Vallada Agordina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vallada Agordina
comune
Vallada Agordina – Stemma
Vallada Agordina – Veduta
Panorama di Sachet, con Andrich e Toffol poco più sopra; sullo sfondo, le Cime di Pezza.
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Belluno-Stemma.png Belluno
Amministrazione
Sindaco Fabio Ferdinando Luchetta (lista civica La Valada) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate 46°22′N 11°56′E / 46.366667°N 11.933333°E46.366667; 11.933333 (Vallada Agordina)Coordinate: 46°22′N 11°56′E / 46.366667°N 11.933333°E46.366667; 11.933333 (Vallada Agordina)
Altitudine 1 036 m s.l.m.
Superficie 13[2] km²
Abitanti 497[3] (31-12-2016)
Densità 38,23 ab./km²
Frazioni Andrich, Celat, Cogul, Mas, Piaz, Sachet (sede comunale), Toffol[1]
Comuni confinanti Canale d'Agordo, Cencenighe Agordino, Rocca Pietore, San Tomaso Agordino
Altre informazioni
Cod. postale 32020
Prefisso 0437
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 025062
Cod. catastale L584
Targa BL
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti valladesi
Patrono san Simone
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vallada Agordina
Vallada Agordina
Vallada Agordina – Mappa
Posizione del comune di Vallada Agordina nella provincia di Belluno
Sito istituzionale

Vallada Agordina (La Valada in ladino-veneto) è un comune italiano di 497 abitanti[3] della provincia di Belluno in Veneto. Si tratta di un comune sparso in quanto sede comunale è la frazione Sachet.

Si sviluppa nella valle formata dai monti Celentone e Celat, il Col di Frena e le Cime di Pezza ed è rimasto il paese di un tempo, con le sue borgate e i villaggi dai nomi antichi: Celat, Sachet, Andrich e Toffol sono di fatto un unico centro urbano che si sviluppa da sud a nord; Piaz e Cogul si trovano un po' più distaccate verso nord; Mas è a est verso Cencenighe.

Tra i vecchi rustici e i molti fienili è facile imbattersi nei dipinti murali, di ispirazione religiosa, che hanno resistito ai secoli.

La legge 482/1999 ha riconosciuto i comuni dell'Agordino come zona a minoranza linguistica Ladino-Veneto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Nella frazione di Sachet hanno sede il municipio e la scuola elementare.

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • L'antica chiesa di San Simon e Giuda Taddeo (monumento nazionale), circondata da un imponente bosco fitto di abeti, larici e faggi, di cui si hanno notizie fin dal XII secolo (anche se costruita già nel 700). Conserva le spoglie del poeta Valerio Da Pos.
  • Chiesa di San Rocco a Celat.
  • Chiesa del Sacro Cuore a Sachet (parrocchiale).
  • Chiesa di San Giuseppe ad Andrich.
  • Chiesa della Madonna di Lourdes a Toffol.
  • Chiesa di Santa Lucia a Cogul.
  • Chiesa di San Antonio Abate a Mas.

Altre opere degne di nota sono gli affreschi presenti in località Toffol e Cogul ed in generale in tutte le frazioni del comune (recentemente restaurati). Da menzionare il sacello dei Gat (in prossimità della chiesa di San Simon, recentemente restaurato) nonché altri sacelli dislocati nelle varie frazioni.

Interessante anche il Museo di Storia ed Arte della Valle del Biois ospitato presso il municipio, che vanta un'ampia collezione di strumenti ed antiche attrezzature di fattura artigianale utilizzati dagli abitanti di Vallada e delle zone limitrofe nei secoli scorsi. Attualmente è chiuso ed è in approntamento un nuovo museo all'interno dell'antico fienile detto "tabià dei monech" (fienile dei sacrestani) in fase di ristrutturazione in frazione Sachet, accanto alla chiesa parrocchiale.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Sono attivi l'Union Ladina Val Biois e il Gruppo Folk Val Biois per mantenere la cultura e parlata ladina.

(www.gruppofolkvalbiois.it) (www.istitutoladino.it)

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Una leggenda narra che intorno all'anno 720 d.C., un uomo di nome Celentone, sfuggito ai barbari, si insediò nella valle e convertì gli abitanti locali (allora pagani) al cattolicesimo.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

La denominazione del comune fino al 1964 era Vallada.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Vallada Agordina - Statuto.
  2. ^ Consultazione dati del 14º Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni - Tavola: Superficie territoriale (km²) - Belluno (dettaglio comunale)
  3. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2016.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN148721696