Hypocryptadius cinnamomeus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Occhialino cannella
Hypocryptadius cinnamomeus Goodchild.jpg
Hypocryptadius cinnamomeus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Passeridae
Genere Hypocryptadius
Hartert, 1903
Specie H. cinnamomeus
Nomenclatura binomiale
Hypocryptadius cinnamomeus
Hartert, 1903

L'occhialino cannella (Hypocryptadius cinnamomeus Hartert, 1903) è un uccello della famiglia Passeridae, endemico dell'isola di Mindanao (Filippine). È l'unica specie nota del genere Hypocryptadius.[2]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

È un uccello granivoro che tende a formare gruppi molto numerosi, spesso in associazione con l'occhialino di montagna (Zosterops montanus) e l'occhialino di Goodfellow (Lophozosterops goodfellowi).[3]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Popola la canopia della foresta nebulosa montana dell'isola di Mindanao, nella parte meridionale dell'arcipelago delle Filippine.[3]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

A lungo considerata come una specie aberrante della famiglia Zosteropidae, H. cinnamomeus si è recentemente rivelato appartenente a un ramo basale della famiglia Passeridae.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Hypocryptadius cinnamomeus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Passeridae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 9 maggio 2014.
  3. ^ a b c Fjeldså J., Irestedt M., Ericson P.G.P., Zuccon D., The Cinnamon Ibon Hypocryptadius cinnamomeus is a forest canopy sparrow in Ibis, vol. 152, nº 4, 2010, pp. 747–760.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]