Adolf Bernhard Meyer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adolf Bernhard Meyer

Adolf Bernhard Meyer (18401911) è stato un antropologo, ornitologo ed entomologo tedesco.

Meyer fu un professore del Museo Antropologico ed Etnografico di Dresda. Verso la fine del XIX secolo viaggiò per molto tempo attraverso le Indie Orientali.

Il falcibecco bruno, un uccello scoperto nel 1884, venne classificato col nome scientifico Epimachus meyeri in suo onore. Egli stesso descrisse varie nuove specie di uccelli, tra cui la parotia di Carola (Parotia carolae), l'astrapia di Stephanie (Astrapia stephaniae), il beccafiore capirosso (Dicaeum geelvinkianum) e il takahe (Porphyrio hochstetteri).

Oltre agli uccelli rivolse il proprio interesse anche ai primati. Classificò come Tarsius sangirensis il tarsio di Sangihe, un piccolo primate scoperto in Indonesia nel 1897.

Le collezioni di uccelli, coleotteri e farfalle raccolte da Meyer a Celebes e in Nuova Guinea sono conservate allo Staatliches Museum für Tierkunde di Dresda.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Abbildungen von Vogelskeletten (1879-95)
  • Publikationen des königlichenethnographischen Museums zu Dresden (1881-1903)
  • Album von Philippinentypen (1885-1904)
  • The Birds of Celebes (1885)
  • The Distribution of Negritos (1899)
  • Studies of the Museum (of Natural History) and kindred Institutions of New York, etc. (1905)
  • Amerikanische Bibliotheken und ihre Bestrebungen (1906)
  • Römerstadt Agunt (1908)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • New International Encyclopedia

Controllo di autorità VIAF: 2771337 LCCN: n88610072