Giochi della IX Olimpiade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Amsterdam 1928)
Giochi della IX Olimpiade
Logo
Città ospitante Amsterdam, Paesi Bassi
Nazioni partecipanti 44 (vedi sotto)
Atleti partecipanti 3.089
(2.954 Uomini - 135 Donne)
Competizioni 126 in 17 sport
Cerimonia apertura 28 luglio 1928
Cerimonia chiusura 12 agosto 1928
Aperti da Enrico di Meclemburgo-Schwerin
Giuramento atleti Harry Dénis
Ultimo tedoforo Nessuno
Stadio Stadio Olimpico di Amsterdam
Cronologia dei Giochi olimpici
Giochi precedenti Giochi successivi
Parigi 1924 Los Angeles 1932
Medagliere
Nazione Medaglie d'oro vinte Medaglie d'argento vinte Medaglie di bronzo vinte Medaglie complessive vinte
Stati Uniti Stati Uniti 22 18 16 56
Germania Germania 10 7 14 31
Finlandia Finlandia 8 8 9 25

I Giochi della IX Olimpiade (in olandese Spelen van de IXe Olympiade) si sono svolti a Amsterdam (Paesi Bassi) dal 28 luglio al 12 agosto 1928.

Organizzazione[modifica | modifica sorgente]

La cerimonia d'apertura

La capitale olandese aveva già presentato la sua candidatura per i Giochi del 1920 e del 1924, ma prima l'omaggio del mondo al Belgio martoriato dalla guerra, e poi l'esplicita richiesta del barone de Coubertin di affidare l'organizzazione della manifestazione a Parigi, le avevano negato la possibilità di fare il proprio esordio tra le città olimpiche. Invece, nel 1924, batté la concorrenza di Los Angeles e poté dare il via ai preparativi.

La cerimonia d'apertura si tenne il 28 luglio. I giochi furono aperti ufficialmente dal principe Hendrik, consorte della regina Wilhelmina, che lo aveva autorizzato a fare le veci per lei, che in quel momento era in viaggio in Norvegia. Per la prima volta la passerella degli atleti fu guidata dalla rappresentativa greca per terminare con i membri della squadra del paese ospitante. Inoltre, il rito dell'accensione della torcia olimpica, già sperimentato quattro anni prima a Parigi, divenne ufficiale: una staffetta tra giovani greci portò la fiaccola da Atene ad Amsterdam nei mesi precedenti all'apertura della manifestazione. Questi giochi sono stati i primi a presentare un programma standard di circa 16 giorni, che è ancora tutt’oggi in uso.

L'Olimpiade olandese si svolse in un clima abbastanza tranquillo. Gli echi di guerra erano ancora lontani, la Germania, al suo ritorno ai Giochi dopo sedici anni di assenza, era ancora una democrazia e l'economia non aveva ancora conosciuto le difficoltà che sarebbero conseguite al "Martedì nero". Ancora una volta non si presentò ai blocchi di partenza la Russia. Nonostante alcuni problemi di organizzazione (la costruzione del villaggio olimpico non venne terminato in tempo, l'Italia si arrangiò alloggiando in un piroscafo), l'edizione riscosse un buon successo di critica e pubblico. La Coca-Cola diventò il primo sponsor olimpico.

Una serie di francobolli olandesi emessi durante l'Olimpiade nel 1928

I vincitori[modifica | modifica sorgente]

Tra le vittorie si ricordano quelle di Johnny Weissmuller, che vince due medaglie d'oro nel nuoto e di Paavo Nurmi che vince la sua nona e ultima medaglia d'oro nei 10.000 m. Il canadese Percy Williams vince a sorpresa sia i 100 m e 200 m. Il capitano del Giappone, Mikio Oda vince il salto triplo con un risultato di 15,21 metri. È la prima medaglia d'oro dei paesi asiatici.

Ben 33 nazioni (su 46) ritornarono in patria con almeno una medaglia: un record, questo, che durò per 40 anni. Per la prima volta le donne vennero ammesse alle gare di atletica leggera. La prestazione dell'Italia non soddisfece appieno Benito Mussolini, che perciò estromise Lando Ferretti dalla carica di presidente del CONI. Delusero anche gli Stati Uniti che, anche a causa delle prestazioni non esaltanti nell'atletica leggera, guadagnarono meno della metà degli ori conquistati a Parigi, riducendo di almeno un terzo anche il numero delle medaglie d'argento e di bronzo.

Il principe Hendrik assiste a una partita di calcio tra Uruguay e Paesi Bassi

Luoghi[modifica | modifica sorgente]

Percy Williams

Medagliere[modifica | modifica sorgente]

Posizione Paese Gold medal.svg Silver medal.svg Bronze medal.svg Totale
1 Stati Uniti Stati Uniti d'America 22 18 16 56
2 Germania Germania 10 7 14 31
3 Finlandia Finlandia 8 8 9 25
4 Svezia Svezia 7 6 12 25
5 Italia Italia 7 5 7 19
6 Svizzera Svizzera 7 4 4 15
7 Francia Francia 6 10 5 21
8 Paesi Bassi Paesi Bassi 6 9 4 19
9 Ungheria Ungheria 4 5 0 9
10 Canada Canada 4 4 7 15
11 Gran Bretagna Gran Bretagna 3 10 7 20
12 Argentina Argentina 3 3 1 7
13 Danimarca Danimarca 3 1 2 6
14 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 2 5 2 9
15 Giappone Giappone 2 2 1 5
16 Estonia Estonia 2 1 2 5
17 Egitto Egitto 2 1 1 4
18 Austria Austria 2 0 1 3
19 Australia Australia 1 2 1 4
Norvegia Norvegia 1 2 1 4
21 Jugoslavia Jugoslavia 1 1 3 5
Polonia Polonia 1 1 3 5
23 Sudafrica Sudafrica 1 0 2 3
24 Irlanda Irlanda 1 0 0 1
Uruguay Uruguay 1 0 0 1
Spagna Spagna 1 0 0 1
India Britannica India 1 0 0 1
Nuova Zelanda Nuova Zelanda 1 0 0 1
29 Belgio Belgio 0 1 2 3
30 Cile Cile 0 1 0 1
Haiti Haiti 0 1 0 1
32 Filippine Filippine 0 0 1 1
Portogallo Portogallo 0 0 1 1
Totale 110 108 109 327

Medaglie per sport[modifica | modifica sorgente]

I vincitori di medaglie nei diversi sport:

Dimostrazioni

  • Kaatsen (dimostrazione non ufficiale)
  • Korfball
  • Lacrosse

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

giochi olimpici Portale Giochi olimpici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi olimpici