ad assegnare il premio di qualità per la migliore interpretazione vi è una giuria di esperti del settore, di cantanti e di personaggi dello spettacolo.

Il cast di Ti lascio una canzone è stato inoltre ospite a diversi altri spettacoli televisivi come Porta a Porta, Volami nel cuore, Una notte a Sirmione, Miss Italia nel Mondo, Ballando con le stelle, ed anche al Festival di Sanremo 2010.

Il programma è una produzione di Rai 1 in collaborazione con Ballandi Entertainment SpA, scritto con Fabrizio Berlincioni, Beppe Bosin, Paolo Cucco, Giancarlo De Andreis, Simone Di Rosa, Carlo Pistarino, Cecilia Tanturri e Francesco Valitutti.

La scenografia è a cura di Gaetano Castelli, mentre l'orchestra è diretta dal maestro Leonardo De Amicis.

Lo show si è aggiudicato il nome di "miglior talent show televisivo del 2009" (nonché della televisione italiana), ricevendo così il 18 marzo 2010, a pochi giorni dalla messa in onda della 3ª edizione, il Premio Regia Televisiva - Oscar TV 2010.

Lo show ha vinto inoltre l'Oscar TV 2011 come miglior programma in assoluto dell'anno.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Edizione N° Periodo Puntate Interpreti Canzone vincitrice Presentatrice Direttore artistico Sede Telespettatori Share
1 5 aprile - 3 maggio 2008 5 22 Il mio canto libero di Lucio Battisti Antonella Clerici Roberto Cenci Teatro Ariston di Sanremo 5.004.000 26,61%
2 4 aprile - 30 maggio 2009 9 39 I migliori anni della nostra vita di Renato Zero 6.711.000 33,29%
3 27 marzo - 29 maggio 2010 9 42 Girotondo intorno al mondo di Sergio Endrigo Leonardo De Amicis Auditorium Rai di Napoli 6.126.000 29,42%
4 10 settembre - 10 dicembre 2010 13 30 I giardini di marzo di Lucio Battisti 5.204.000 21,64%
5 17 settembre - 23 dicembre 2011 14 42 Profeta non sarò di Demis Roussos Auditorium RAI del Foro Italico in Roma 4.381.000 19,47%
6 8 settembre - 26 dicembre 2012 15 42 Earth Song di Michael Jackson Studio Nomentano 5 in Roma 4.399.000 19,81%
7 dal 1º febbraio al 26 aprile 2014 12 42 Un amore così grande di Mario Del Monaco Auditorium RAI del Foro Italico in Roma 4.340.000 18,79%

Polemiche[modifica | modifica sorgente]

In riferimento a Ti lascio una canzone ha suscitato svariate polemiche il fatto che Mediaset, nel produrre un programma concorrente molto simile, abbia (con l'aiuto di Cenci) plagiato vistosamente il format RAI mantenendone tutte le caratteristiche e cambiando solo il nome in Io canto. Il regista Roberto Cenci si difende dalle accuse aggiungendo che in Io canto, chi vince non è la canzone come in "Ti lascio una canzone" ma è il cantante.

Format all'estero[modifica | modifica sorgente]

Il format di "Ti lascio una canzone" è stato esportato prima in Portogallo dove è andato in onda nel dicembre 2008 (3 puntate) sulla rete privata nazionale TVI dal titolo Uma cancão para ti riscuotendo ampio successo: l'ultima puntata ha raggiunto uno share del 62%. Successivamente, a marzo 2009 è andata in onda la seconda serie (11 puntate) con una media del 50,6% di share e sempre nello stesso anno c'è stata una terza edizione, mentre una quarta è iniziata a febbraio 2011. Dopo il Portogallo, il format è approdato anche in Turchia con il titolo Bir Şarkısın Sen ottenendo grandi risultati di ascolto ove in una puntata è stato ospite Jacopo Menconi (partecipante della prima edizione) che ha duettato con il grande tenore turco Hakan Aysev.

Note[modifica | modifica sorgente]

  • Nell'ottava puntata della quinta edizione (5 novembre 2011) le canzoni vincitrici non sono state decretate tramite televoto dal pubblico a casa, ma dal pubblico presente in studio. È stato richiesto ai telespettatori di donare i soldi che avrebbero speso per il televoto alle vittime dell'Alluvione di Genova del 4 novembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione