Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Battle Tendency

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Uomini del pilastro)
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Le bizzarre avventure di JoJo.

Battle Tendency
戦闘潮流
(Sentō chōryū)
Battle Tendency.jpg
Copertina italiana dell'edizione bunkoban del primo volume del manga
Genereavventura
Manga
AutoreHirohiko Araki
EditoreShūeisha
RivistaWeekly Shōnen Jump
Targetshōnen
1ª edizione2 novembre 1987 – 27 marzo 1989
Tankōbon7 (completa)
Editore it.Star Comics
Collana 1ª ed. it.Action
1ª edizione it.maggio 1994 – marzo 1995
Periodicità it.mensile
Volumi it.11 (completa)

Battle Tendency (戦闘潮流 Sentō chōryū?) è la seconda serie del manga Le bizzarre avventure di JoJo di Hirohiko Araki.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La seconda serie racconta le bizzarre avventure del nipote di Jonathan, Joseph Joestar, ed è ambientata in varie località: New York, Messico, Italia e Svizzera. L'anno è il 1938 prima della seconda guerra mondiale: in Messico e a Roma si scopre l'esistenza degli uomini di pietra, misteriosi esseri immortali nati molto prima della comparsa dell'uomo sulla Terra, che fanno parte di una razza ormai estinta e che secondo una profezia stanno per risvegliarsi dopo un letargo durato duemila anni. Essi sono i creatori delle Maschere di Pietra e il loro obiettivo è impadronirsi della Pietra Rossa dell'Asia, necessaria per il funzionamento di una speciale maschera che li renderà immuni alle sole cose che possono danneggiarli: il sole e le onde concentriche. Con l'aiuto di Caesar Antonio Zeppeli e della misteriosa Lisa Lisa, Joseph si allenerà a Venezia per affinare il potere delle onde concentriche ereditato dal nonno. I tre protagonisti si muoveranno dall'Italia alla Svizzera per impedire che le creature si impadroniscano della pietra e per affrontarle. Dopo un rocambolesco scontro finale in cui Joseph perde una mano, la minaccia viene sventata.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Joseph Joestar
Joseph Joestar (ジョースタ ジョセフ Josefu Jōsutā?), soprannominato JoJo, è il protagonista della serie nipote di Jonathan Joestar, dal quale ha ereditato il potere delle onde concentriche. È un ragazzo che ha mostra un atteggiamento arrogante e irrispettoso verso chiunque al di fuori di sua nonna con la quale si trasferisce da Londra a New York, una volta giunto nella città americana si vede affrontare Straitso, che lo metterà in guardia riguardo a una nuova terribile minaccia legata alla Maschera di Pietra. Tale minaccia si rivelerà essere il risveglio degli uomini del pilastro che secondo una antica profezia: sono i creatori delle Maschere di Pietra, e il loro obiettivo è impadronirsi della Pietra Rossa dell'Asia, necessaria per il funzionamento di una speciale maschera che li renderà immuni alle sole cose che possono danneggiarli: il sole e le onde concentriche. Così Joseph decide di affrontarli insieme a Caesar Antonio Zeppeli e alla misteriosa Lisa Lisa
Caesar Antonio Zeppeli
Caesar A. Zeppeli (シーザー·A·ツェペリ Shīzā Antonio Tseperi?) è il nipote di Will A. Zeppeli, genovese, che vive a Roma. È piuttosto freddo e riservato, soprattutto rispetto a Joseph, con il quale si ritrova a malincuore a dover combattere gli uomini del pilastro. È estremamente orgoglioso delle sue origini e della sua missione, da quando a 16 anni assistette alla morte del padre per mano degli uomini del pilastro. Lavora come consulente per i nazisti che volevano compiere esperimenti sugli esseri nei sotterranei del Colosseo. Joseph su consiglio di Rudolph von Stroheim si reca a Roma per incontrarlo e affinare la sua tecnica concentrica. Caesar accompagna JoJo e Speedwagon al Colosseo dove assistono al risveglio dei tre cavalieri dai quali vengono velocemente sconfitti. Sopravvissuti al combattimento, Caesar si reca, insieme a Joseph, a Venezia da Lisa lisa, per ricevere un nuovo addestramento e, per un mese, si sottopone alle massacranti prove di Messina. Al termine dell'allenamento lui, Lisa Lisa e JoJo si mettono sulle tracce dei loro avversari che si nascondono in Svizzera. Individuato il nascondiglio di Kars e Whamoo, Caesar, disobbedendo agli ordini della sua maestra, si getta all'attacco da solo, finendo per imbattersi e scontrarsi proprio con Whamoo. Durante il combattimento il ragazzo riesce a mettere per ben due volte alle strette l'uomo del pilastro grazie ad un uso creativo ed efficace delle onde concentriche, ma, entrambe le volte, nella troppa fretta di sferrare il colpo di grazia, mostra il fianco, venendo rovinosamente sconfitto dalla tecnica del vento dell'avversario. Con le sue ultime energie crea una bolla di sangue scarlatto con all'interno la sua bandana e l'anello di Whamoo, prima di finire schiacciato.
Lisa Lisa
Lisa Lisa (リサ·リサ Risa Risa?) è una maestra di onde concentriche che vive sull'isola di Easprina, nella laguna di Venezia, e allena Joseph e Caesar. Nonostante mostri appena 30 anni, ne ha più di 50 e riesce a mantenersi giovane grazie all'utilizzo delle onde concentriche. È stata salvata appena neonata da Erina quando Jonathan morì durante l'ultimo scontro con Dio. Fu affidata a Straitso, che la iniziò all'arte delle onde concentriche, e le consegnò la Pietra Rossa dell'Asia. Alla fine della serie, si scopre che è la madre di Joseph il cui vero nome è Elizabeth Joestar. Dopo lo scontro con i tre cavalieri delle tenebre si stabilisce negli Stati Uniti insieme a Joseph e Suzi Q. Nel 1948 si sposò con uno sceneggiatore di Hollywood. Il suo nome deriva da quello del gruppo Lisa Lisa Cult Jam.
Rudolph von Stroheim
Rudolph von Stroheim (ルドルフ·の·シュトロハイム Rudorufu no Shutorohaimu?) è un maggiore nazista che provoca il risveglio di Santana. Viene apparentemente ucciso da Santana in Messico, per poi ritornare però sotto forma di cyborg. Aiuterà Joseph nello scontro finale contro Kars. Nell'epilogo si apprende che morirà nella battaglia di Stalingrado, durante la seconda guerra mondiale, servendo la propria patria fino all'ultimo. È interessante notare che, per quanto descritto come arrogante, superbo e con una vena di sadismo, a Stroheim manchino le caratteristiche di malvagità assoluta tipiche delle descrizioni dei nazisti nella cultura popolare occidentale, anzi, nella sua apparizione alla fine della serie egli si trasforma da antagonista a deuteragonista, portando un commando di SS equipaggiate con proiettori ultravioletti a lottare a fianco degli uomini di Speedwagon e letteralmente sostituendo Cesar A. Zeppeli a fianco di JoJo durante l'ultima battaglia contro Kars.
Erina Pendleton
Erina Pendleton (エリナ·ペンドルトン Erina Pendoruton?), chiamata Elena nella prima edizione italiana del manga, è un personaggio che proviene dalla prima serie, Phantom Blood, ed è la nonna di Joseph Joestar.
Robert E. O. Speedwagon
Robert E. O. Speedwagon (ロバート·E·O·スピードワゴン Robāto Ī Ō Supīdowagon?) è un anziano ricco petroliere, amico di vecchia data della famiglia Joestar, e uno dei protagonisti della prima serie, Phantom Blood. Le prime tre iniziali di Speedwagon sono R.E.O.; infatti REO Speedwagon è il nome di una rock band statunitense anni settanta e ottanta.
Loggins e Messina
Loggins (ロギンズ Roginzu?) e Messina (メッシーナ Messhīna?) sono due istruttori di onde concentriche che aiutano Lisa Lisa nell'allenamento di Joseph e Caesar. Loggins viene eliminato da Eisidisi, il quale aveva fatto irruzione sull'isola di Easprina durante l'addestramento di Joseph. Messina affronta successivamente Whamoo, ma l'uomo del pilastro ha la meglio, riuscendo ad amputargli un braccio: nonostante la sconfitta, Messina sopravvive. Loggins e Messina prendono i loro nomi da Kenny Loggins e Jim Messina, che formarono un duo pop durante gli anni settanta.
Suzi Q
Suzi Q (スージー·Q Sūjī Q?) è una giovane ragazza che lavora come tuttofare nella dimora di Lisa Lisa a Venezia, e che si innamora di Joseph Joestar. Viene posseduta da Eisidisi, ma Joseph riesce a liberarla dall'ospite malvagio. Si sposa con Joseph e dà alla luce Holly, che sarà la madre di Jotaro Kujo, protagonista della serie Stardust Crusaders. Suzi Q prende il suo nome dalla canzone Susie Q, scritta ed eseguita da Dale Hawkins, ma resa nota principalmente dai Creedence Clearwater Revival.
Smokey Brown
Smokey Brown (スモーキー·ブラウン Sumōkī Buraun?) è un giovane ragazzo di colore che vive a New York. Joseph lo salva dal brutale assalto di alcuni poliziotti razzisti. Il giovane assiste alla battaglia tra Joseph e Straitso, dopodiché verrà preso in custodia da Erina. Una volta cresciuto diventerà il governatore della Georgia. Nell'anime della terza serie, compare su un giornale, e si scopre che ha fatto carriera nella politica, diventando addirittura il presidente degli Stati Uniti.
Santana
Santana (サンタナ Santana?) è il primo degli uomini del pilastro ad essere risvegliato. Trascorre il suo letargo in Messico, separato dagli altri tre cavalieri. Il suo pilastro, circondato da numerose maschere di pietra, viene trovato da una spedizione archeologica della Fondazione Speedwagon. In seguito viene recuperato dalle forze naziste comandate dal maggiore Rudolph von Stroheim. I nazisti risvegliano Santana dal suo letargo con l'obbiettivo di fare esperimenti su di lui. Tuttavia non riescono a contrastare i suoi poteri e solo JoJo con la tecnica concentrica riuscirà a fermarlo. Per quanto sia il più debole dei cavalieri, dà parecchio filo da torcere a Joseph che lo batterà solo grazie alla luce solare e al sacrificio di von Stroheim. Il suo nome è ispirato a quello del chitarrista Carlos Santana. Kars, il leader degli uomini del pilastro, lo definisce l'animaletto del gruppo. Nell'edizione americana è chiamato Sanviento per evitare problemi di copyright.
Whamoo
Whamoo (ワムウ Wamuu?), insieme a Kars ed Eisidisi, si trova in letargo sotto al Colosseo di Roma. È il primo dei tre che si risveglia e il primo a scontrarsi con i protagonisti. I tre esseri hanno poteri particolari legati alla natura, quello di Whamoo è il vento, può infatti creare dei vortici roteando le braccia, con i quali colpisce l'avversario. Risparmierà Joseph e Caesar al primo scontro, costringendoli però a doverlo affrontare di nuovo. La seconda sfida vedrà la morte di Caesar e la vittoria di JoJo dopo una corsa all'ultimo sangue su bighe trainate da cavali vampirizzati. Whamuu è un vero guerriero, ovvero riconosce le abilità del nemico quando è più forte, non usa mai trucchi o inganni e rispetta sempre l'avversario. Si comporta come servitore degli altri due. Il suo nome è ispirato alla band Wham!.
Esidisi
Esidisi (エシディシ Eshidishi?), traslitterato Acideecy nella prima edizione italiana del manga, è uno dei tre uomini del pilastro che si trova in letargo sotto al Colosseo di Roma. È il secondo ad essere presentato, il suo potere è nel dominare il calore. Con una tecnica particolare può fare uscire le proprie vene dal corpo e colpire l'avversario con il suo sangue a una temperatura altissima, ustionandolo. Uccide Loggins, uno degli istruttori di Joseph sull'isola di Easprina, prima di essere sconfitto dall'astuzia di questo. Prima di morire prenderà brevemente possesso di Suzie Q e la userà per spedire a Kars la Pietra Rossa dell'Asia. Il suo nome è ispirato alla band australiana degli AC/DC.
Kars
Kars (カーズ Kāzu?), insieme a Whamoo ed Eisidisi, si trova in letargo sotto al Colosseo di Roma. È il nemico principale, colui che ha costruito la Maschera di Pietra e il più antico e astuto degli uomini del pilastro, responsabile della scomparsa dell'intera propria specie. Nonostante non abbia nessun rispetto per la vita umana, ama la natura. Il suo potere è legato alla luce, la sua tecnica consiste in particolari lame che gli escono dalle braccia e dalle caviglie. A differenza di Whamoo non è assolutamente un guerriero leale, e sconfigge Lisa Lisa con l'inganno. JoJo quindi lo inganna a sua volta e lo sconfigge, ma nel momento cruciale Kars riesce a impadronirsi della pietra rossa e della maschera di pietra, mentre i raggi ultravioletti lanciati dai nazisti nel tentativo di distruggerlo lo rendono l'essere supremo, il punto massimo dell'evoluzione. In questo stato Kars può assumere le caratteristiche di tutti gli esseri viventi, che siano animali o piante, e migliorarle, è del tutto immortale ed immune al sole e alle onde concentriche. Nel combattimento finale riesce a recidere la mano di Joseph, ma alla fine viene lanciato nello spazio da una eruzione vulcanica, tramite un ultimo attacco di Joseph. Essendo immortale, non muore, ma viene congelato ed è incapace di tornare sulla Terra. Intrappolato nel vuoto dello spazio per l'eternità sotto forma di meteorite, alla fine smette di pensare. Il suo nome è ispirato alla band statunitense dei The Cars.
Straitso
Straitso (ストレイツォ Sutoreitso?) è un personaggio che proviene dalla serie precedente, Phantom Blood. Ormai invecchiato, Straitso decide di indossare la Maschera di Pietra per garantirsi la forza e l'eterna giovinezza. Passato così dalla parte del male, viene sconfitto da Joseph. Il suo nome è ispirato alla seconda parte del nome della band britannica Dire Straits.
George Joestar II
George Joestar II (ジョージ・ジョースター 2世 ōji Jōsutā Nisei?) era il figlio di Jonathan Joestar e Erina Pendleton. Pilota della Royal Air Force durante la prima guerra mondiale, si sposo con Lisa Lisa, da cui ebbe Joseph. Al contrario del resto della famiglia, non era in grado di usare le onde concentriche, e per questo fu ucciso da uno zombie creato da Dio Brando che si era infiltrato nell'esercito.
Mario Zeppeli
Mario Zeppeli (マリオ・ツェペリ Mario Tseperi?) era il padre di Caesar Antonio Zeppeli. Artigiano di professione, abbandonò suo figlio a Napoli quando questi era solo un bambino. Conosceva il segreto degli uomini del pilastro e per questo visse la sua vita a Roma, per assicurarsi che quegli esseri malvagi non si risvegliassero mai. Viene ucciso per salvare Caesar da una trappola degli uomini del pilastro.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Capitoli di Battle Tendency.

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi de Le bizzarre avventure di JoJo (prima stagione).
Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Anime e manga