Zuiderzee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mappa del Zuiderzee.

Il Zuiderzee /'zʌʏdərˌze:/ (talvolta scritto Zuyderzée, talvolta chiamato Mare del Sud, che è la traduzione letterale) fu un golfo dei Paesi Bassi, lungo le coste del Mare del Nord.

In epoca romana, il Lago Flevo che occupava gran parte di questa regione geografica, era separato dal mare dalla presenza di dune. Nel XIII secolo, a seguito di inondazioni, il mare invase il lago, creando un golfo.

Al fine di ampliare e garantire il loro territorio, gli olandesi all'inizio nel XIX secolo, avviarono un grande progetto per la creazione di polder (i Zuiderzeewerken). Tuttavia, si dovette aspettare la votazione del parlamento olandese del 1918, seguita alle terribili inondazioni del 1916, per vedere concretizzato il progetto dell'ingegnere Cornelis Lely.

Cuore del progetto fu la costruzione di una grande diga (Afsluitdijk), terminata nel 1932 posta a nord dell'invaso.


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Paesi Bassi Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Paesi Bassi