Paradisaeidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Uccelli del paradiso
Lesser Bird of Paradise.jpg
Uccello del Paradiso minore
(Paradisaea minor)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Corvida
Superfamiglia Corvoidea
Famiglia Paradisaeidae
Vigors, 1825
Generi

Gli uccelli del paradiso o paradisee (Paradisaeidae Vigors, 1825) sono una famiglia di uccelli canori dell'ordine dei Passeriformi.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La coda a riccioli della paradisea di Wilson (Diphyllodes respublica) è un esempio evidente di trasformazione del piumaggio.

Vedendo il loro piumaggio variopinto e le loro danze durante l'accoppiamento, non è difficile capire perché sia stato dato a questi uccelli il nome che hanno. Sono soprattutto i maschi ad avere un piumaggio estremamente variopinto. In realtà il nome di Uccelli del Paradiso venne loro attribuito per via del fatto che i primi esemplari che gli esploratori ritrovarono furono da tribù indigene che li utilizzava come merce di scambio e per trasportarli meglio tagliavano loro le zampe. Uno dei motivi per cui Linneo classificò la Paradisea apoda con questo nome, perché a lui arrivò un esemplare appunto senza zampe. Inoltre il fatto che le si vedesse sempre o senza zampe o in volo fece pensare che questi uccelli non si posassero mai al suolo e che conduccessero tutta la loro esistenza senza mai appoggiarsi. Questo influenzò alcuni racconti che narrano che le Paradisee discendessero direttamente dal Paradiso e che addirittura la femmina covasse le uova sul dorso del maschio in volo.

Il piumaggio degli uccelli di questa famiglia è caratterizzato non solo da colori splendenti ma anche da penne fortemente trasformate, che assumono lunghezze eccezionali o forme bizzarre.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Gli uccelli del paradiso sono in maggioranza frugivori (si nutrono di frutta) e hanno un ruolo importante nella diffusione dei semi.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Gli uccelli del paradiso vivono nell'Australia settentrionale, nelle Molucche e soprattutto in Nuova Guinea, nell'ambiente della foresta pluviale. Proprio per la loro presenza, la Nuova Guinea porta anche il soprannome di Isola degli Uccelli del Paradiso.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Paradisaeidae comprende 41 specie in 16 generi:[1]

Alcune specie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Paradisaeidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 7 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]