Cencenighe Agordino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cencenighe Agordino
comune
Cencenighe Agordino – Stemma
Cencenighe Agordino – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneVeneto-Stemma.png Veneto
ProvinciaProvincia di Belluno-Stemma.png Belluno
Amministrazione
SindacoMauro Soppelsa (lista civica) dall'11-6-2018
Territorio
Coordinate46°20′38.4″N 11°58′28″E / 46.344°N 11.974444°E46.344; 11.974444 (Cencenighe Agordino)Coordinate: 46°20′38.4″N 11°58′28″E / 46.344°N 11.974444°E46.344; 11.974444 (Cencenighe Agordino)
Altitudine773 m s.l.m.
Superficie18,13[2] km²
Abitanti1 281[3] (31-12-2017)
Densità70,66 ab./km²
FrazioniAnime, Avoscan, Baldo, Balestier, Bastiani, Bogo, Bolp, Bricol, Campo, Cavarzan, Chenet, Chioipe, Chioit, Coi, Collesin, Collaz, Faè, Foch, Ghirlo, Ghisel, Grave, I Lares, Lorenzon, Malos, Martin, Martinazze, Morbiach, Palù, Pascol, Pian dell'Avena, Pradimezzo, Pradisopra, Roa, Vare Alte, Vare Basse, Veronetta, Villagrande[1]
Comuni confinantiCanale d'Agordo, San Tomaso Agordino, Taibon Agordino, Vallada Agordina
Altre informazioni
Cod. postale32020
Prefisso0437
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT025010
Cod. catastaleC458
TargaBL
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Cl. climaticazona F, 3 805 GG[4]
Nome abitanticencenighesi
Patronosant'Antonio abate
Giorno festivo17 gennaio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cencenighe Agordino
Cencenighe Agordino
Cencenighe Agordino – Mappa
Posizione del comune di Cencenighe Agordino nella provincia di Belluno
Sito istituzionale

Cencenighe Agordino (Zenzenìghe in ladino[5]) è un comune italiano di 1 281 abitanti[3] della provincia di Belluno in Veneto.

Il 4 novembre 1966 Cencenighe Agordino risultò, insieme a Gosaldo, uno dei paesi più devastati dalla grande alluvione. Morì una persona e numerosi edifici furono spazzati via dalla forza delle acque.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Cencenighe cominciò a essere abitata stabilmente dall'anno Mille, tuttavia le prime attestazioni scritte del toponimo risalgono alla fine del Duecento. Esso dovrebbe essere un prediale legato al personale latino Cincius[6].

Il popolamento del territorio fu favorito dalla presenza di miniere nei dintorni, nonché dall'abbondanza di boschi che permetteva il funzionamento di forni fusori per la lavorazione dei metalli. I nuclei abitativi più antichi erano Coi (dove si trova la chiesa) e Villagrande, quest'ultimo principale centro amministrativo ed economico sino ai primi del Novecento. Via Roma e Veronetta, considerate oggi le zone più centrali del comune, sono di origine molto più recente.

Dal punto di vista politico seguì le sorti di tutto l'Agordino. Legata ai vescovi di Belluno, nel 1404 passò alla Repubblica di Venezia e costituì una delle regole di Soprachiusa (la parte del capitaniato di Agordo a nord di Listolade). La zona raggiunse una certa stabilità solo dopo la guerra della Lega di Cambrai: nel 1439 fu devastata dalle truppe di Filippo Maria Visconti e attorno al 1510 da quelle del condottiero austriaco Leonardo Felzer.

La posizione di Cencenighe, alla confluenza dei torrenti Biois e Cordevole, l'ha resa una località soggetta alle alluvioni (in dialetto brentàne) anche in tempi recenti (1882 e 1966)[7].Si pensi che durante l'alluvione del 1966 gran parte del paese fu sommersa da fango e detriti. Duramente colpite furono le frazioni di Vare Basse, Faè, Ghirlo, Pascol, Palù, Roa e Veronetta, dove era situato il cimitero comunale completamente raso al suolo e coperto da macerie. Attualmente la struttura si trova a Le Valesine, sulla riva sinistra del fiume Cordevole, dopo essere stata costruita e ultimata nel 1967.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[8]


Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

La denominazione del comune fino al 1964 era Cencenighe.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Cencenighe Agordino - Statuto.
  2. ^ Dato ISTAT
  3. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2017.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  5. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, Garzanti, 1996, p. 189.
  6. ^ AA. VV., Nomi d'Italia. Origine e significato dei nomi geografici e di tutti i comuni, Novara, Istituto geografico De Agostini, 2006, p. 190.
  7. ^ Luisa Manfroi, Cenni storici, Comune di Cencenighe Agordino. URL consultato il 4 giugno 2014.
  8. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  9. ^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN246994726
Veneto Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Veneto