Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Stardust Crusaders

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Le bizzarre avventure di JoJo.

Stardust Crusaders
スターダストクルセイダース
(Sutādasuto Kuruseidāsu)
Stardust Crusaders.jpg
Copertina italiana dell'edizione bunkoban del primo volume del manga
Genereavventura
Manga
AutoreHirohiko Araki
EditoreShūeisha
RivistaWeekly Shōnen Jump
Targetshōnen
1ª edizione5 dicembre 1989 – 4 agosto 1992
Tankōbon16 (completa)
Editore it.Star Comics
Collana 1ª ed. it.Action
1ª edizione it.marzo 1995 – marzo 1997
Periodicità it.mensile
Volumi it.25 (completa)
Serie TV anime
Le bizzarre avventure di JoJo: Stardust Crusader
RegiaYūta Takamura, Toshiyuki Kato
SoggettoYasuko Kobayashi
MusicheYūgo Kanno
StudioDavid Production
ReteTokyo MX, MBS, TBC, BS11, Animax
1ª TV4 aprile 2014 – 19 giugno 2015
Episodi48 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.23 min

Stardust Crusaders (スターダストクルセイダース Sutādasuto Kuruseidāsu?) è la terza serie del manga Le bizzarre avventure di JoJo di Hirohiko Araki, scritta e disegnata tra il 1989 e 1992.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia prende le mosse nel 1989 con una spiacevole sorpresa: Dio Brando è ancora vivo, e non fu lui ad avere la peggio nello scontro finale contro Jonathan Joestar. La sua testa, staccata dal corpo, riuscì negli ultimi attimi prima dell'esplosione ad appropriarsi del corpo del rivale, per poi rinchiudersi nella sua bara e sprofondare nelle profondità marittime. Quasi cento anni dopo, la bara viene recuperata e portata in superficie da un gruppo di incauti marinai. Il nuovo JoJo, Jotaro Kujo, nipote giapponese di Joseph Joestar, scopre di essere un portatore di Stand: una capacità di percezione extrasensoriale che si concretizza in un corpo spirituale, attraverso il quale ogni portatore ha un suo potere specifico. Questo stesso potere è risvegliato nella famiglia Joestar da segnali di pericolo che manda il corpo di Jonathan di cui Dio si è impadronito. Questo potere viene controllato con successo da Jotaro e Joseph, ma rischia di uccidere Holly Joestar, la madre di Jotaro e figlia di Joseph: l'unico rimedio per evitare la morte è uccidere Dio, che si trova al Cairo. Inizia così un avventuroso viaggio dal Giappone fino all'Egitto attraverso l'Asia e l'India, nel quale Jotaro e i suoi alleati portatori di Stand, Joseph Joestar, Mohammed Abdul, Noriaki Kakyoin e Jean Pierre Polnareff, affrontano numerosi nemici anch'essi dotati di Stand inviati da Dio per fermarli. Arrivati infine in Egitto, si svolge la resa dei conti con Dio, il quale viene definitivamente sconfitto.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Jotaro Kujo
Jotaro Kujo (空条 承太郎 Kūjō Jōtarō?), soprannominato JoJo, è il protagonista della serie. Nipote giapponese di Joseph Joestar, ha un enorme resistenza, forza fisica e un atteggiamento brusco e da delinquente. Il suo Stand Star Platinum (星の白金(スタープラチナ) Sutā Purachina?) simboleggia La Stella degli Arcani maggiori ed è dotato di incredibile forza, velocità e precisione. Per salvare la madre Holly, il giovane inizia un avventuroso viaggio dal Giappone fino all'Egitto con il gruppo di suoi alleati portatori di Stand affrontando numerosi nemici. Alla fine della serie Jotaro riuscirà a sconfiggere Dio.
Joseph Joestar
Joseph Joestar (ジョースタ ジョセフ Josefu Jōsutā?) è il nonno di Jotaro e padre di Holly, già protagonista della serie precedente Battle Tendency. Il suo Stand è chiamato Hermit Purple (隠者の紫(ハーミットパープル) Hāmitto Pāpuru?), che simboleggia L'Eremita degli Arcani maggiori. Esso gli permette di produrre dei rovi dalla mano, i quali hanno il potere di effettuare previsioni o di percepire cose a distanza distruggendo determinate apparecchiature elettroniche come televisori o macchine fotografiche istantanee.
Mohammed Abdul
Mohammed Abdul (モハメド アヴドゥル Mohamedo Avudōru?) è un indovino egiziano. È uno dei primi a entrare in contatto con Dio Brando dopo la sua resurrezione, ma riesce a mettersi in salvo prima di venire schiavizzato dal vampiro. Accompagna Joseph Joestar in Giappone per incontrare Jotaro Kujo, e in seguito si unisce al gruppo nel viaggio verso l'Egitto. In India viene sorpreso da un attacco combinato di J.Gail e Hol Horse e creduto morto. Colpito in realtà di striscio, si riunisce al gruppo in Arabia. In seguito Abdul incontra la morte nel palazzo di Dio: sacrificandosi per salvare Polnareff e Iggy, il suo corpo viene vaporizzato dallo Stand di Vanilla Ice. Il suo Stand è Magician Red (魔術師の赤(マジシャンズレッド) Majishanzu Reddo?), che simboleggia Il Bagatto degli Arcani maggiori e gli permette di manipolare le fiamme.
Noriaki Kakyoin
Noriaki Kakyoin (花京院 典明 Kakyōin Noriaki?) è il primo avversario affrontato da Jotaro, che si scopre essere manovrato da Dio Brando. Liberato dal controllo del nemico, Kakyoin si unisce al gruppo di JoJo e si rivela un alleato prezioso. Grazie alla sua sincerità e alla sua onestà, Kakyoin si conquista la fiducia di tutto il gruppo, e la sua mente lucida e brillante è stata determinante per la vittoria sui nemici in più di un'occasione. Arrivati in Egitto, Kakyoin deve lasciare il gruppo per un certo periodo per rimettersi da una ferita agli occhi. In seguito Kakyoin tende una trappola a Dio, ma viene tuttavia colpito a morte dal vampiro grazie al potere del suo Stand. Prima di morire, intuisce la natura dello Stand di Dio e riesce a comunicarla ai suoi compagni. Il suo Stand è Hierophant Green (法皇の緑(ハイエロファントグリーン) Haierofanto Gurīn?), che simboleggia Il Papa degli Arcani maggiori e che può controllare le persone dall'interno o eseguire attacchi energetici a distanza.
Jean Pierre Polnareff
Jean Pierre Polnareff (ジャン=ピエール ポルナレフ Jan-Piēru Porunarefu?) è un ragazzo francese posseduto da Dio, il quale affronta il gruppo a Hong Kong. Viene tuttavia sconfitto da Abdul e liberato dal controllo del vampiro. Decide quindi di unirsi al gruppo allo scopo di trovare J. Gail, un portatore di Stand che uccise sua sorella minore. Spavaldo, allegro e presuntuoso, Polnareff è l'elemento comico della squadra; non sono poche infatti le occasioni in cui la sua incoscienza e la sua poca astuzia lo cacciano in situazioni imbarazzanti. Il suo Stand è Silver Chariot (銀の戦車(シルバーチャリオッツ) Shirubā Chariottsu?), che simboleggia Il Carro degli Arcani maggiori e si presenta come un cavaliere in armatura che brandisce un fioretto. Liberandosi dell'armatura lo Stand può inoltre incrementare esponenzialmente la sua velocità a discapito di una minore resistenza ai colpi nemici. Polnareff compare anche in Vento Aureo, dove ridotto su una sedia a rotelle e privo di un occhio, tenta di contrastare Diavolo e la sua organizzazione. Ferito a morte da Diavolo, colpisce il suo Stand con la Freccia, causandone l'evoluzione in Silver Chariot Requiem, il quale ottiene il potere di addormentare e di scambiare la mente e spirito degli individui vicino a lui. Per effetto dello Stand, l'anima di Polnareff finisce nel corpo della tartaruga Coco Jumbo.
Iggy
Iggy (イギー Igī?) è un cane che si unisce al gruppo di JoJo e gli altri al loro arrivo in Egitto, inviato come rinforzo dalla fondazione Speedwagon. Abdul lo trovò tra le strade di New York, dove regnava come imperatore dei randagi e dove nessun accalappiacani era riuscito a catturarlo. Iggy si rivela essere parecchio codardo e egoista, evitando lo scontro con la maggior parte dei portatori di Stand incontrati durante il viaggio, ma dimostra la sua intelligenza durante la sua lotta con Pet Shop, durante il quale perde la zampa anteriore sinistra, e il suo coraggio e la sua lealtà quando salva Polnareff da Vanilla Ice, morendo nel tentativo. Il suo stand The Fool (愚者(ザ・フール) Za Fūru?), che simboleggia Il Matto degli Arcani maggiori, è interamente composto di sabbia e può cambiare forma a piacimento e attaccare. Il nome del personaggio è ispirato al musicista Iggy Pop.
Holly Joestar
Holly Joestar (ホリィ ジョースター Horii Jōsutā?) è la figlia di Joseph Joestar e Suzi Q, moglie di Sadao Kujo e madre di Jotaro. Vive da più di venti anni in Giappone e si fa chiamare anche Seiko. Quando Joseph rivela a Jotaro dell'esistenza degli Stand, anche Holly viene influenzata dal ritorno di Dio e anche lei sviluppa uno Stand. La forza d'animo di Holly non è però forte come quella degli altri, e la donna rischia di soccombere uccisa dal proprio potere. L'unico modo per salvarla è eliminare Dio Brando, e questo fa sì che Jotaro e Joseph inizino il loro viaggio alla ricerca del nemico. Holly si riprende una volta sconfitto Dio per mano di Jotaro.
Dio Brando
Dio Brando (ディオ ブランドー Dio Burandō?) è l'antagonista principale della serie, ruolo già ricoperto nella prima serie Phantom Blood. Il suo Stand è chiamato The World (世界(ザ・ワールド) Za Wārudo?), che simboleggia Il Mondo degli Arcani maggiori, uno Stand a corto raggio simile a Star Platinum e con il potere di fermare il tempo per brevi intervalli.
Vanilla Ice
Vanilla Ice (ヴァニラ アイス Vanira Aisu?) è il più fidato tirapiedi di Dio Brando. Il suo Stand è Cream (クリーム Kurīmu?), capace di creare un vuoto invisibile e sferico dopo essersi autodivorato. Ogni volta che un oggetto viene toccato dalla sfera, questo è risucchiato nel vuoto. Dopo aver provato la sua fedeltà a Dio decapitandosi di fronte a lui, Dio Brando gli ridà la vita trasformandolo in un vampiro utilizzando il suo stesso sangue. Combatte strenuamente contro Polnareff, Iggy e Abdul, riuscendo a eliminare gli ultimi due uccidendoli. Durante un estenuante combattimento contro Polnareff, in cui entrambi rimangono feriti gravemente, Vanilla, essendo egli stato trasformato in un vampiro, finisce in cenere a contatto coi raggi solari. Il nome del personaggio deriva da quello del rapper Vanilla Ice, mentre quello del suo Stand dalla rock band Cream.
Hol Horse
Hol Horse (ホル ホース Horu Hōsu?) è un arrogante cowboy dongiovanni che con il suo Stand a forma di pistola, che sa controllare la traiettoria dei proiettili, attacca Abdul a Calcutta. Messo alle strette da Jotaro, Joseph, Polnareff e Kakyoin, riesce a fuggire grazie all'intervento di Nena, giovane ragazza sua spasimante. Successivamente Hol Horse tornerà in più occasioni, prima in Pakistan insieme alla vecchia Enya, la quale tenterà di ucciderlo considerandolo responsabile della morte di suo figlio J. Geil per averlo abbandonato, e poi insieme al nuovo partner Boingo dove finirà vittima del suo stesso stand. Tenterà anche di uccidere Dio Brando, ma rimane atterrito dalla potenza che emana anche semplicemente leggendo un libro. Il suo Stand si chiama The Emperor (皇帝(エンペラー) Enperā?), che simboleggia L'Imperatore degli Arcani maggiori. Il nome del personaggio è ispirato a quello del gruppo hip-hop Full Force.
J. Geil
J. Geil (J・ガイル J. Gairu?) è un uomo deforme e storpio che possiede due mani destre. Responsabile dello stupro ed omicidio di Cherie Polnareff, la sorella di Jean-Pierre, è ricercato da quest'ultimo che reclama vendetta. Il suo Stand si chiama Hanged Man, che simboleggia L'Appeso degli Arcani maggiori, ed ha il potere di riflettersi in ogni tipo di superficie riflettente, occhi compresi. Figlio della vecchia Enya (dalla quale ha ereditato la malformazione alla mano), viene inviato insieme a Hol Horse in missione a Calcutta, dove apparentemente uccide Abdul con una coltellata alla schiena (più il proiettile sparato da Hol Horse). Viene affrontato e sconfitto definitivamente da Polnareff, con l'aiuto di Kakyoin nel deserto indiano. Il suo nome è ispirato a quello della band statunitense The J. Geils Band.
Enya Geil
Enya Geil (エンヤ ガイル En'ya Gairu?) è una vecchia donna con due mani destre, al servizio diretto di Dio Brando e madre di J. Geil. Il suo Stand si chiama Justice (正義(ジャスティス) Jasutisu?) e simboleggia La Giustizia degli Arcani maggiori. Trasformandosi in nebbia, lo Stand è in grado di penetrare nel corpo delle persone tramite le ferite, portandole a muoversi come una marionetta ai suoi ordini. Tale potere funziona anche sui cadaveri, il che permette ad Enya di poter contare su un esercito di morti al suo servizio. Può anche creare realistiche illusioni. Dopo la morte del figlio per mano di Polnareff, decide di vendicarsi e attacca di persona il gruppo di JoJo in un cimitero che, grazie al potere del suo stand, ha assunto le sembianze di un villaggio. Dopo aver ferito gravemente Hol Horse, considerato colpevole di aver lasciato morire J. Geil, attacca Polnareff mettendolo alle strette, ma viene sconfitta da Jotaro. Rimasta priva di conoscenza, viene trasportata da JoJo e gli altri fino a Karachi, dove troverà la morte per mano di Steely Dan, sicario inviato da Dio Brando, il quale temeva che Enya avrebbe potuto rivelare ai nemici la natura del proprio Stand. Conosce il potere di The World e ha insegnato a Dio come manovrarlo. Possedeva l'Arco e la Freccia e tramite questi antichi artefatti ha creato la schiera di guerrieri agli ordini di Dio e, probabilmente, lo stesso The World. Il nome del personaggio è ispirato a quello della cantante irlandese Enya.
Altri personaggi
  • Grey Fly (グレーフライ Gurēfurai?) è il primo vero nemico incontrato da JoJo e gli altri. È un vecchio uomo conosciuto per compiere stragi di massa facendoli passare per incidenti fortuiti. Il suo Stand, simile ad un cervo volante dotato di forza e velocità sovrumane, è chiamato Tower of Grey e simboleggia La Torre degli Arcani maggiori. Viene affrontato e sconfitto da Kakyoin a bordo dell'aereo diretto a Bangkok, ma costretto ad un ammaraggio di fortuna nei pressi di Hong Kong.
  • Il Capitano Teneer (キャプテン・テニール Kyaputen Tenīru?) è il capitano della nave che aveva il compito di condurre JoJo e gli altri da Hong Kong verso Singapore. Il vero capitano, però, è stato ucciso al porto di Hong Kong ed un impostore portatore di stand aveva rubato la sua identità per attaccare Jotaro, Joseph e gli altri in alto mare. Il suo Stand è Dark Blue Moon, che simboleggia La Luna degli Arcani maggiori, ed ha l'aspetto di un essere marino dotato di grande forza e capace di creare dei parassiti sui corpi delle vittime. Viene smascherato ed eliminato da Jotaro Kujo. Il personaggio deve il suo nome al duo pop americano Captain & Tennille.
  • Forever (フォーエバー Fōebā?) è un orangotango che attacca JoJo e gli altri sopra un relitto nel mare di Hong Kong da lui trasformato con il suo potere in una nave di cui manovra ogni parte. Il suo Stand è Strength, che simboleggia La Forza degli Arcani maggiori. Viene sconfitto da Jotaro.
  • Devo il Maledetto (呪いのデーボ Noroi no Dēbo?) è uno sciamano assoldato da Dio per attaccare JoJo e gli altri a Singapore. Con il suo potere vudù è in grado di lanciare maledizioni sui malcapitati, e attacca Polnareff nella sua camera d'albergo tramite un pupazzo di stoffa. Il francese riesce però ad avere la meglio dopo un duro scontro. Il suo Stand si chiama Ebony Devil, che simboleggia Il Diavolo degli Arcani maggiori, e consiste in una bambola che attacca con ferocia e potenza proporzionale alle ferite subite dal portatore. Il suo nome è ispirato a quello della band Devo.
  • Rubber Soul (ラバーソール Rabāsōru?) è un sicario inviato a Singapore con il compito di eliminare Jotaro. Con il suo potere assume le sembianze di Kakyoin e attacca Jotaro sulla funivia, distruggendola e precipitando in mare. JoJo riesce ad avere la meglio su di lui e a farsi rivelare alcuni dettagli sui portatori di Stand che troverà sul proprio cammino. Il suo Stand è chiamato Yellow Temperance, che simboleggia La Temperanza degli Arcani maggiori, e consiste in un ammasso di carne che può mutare forma e aumentare la sua forza man mano che mangia. Il nome è ispirato a quello dell'album dei Beatles Rubber Soul.
  • Nena (ネーナ Nēna?) viene presentata come un'ingenua ragazza innamorata di Hol Horse, tanto che riuscirà a farlo fuggire proteggendolo da JoJo e gli altri. Successivamente viene rivelato che Nena è in realtà portatrice di uno Stand, The Empress, che simboleggia L'Imperatrice degli Arcani maggiori, in grado di far germinare sul corpo della vittima un seme, da cui nasce una creatura vivente completamente indipendente dalla volontà della vittima stessa. Attacca il vecchio Joseph Joestar nella città di Varanasi, il quale però riesce a sconfiggere lo Stand nemico con il suo Hermit Purple. Inoltre viene rivelato che la vera Nena, brutta e grassa, aveva soltanto preso l'aspetto di una bella e giovane ragazza. Il suo nome è ispirato a quello della cantante tedesca Nena.
  • ZZ (ズィーズィー Zīzī?) è l'utilizzatore dello Stand Wheel of Fortune, La Ruota degli Arcani maggiori, che ha l'aspetto di un'automobile corazzata che il portatore può modificare a proprio piacimento. Attacca JoJo e gli altri durante il viaggio per il Pakistan e viene sconfitto dopo un inseguimento nel deserto. Il personaggio deve il suo nome alla rock band ZZ Top.
  • Steely Dan (スティーリー ダン Sutīrī Dan?) è un arrogante damerino di bell'aspetto che possiede uno Stand microscopico che entra nel corpo dei nemici e riversa su di loro tutti i danni subiti dal portatore. Lo Stand è chiamato The Lover, che simboleggia L'Innamorato degli Arcani maggiori, ed è definito da Dan stesso lo Stand dei Tarocchi più debole in circolazione, ma che saputo usare si potrebbe rivelare il più letale. A Karachi, dopo aver eliminato la vecchia Enya su ordine di Dio Brando, prende di mira Joseph Joestar, ma viene sconfitto da Jotaro e Kakyoin. Il nome del personaggio è ispirato a quello della rock band Steely Dan.
  • Arabia Fats (アラビア ファッツ Arabia Fattsu?) è un portatore di Stand che allestisce un'imboscata a JoJo e gli altri nel deserto arabo. Il suo Stand, The Sun, ovvero Il Sole degli Arcani maggiori, ha il potere di creare una replica del sole in grado di aumentare la temperatura e di emanare raggi di calore. Viene sconfitto da Jotaro che lo colpisce con un sasso dopo aver scoperto il suo nascondiglio. Il suo vero nome non è menzionato nel manga.
  • Mannish Boy (マニッシュ ボーイ Manisshu Bōi?) è un neonato dotato di una sadica capacità di ragionamento che viene affidato temporaneamente a JoJo e gli altri. In realtà è un portatore di uno Stand a forma di clown che ha il potere di manipolare i sogni; inoltre al risveglio le vittime non ricorderanno niente. Kakyoin è il solo che non si fida del bambino e infatti toccherà a lui sconfiggerlo mentre gli altri non gli credono. Alla fine Kakyoin riesce a salvare i compagni portando il suo stand nel mondo dei sogni, che continuano però a non sospettare niente, e per punire Mannish Boy gli fa mangiare le sue feci durante il cambio del pannolino. Il suo Stand si chiama Death 13 e simboleggia La Morte degli Arcani maggiori. Il personaggio deve il suo nome alla canzone Mannish Boy di Muddy Waters.
  • Cameo (カメオ Kameo?) è il portatore dello Stand Judgement, ovvero Il Giudizio degli Arcani maggiori, che ha l'apparenza di un genio della lampada in grado di esaudire i desideri manipolando l'argilla. Polnareff chiede che vengano resuscitati sua sorella Cherie ed Abdul, i quali però tentano poi di divorarlo. Sopraggiunge però il vero Abdul che lo sconfigge. Il personaggio deve il suo nome alla band R&B Cameo.
  • Midler (ミドラー Midorā?) è un'utilizzatrice di Stand che appare solamente in due vignette del manga, senza però essere mostrata in volto (nel gioco per Ps1, tuttavia, appare come une bella danzatrice del ventre). Il suo stand è High Priestess, che simboleggia La Papessa degli Arcani maggiori, che attacca JoJo e gli altri all'interno di un sottomarino. Ha il potere di manipolare qualsiasi oggetto a base di minerali, fondendosi con esso. Il personaggio deve il suo nome a Bette Midler.
  • Nduur (ンドゥール Ndūru?) è il primo portatore di Stand delle divinità egizie ad essere incontrato da Jotaro e gli altri. Il suo Stand è Geb ed è in grado di manipolare l'acqua e può spostarsi tramite il suono. Nduur è cieco e cammina con un bastione e viene sconfitto da Jotaro, con l'aiuto di Iggy, dopo un combattimento nel deserto. Dopo la sconfitta, decide di suicidarsi colpendosi alla testa con un getto d'acqua ad alta pressione, per evitare che i nemici lo interroghino in merito ai prossimi avversari che dovranno affrontare. Il personaggio deve il suo nome al musicista senegalese Youssou N'Dour.
  • Oingo (オインゴ?) e Boingo (ボインゴ?) sono due fratelli, portatori rispettivamente degli Stand Khnum e Thoth. Oingo è il fratello maggiore e il suo Stand gli permette di assumere ogni sembianza, altezza e odore, mentre Boingo è il fratello minore ed il suo Stand ha l'aspetto di un fumetto in grado di prevedere il futuro prossimo in maniera infallibile, ma non sempre chiara e dettagliata. Oingo tenta di eliminare il gruppo per due volte: la prima avvelenandogli il tè, la seconda tramite una bomba dall'aspetto di arancia, fallendo però ogni tentativo. Dopo la sconfitta di Oingo, Boingo si allea con Hol Horse per vendicare il fratello, fallendo nuovamente. I due devono i loro nomi alla band Oingo Boingo.
  • Anubi (アヌビス Anubisu?), dal dio Anubi, è uno Stand autonomo a forma di scimitarra che sceglie e cambia di volta in volta il proprio portatore. Il portatore originale era uno spadaccino chiamato Caravan Serai (キャラバン サライ Kyarabansarai?) (menzionato solo nell'anime) morto circa 500 anni fa. Dopo aver vissuto per secoli in un museo, viene ritrovato da un contadino di nome Chaka (チャカ Chaka?) nei pressi di Kôm Ombo. Anubi viene poi preso in custodia da Polnareff, che sconfigge facilmente Chaka e non ha sospetti sulla spada. Nella città di Edfu tenta di uccidere Polnareff impossessandosi del barbiere che gli stava tagliando i capelli, dopodiché si impossessa di Polnareff stesso, il quale tenta di uccidere Jotaro. Infine però, Anubi viene accidentalmente scagliato da Iggy nel Nilo, finendo per arrugginire in fondo al fiume. La spada può memorizzare gli attacchi dei nemici con cui ha combattuto in precedenza e attraversare gli oggetti solidi.
  • Mariah (マライヤ Maraiya?) è una giovane donna molto attraente, ed'è la portatrice dello Stand Bastet, che ha l'aspetto di una presa elettrica in grado di infliggere pesi magnetici sulle sue vittime. Attacca Joseph e Abdul a Luxor magnetizzando i loro corpi e facendoli attrarre a vicenda. I due però riescono a sconfiggerla con l'ingegno schiacciandola tra oggetti metallici attirati dai loro due corpi. Il personaggio deve il suo nome alla cantante Mariah Carey.
  • Alessi (アレッシー Aresshi?) è un mercenario al servizio di Dio dal carattere sadico e vigliacco, ed è li portatore dello Stand Seth, che ha il potere di regredire l'età, fino allo stato fetale, di chiunque entri in contatto con la sua ombra. A Luxor trasforma Polnareff e Jotaro in dei bambini, ma viene fermato e sconfitto da quest'ultimo. Il suo nome è ispirato a quello del duo statunitense Alessi Brothers.
  • Daniel J. D'Arby (ダニエル J・ダービー Danieru J. Dābī?) è un giocatore d'azzardo che eccelle nel barare. Il suo Stand è Osiris, che trasforma le anime degli sfidanti battuti in fiche. Dopo aver battuto Polnareff e Joseph, sfida anche Jotaro ad una partita a poker, il quale riesce però a sconfiggerlo barando con astuzia e freddezza e a liberare gli altri.
  • Pet Shop (ペット ショップ Petto Shoppu?) è un falcone posto a guardia del palazzo di Dio Brando al Cairo. Il suo Stand è Horus che gli permette di abbassare la temperatura e di lanciare proiettili di ghiaccio. Viene affrontato e sconfitto da Iggy in un duello all'ultimo sangue, che costa al cagnolino la zampa anteriore sinistra. Il personaggio deve il suo nome ai Pet Shop Boys.
  • Terence Trent D'Arby (テレンス・T・ダービー Terensu T. Dābī?) è il fratello minore di Daniel J. D'Arby ed il guardiano del palazzo di Dio. Il suo Stand è Atum, che, come suo fratello, gli permette di trasferire le anime degli sconfitti al gioco dentro delle bambole. A differenza di Daniel preferisce evitare di barare e giocare onestamente. Il suo Stand gli permette inoltre di ottenere dalle anime degli avversari la risposta ad una domanda con un sì o un no, cosa che gli facilita di molto la vittoria. Dopo aver sconfitto Kakyoin in una videogame automobilistico ed averlo trasformato in una bambola, sfida Jotaro ad una partita virtuale di baseball, ma improvvisamente, dopo un avvio che lo vedeva in vantaggio, inizia a subire nonostante legga nella mente di Jotaro i movimenti che ha in mente. Alla fine si scoprirà che in realtà non era Jotaro a usare il controller, ma Joseph con il suo Hermit Purple, e per questo non riusciva ad anticipare le sue mosse. Sconfitto, D'Arby libera l'anima di Kakyoin. Il suo nome (e, in misura minore quello del fratello) è una citazione del cantante Sananda Maitreya, che in precedenza, usava il nome d'arte di Terence Trent D'Arby'

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Capitoli di Stardust Crusaders.

Light novel[modifica | modifica wikitesto]

Dalla serie sono state tratte due light novel illustrate dallo stesso Araki. La prima si intitola Le bizzarre avventure di JoJo - The Genesis of Universe (ジョジョの奇妙な冒険 Jojo no kimyō na bōken?), scritta da Mayori Sekijima e Hiroshi Yamaguchi e pubblicata in Giappone il 4 novembre 1993 da Shueisha e in Italia il 5 dicembre 2003 da Kappa Edizioni[1][2]. La seconda, intitolata JoJo's Bizarre Adventure Over Heaven, è stata scritta da Nisio Isin ed è uscita il 16 dicembre 2011 in occasione delle celebrazioni per il 25º anniversario della serie[3][4].

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi de Le bizzarre avventure di JoJo (seconda stagione).

L'intera serie è stata adattata in un anime in onda in Giappone dal 4 aprile 2014.

OAV[modifica | modifica wikitesto]

Da Stardust Crusaders è stato tratto un anime di tredici OAV, divisi in due serie, la prima da sei OAV (1993) e la seconda da altri sette (2003). La serie di OAV è curata dalla regia di Hidei Futamura, Norobu Furuse, Yasuhito Kikichi e Yasunori Urata, il character design di Junichi Hayama, la fotografia di Hideo Okazaki, le musiche dell'italiano Marco D'Ambrosio e gli effetti sonori della Skywalker Sound di George Lucas. In Italia tutti e 13 gli episodi degli OAV de Le bizzarre avventure di JoJo sono stati riordinati cronologicamente e raccolti in sei DVD editi da Yamato Video dal 2005.

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese
1Lo spirito maligno
「悪霊」 - Akuryō
5 maggio 2000
2Hierophant Green
法皇の緑(ハイエロファントグリーン) - Haierofanto Gurīn
25 agosto 2000
3Silver Chariot e Strength
銀の戦車&力(シルバーチャリオッツ&ストレングス) - Shiruba Chariottsu to Sutorengusu
27 ottobre 2000
4The Emperor e The Hanged-Man
皇帝と吊られた男(エンペラーとハングドマン) - Enperā to Hangudoman
27 aprile 2001
5Il giudizio
「裁き」 - Sabaki
27 luglio 2001
6Le nebbie della vendetta
「報復の霧」 - Hōfuku no kiri
28 settembre 2001
7Justice
正義(ジャスティス) - Jasuteisu
25 gennaio 2002
8Iggy the Fool e N'Dour di Geb (parte 1)
「「愚者」のイギーと「ゲブ神」のンドゥール 前編」 - "Za Fūru" no Igī to "Gebu-shin" no Ndūru zenpen
19 novembre 1993
9Iggy the Fool e N'Ddour di Geb (parte 2)
「「愚者」のイギーと「ゲブ神」のンドゥール 後編」 - "Za Fūru" no Igī to "Gebu-shin" no Ndūru kōhen
17 dicembre 1993
10D'Arby the Gambler
「ダービー・ザ・ギャンブラー」 - Dabi Za Gyanbura
21 luglio 1994
11Dio e The World - Vanilla Ice, il delirio del vuoto
「DIOの世界 亜空の瘴気ヴァニラ・アイス」 - Dio no sekai a sora no shōki Vanira Aisu
9 agosto 1994
12Dio e The World - Kakyoin: scontro mortale dentro la barriera mistica
「DIOの世界 花京院 結界の死闘」 - Dio no sekai Kakyōin kekkai no shitō
21 ottobre 1994
13Dio e The World - Addio, amici miei!
「DIOの世界 さらば友よ」 - Dio no sekai saraba tomo yo
18 novembre 1994

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1997 è uscito JoJo's Bizarre Adventure, videogame picchiaduro prodotto dalla Capcom, seguito da JoJo's Bizarre Adventure: Heritage for the Future, versione migliorata del videogioco distribuito internazionalmente anche per PlayStation e Dreamcast.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) ジョジョの奇妙な冒険, Shūeisha. URL consultato il 22 luglio 2018.
  2. ^ Le bizzarre avventure di JoJo - The Genesis of Universe, Kappa Edizioni. URL consultato il 22 luglio 2018.
  3. ^ (JA) JoJo's Bizarre Adventure Over Heaven, Shūeisha. URL consultato il 22 luglio 2018.
  4. ^ (EN) Bakemonogatari, Boogiepop Authors Pen JoJo's Novels, Anime News Network, 4 aprile 2011. URL consultato il 22 luglio 2018.
Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Anime e manga