Oscines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Passeri" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Passeri (disambigua).
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Oscines
Silvereye.jpg
Zosterops lateralis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Linnaeus, 1758
Sinonimi

Passeri

Famiglie
  • Vedi testo

Il raggruppamento degli Oscini (Oscines Linnaeus, 1758), detti anche passeri, costituisce il sottordine più numeroso dell'ordine dei passeriformi: con oltre 4700 specie viventi, comprende circa la metà degli uccelli esistenti[1].
Gli oscini sono uccelli canori riconoscibili in quanto hanno una siringe più complessa, un DNA caratteristico[non chiaro], una specifica forma dell'osso mediano dell'orecchio, e generalmente devono apprendere le vocalizzazioni più complesse del loro repertorio.

Le espressioni canore di questi uccelli sono essenzialmente territoriali in quanto comunicano l'identità e la posizione di un individuo ad altri uccelli segnalandone inoltre le intenzioni sessuali. Non devono essere confusi con altre espressioni sonore di uccelli che hanno scopo di allarme o contatto e sono particolarmente importanti negli uccelli che si nutrono o migrano in stormi.

Altri uccelli hanno richiami sonori per attirare la compagna o per marcare il territorio, ma sono usualmente semplici e ripetitivi, mancando della varietà di molte vocalizzazioni degli oscini.[senza fonte]

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

La classificazione degli uccelli di Sibley e Ahlquist (1990) suddivideva gli Oscines in due Infraordini: Corvida e Passerida.[2]
Studi successivi hanno tuttavia dimostrato il raggruppamento dei Corvida, così come definito da Sibley e Alquist, non era monofiletico ed alcune delle famiglie incluse tra i Corvida appartenevano in realtà a linee evolutive basali del raggruppamento dei Passerida.[3][4][5][6][7]

Corvida[modifica | modifica sorgente]

Passerida[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fjeldså J, The global diversification of songbirds (Oscines) and the build-up of the Sino-Himalayan diversity hotspot in Chinese Birds, vol. 4, nº 2, 2013, pp. 132–143.
  2. ^ Sibley C.G. & Ahlquist J.E., Phylogeny and Classification of Birds. A Study in Molecular Evolution, New Haven and London, Yale University Press, 1990.
  3. ^ Ericson PGP, Johansson US, Phylogeny of Passerida (Aves: Passeriformes) based on nuclear and mitochondrial sequence data in Mol. Phylogenet. Evol., vol. 29, 2003, pp. 126–138.
  4. ^ Barker FK, Cibois A, Schikler PA, Feinstein J & Cracraft J, Phylogeny and diversification of the largest avian radiation in Proceedings of the National Academy of Sciences, vol. 101, nº 30, 2004, pp. 11040–45, DOI:10.1073/pnas.0401892101.
  5. ^ Johansson US et al, Phylogenetic relationships within Passerida (Aves: Passeriformes): A review and a new molecular phylogeny based on three nuclear intron markers in Molecular Phylogenetics and Evolution, vol. 48, 2008, pp. 858–876.
  6. ^ Aggerbeck, M., J. Fjeldså, L. Christidis, P.-H. Fabre, K.A. Jønsson, Resolving deep lineage divergences in core corvoid passerine birds supports a proto-Papuan island origin in Mol. Phylogenet. Evol., 70:, 2014, pp. 272-285.
  7. ^ Alström P., Hooper D.M., Liu Y., Olsson U., Mohan D., Gelang M., Hung L.M., Zhao J., Lei F. & Price T.D., Discovery of a relict lineage and monotypic family of passerine birds in Biol. Lett., vol. 10, nº 3, 2014, pp. 20131067; 1744-957X.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli