Bombycilla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Bombycillidae)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bombicilla
Cedarwaxwing.jpg
Bombycilla cedrorum
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Bombycilloidea
Famiglia Bombycillidae
Swainson, 1831
Genere Bombycilla
Vieillot, 1808
Specie

Bombycilla Vieillot, 1808 è un genere di uccelli passeriformi, unico genere della famiglia Bombycillidae.[1]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Beccofrusone
(Bombycilla garrulus)

Sono passeracei di media taglia, dal piumaggio soffice, con becco grosso, ma breve, largo alla base, leggermente incurvato ed intaccato.[2] Presentano una cresta nucale pronunciata ed una maschera nera. Le ali sono lunghe ed appuntite, la coda breve e quadrata, con 12 timoniere. Tarso breve, superiormente scutellato.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Sono uccelli gregari, che formano stormi molto numerosi.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Sono uccelli frugivori ed insettivori. Durante la maggior parte dell'anno si nutrono prevalentemente di frutta, mentre gli insetti divengono la fonte principale di cibo durante i mesi più caldi.[3]

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Sono uccelli monogami che nidificano in gruppo, scegliendo i siti di nidificazione in relazione alla presenza di alberi da frutto.[3]

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Nella classificazione degli uccelli di Sibley e Ahlquist (1990) la famiglia Bombycillidae veniva inquadrata nella superfamiglia Muscicapoidea, e comprendeva 3 tribù: Bombycillini (3 specie), Dulini (1 specie) e Ptilogonatini (4 spp.).[4] Queste ultime due tribù sono state successivamente elevate al rango di famiglie a sé stanti (rispettivamente Dulidae e Ptiliogonatidae), che in base ad analisi molecolari sono state collocate nella superfamiglia dei Bombicilloidei, a cui vengono attribuiti anche gli estinti Mohoidi hawaiiani, e due specie enigmatiche di controversa collocazione: l'ipocolio grigio (Hypocolius ampelinus) e il capogrosso golafulva (Hylocitrea bonensis) [5][6][7][8].

Il genere Bombycilla, unico genere della famiglia Bombycillidae, comprende le seguenti specie:[1]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Delle 3 specie note B. garrulus ha l'areale più ampio, comprendente Nord America ed Eurasia. B. cedrorum è presente solo nel Nuovo Mondo (dal Canada al Venezuela), mentre B. japonica è diffusa in Asia.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Bombycillidae in IOC World Bird Names (ver 4.1), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 12 settembre 2013.
  2. ^ Mountjoy J., Family Bombycillidae (Waxwings) in del Hoyo J., Elliott A., Christie D. (a cura di), Handbook of the Birds of the World. Volume 10, Cuckoo-shrikes to Thrushes, Barcelona, Lynx Edicions, 2005, p. 304. ISBN 978-84-87334-72-6.
  3. ^ a b Witmer M., The Birds of North America, 2002. URL consultato il 14 febbraio 2014.
  4. ^ Sibley C.G. & Ahlquist J.E., Phylogeny and Classification of Birds. A Study in Molecular Evolution, New Haven and London, Yale University Press, 1990.
  5. ^ Barker FK, Cibois A, Schikler PA, Feinstein J & Cracraft J, Phylogeny and diversification of the largest avian radiation in Proceedings of the National Academy of Sciences, vol. 101, n. 30, 2004, pp. 11040–45.
  6. ^ Cibois A. & Cracraft J., Assessing the passerine 'tapestry': phylogenetic relationships of the Muscicapoidea inferred from nuclear DNA sequences in Molecular Phylogenetics and Evolution, vol. 32, n. 1, 2004, pp. 264–273.
  7. ^ Voelker G., Spellman G.M., Nuclear and mitochondrial DNA evidence of polyphyly in the avian superfamily Muscicapoidea in Mol. Phylogenet. Evol., vol. 30, 2004, pp. 386–394.
  8. ^ Spellman G.A., Cibois A. Moyle R.G., Winker K., Barker F.K., Clarifying the systematics of an enigmatic avian lineage: What is a bombycillid? in Molecular Phylogenetics and Evolution, vol. 49, n. 3, 2008, pp. 1036–1040.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli