Voltago Agordino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Voltago Agordino
comune
Voltago Agordino – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneVeneto-Stemma.png Veneto
ProvinciaProvincia di Belluno-Stemma.png Belluno
Amministrazione
SindacoBruno Zanvit (lista civica Idee in comune) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate46°16′N 12°02′E / 46.266667°N 12.033333°E46.266667; 12.033333 (Voltago Agordino)Coordinate: 46°16′N 12°02′E / 46.266667°N 12.033333°E46.266667; 12.033333 (Voltago Agordino)
Altitudine858 m s.l.m.
Superficie23,47 km²
Abitanti859[2] (31-12-2016)
Densità36,6 ab./km²
FrazioniDigoman, Frassenè[1]
Comuni confinantiAgordo, Gosaldo, Rivamonte Agordino, Taibon Agordino
Altre informazioni
Cod. postale32020
Prefisso0437
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT025067
Cod. catastaleM124
TargaBL
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantivoltaghesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Voltago Agordino
Voltago Agordino
Voltago Agordino – Mappa
Posizione del comune di Voltago Agordino nella provincia di Belluno
Sito istituzionale

Voltago Agordino (Oltach in ladino) è un comune italiano di 859 abitanti[2] della provincia di Belluno in Veneto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi insediamenti si ebbero nel Medioevo, dimostrati dai recenti ritrovamenti di documenti del periodo Longobardo; il paese viene richiamato nel 1146 come "Vico Woltagi", nome derivato probabilmente dal tedesco "Walt".

Qualche anno fa sono stati ritrovati i resti dell'antico castello dei signori "da Voltago", che si erigeva all'inizio del paese, di fronte a quello dei "della Valle", cosicché in caso di emergenza potessero comunicare fra di loro con segnali di fuoco. I "da Voltago" vengono citati nel 1424 tra le famiglie facenti parte di diritto al consiglio di Agordo.

La chiesa di San Vittore è documentata dall'anno 1388. Nel Settecento ne è stata costruita una più ampia ma la vecchia chiesa è rimasta assumendo il ruolo di cappella invernale. Quest'ultima contiene affreschi di Lorenzo Paulitti datati 1578. Entrambe le costruzioni sono state restaurate nel 2004.

La legge 482/1999 ha riconosciuto i comuni dell'Agordino come zona a minoranza linguistica Ladino-Veneto.

Nel 1937 fu teatro di alcune presunte apparizioni mariane: il vescovo di Feltre e Belluno Giosuè Cattarossi escluse tuttavia "in via assoluta" che potessero trattarsi di "vere apparizioni" della Vergine.

Nel luglio 2017 un Comitato Spontaneo di Cittadini, commercianti locali, alcuni volontari e un "foresto" (villeggiante dal dialetto locale) come primo promotore ed ispiratore, i quali per amore del proprio territorio, hanno pensato di organizzare la Prima Festa Medievale rievocando il periodo nel quale questo territorio fu scoperto. Non una semplice "Festa" ma una fedele rievocazione storica della vita medievale nei luoghi. Un importantissimo contributo storico che possa rendere onore alla storia del Paese e proprio territorio comunale, il quale comprende anche il paese di Frassenè Agordino

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Persone legate a Voltago[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 1964 il comune fu noto semplicemente come Voltago[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Voltago Agordino - Statuto.
  2. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2016.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  4. ^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN127928709
Veneto Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Veneto