Carpodacus erythrinus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ciuffolotto scarlatto
Carpodacus erythrinus.jpg
Carpodacus erythrinus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Fringillidae
Sottofamiglia Carduelinae
Tribù Carpodacini
Genere Carpodacus
Specie C. erythrinus
Nomenclatura binomiale
Carpodacus erythrinus
(Pallas, 1770)
Nomi comuni
  • ciuffolotto scarlatto
  • carpodaco scarlatto
Sottospecie
  • C. erythrinus erythrinus
  • C. erythrinus kubanensis
  • C. erythrinus ferghanensis
  • C. erythrinus grebnitskii
  • C. erythrinus roseatus
Uova di Carpodacus erythrinus

Il ciuffolotto scarlatto, noto anche come carpodaco scarlatto (Carpodacus erythrinus (Pallas, 1770)) è un uccello passeriforme della famiglia dei Fringillidi.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La taglia del ciuffolotto scarlatto è di 14,5 cm di lunghezza, ed ha un peso di 24 grammi.[senza fonte] Presenta evidente dimorfismo sessuale: il maschio è di un rosso vivace sulla testa, il mento, la gola ed il torace, tranne la parte vicino all'orecchio che è marrone, il groppone è striato di rossiccio e marrone, le ali sono marrone scuro con due barre alari bianche, il ventre è biancastro. La femmina ha colori più opachi sul grigio marrone.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

Carpodacus erythrinus ha 5 sottospecie:[2]

  • C. erythrinus erythrinus (Pallas, 1770)
  • C. erythrinus kubanensis Laubmann, 1915
  • C. erythrinus ferghanensis (Kozlova, 1939)
  • C. erythrinus grebnitskii Stejneger, 1885
  • C. erythrinus roseatus (Blyth, 1842)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Carpodacus erythrinus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Fringillidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato l'11 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli