Passeridae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Passeridi
Feldsperling.jpg
Passer montanus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Passeridae
Illiger, 1811
Generi

I Passeridi (Passeridae Illiger, 1811) sono una famiglia di uccelli dell'ordine Passeriformes[1], a cui appartengono i passeri e i fringuelli alpini.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Sono passeracei di piccola taglia, con becchi conici robusti ed appuntiti, ali ampie e smussate, e code relativamente corte; la colorazione del piumaggio si presenta in varie combinazioni di marrone, beige, grigio, bianco e nero, talora anche giallo.[2]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

I passeridi sono ampiamente diffusi in Europa, Africa e Asia. Popolazioni introdotte e naturalizzate esistono nelle Americhe, in Australia, e in altre parti del mondo, in particolare nelle aree urbane. Per esempio, il passero domestico o passera europea (Passer domesticus) è attualmente diffuso in gran parte del Nord America, in molte aree urbane densamente popolate del Sud America, e in quasi tutti gli stati dell'Australia.[3]

Prediligono gli habitat aperti, quali praterie, deserti, e macchie, e si trovano a loro agio anche nei contesti urbani. Alcune specie, come la passera mattugia (Passer montanus), si trovano anche nei boschi.[3] L'occhialino cannella delle Filippine (Hypocryptadius cinnamomeus) è l'unico passeride noto che popola la canopia della foresta nebulosa.[4]

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

La famiglia Passeridae comprende i seguenti generi e specie:[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Passeridae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 9 maggio 2014.
  2. ^ Old World Sparrows (Passeridae) in The Internet Bird Collection. URL consultato il 4 aprile 2014.
  3. ^ a b Summers-Smith D., Family Passeridae (Old World Sparrows) in del Hoyo J., Elliott A., Christie D. (a cura di), Handbook of the Birds of the World. Volume 14, Bush-shrikes to Old World Sparrows, Barcelona, Lynx Edicions, 2009, p. 760, ISBN 978-84-96553-50-7.
  4. ^ Fjeldså J., Irestedt M., Ericson P.G.P., Zuccon D., The Cinnamon Ibon Hypocryptadius cinnamomeus is a forest canopy sparrow in Ibis, vol. 152, nº 4, 2010, pp. 747–760.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli