Stenostiridae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Stenostiridae
Fairy Flycatcher (Stenostira scita).jpg
Stenostira scita
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Paroidea
Famiglia Stenostiridae
Beresford et al., 2005
Generi

Stenostiridae Beresford et al., 2005 è una famiglia di uccelli passeriformi che comprende 9 specie con distribuzione afrotropicale e indo-malese.[1]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Questa famiglia è stata identificata in base ai risultati di differenti studi molecolari[2][3][4][5][6][7].

Pasquet et al. (2002) evidenziarono strette affinità molecolari tra i pigliamosche africani del genere Elminia (tradizionalmente attribuiti ai Monarchidae) e i pigliamosche asiatici del genere Culicicapa (tradizionalmente attribuiti ai Muscicapidae)[2] Successivamente è stato dimostrato che anche il pigliamosche coda a ventaglio (Stenostira scita) fa parte di questo clade, ed essendo il genere Stenostira stato descritto prima degli altri due, secondo le norme dell'International Code of Zoological Nomenclature il raggruppamento è stato denominato Stenostiridae.[4] In epoca più recente si è visto che anche l'asiatico coda a ventaglio ventregiallo (Chelidorhynx hypoxantha), in precedenza attribuito ai Rhipiduridae, appartiene a questa famiglia[6][7].

La famiglia Stenostiridae comprende pertanto i seguenti generi e specie:[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Stenostiridae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 7 maggio 2014.
  2. ^ a b Pasquet E., Cibois A., Baillon F., Erard C., What are African monarchs (Aves: Passeriformes)? A phylogenetic analysis of mitochondrial genes in C. R. Biol., vol. 325, 2002, pp. 107–118.
  3. ^ Barker FK, Cibois A, Schikler PA, Feinstein J & Cracraft J, Phylogeny and diversification of the largest avian radiation in Proceedings of the National Academy of Sciences, vol. 101, nº 30, 2004, pp. 11040–45.
  4. ^ a b Beresford P., Barker F.K., Ryan P.G., Crowe T.M., African endemics span the tree of songbirds (Passeri): molecular systematics of several evolutionary ‘enigmas’ in Proc. R. Soc. Biol. Sci. Ser. B, vol. 272, 2005, pp. 849–858.
  5. ^ Fuchs J, Fjeldså J, Bowie RCK, Voelker G, Pasquet E, The African warbler genus Hyliota as a lost lineage in the oscine songbird tree: molecular support for an African origin of the Passerida in Mol Phylogenet Evol, vol. 39, 2006, pp. 186–197.
  6. ^ a b Nyári A.S., Benz B.W., Jønsson K.A., Fjeldså J. & Moyle R.G., Phylogenetic relationships of fantails (Aves: Rhipiduridae) in Zool Scripta, vol. 38, 2009, pp. 553-561.
  7. ^ a b Fuchs J., Pasquet E., Couloux A., Fjeldså J. & Bowie R.C.K., A new Indo-Malayan member of the Stenostiridae (Aves: Passeriformes) revealed by multi-locus sequence data: biogeographical implications for a morphologically diverse clade of flycatchers in Mol. Phy. Evol., vol. 53, 2009, pp. 384-393.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli