JoJo's Bizarre Adventure: Eyes of Heaven

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
JoJo's Bizarre Adventure: Eyes of Heaven
videogioco
Titolo originaleジョジョの奇妙な冒険 アイズオブヘブン JoJo no Kimyō na Bōken Aizu Obu Hebun
PiattaformaPlayStation 3, PlayStation 4
Data di pubblicazioneGiappone 17 dicembre 2015[1]
Flags of Canada and the United States.svg 28 giugno 2016[2]
Zona PAL 1º luglio 2016[2]
GenerePicchiaduro a incontri
TemaLe bizzarre avventure di JoJo
OrigineGiappone
SviluppoCyberConnect2
PubblicazioneBandai Namco Entertainment
DesignKenei Nakasha
MusicheChikayo Fukuda
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputDualShock 3, DualShock 4
SupportoBlu-ray Disc
Fascia di etàCEROB · ESRBT · PEGI: 12

JoJo's Bizarre Adventure: Eyes of Heaven (ジョジョの奇妙な冒険 アイズオブヘブン JoJo no Kimyō na Bōken Aizu Obu Hebun?) è un picchiaduro sviluppato dalla CyberConnect2 e pubblicato dalla Bandai Namco Entertainment nel 2015 per PlayStation 3 (solo in Giappone) e PlayStation 4 (in tutto il mondo). Basato sulla fortunata serie manga de Le bizzarre avventure di Jojo di Hirohiko Araki, Eyes of Heaven è il secondo gioco del franchise sviluppato dalla CyberConnect2, dopo JoJo's Bizarre Adventure: All Star Battle, uscito nel 2013. Il gioco è uscito per PlayStation 3 e PlayStation 4 in Giappone il 17 dicembre 2015, mentre in Occidente è stato pubblicato per PlayStation 4 il 28 giugno 2016. Il gioco ha avuto anche una trasposizione romanzata.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Eyes of Heaven è progettato come un picchiaduro completamente tridimensionale con elementi tag-team, ambientato in arene enormi basate sempre sui luoghi famosi del manga. Ogni giocatore può scegliere un personaggio qualsiasi, più un altro che può essere controllato dal computer o un altro giocatore umano, il tutto in una battaglia 2 contro 2. Certi abbinamenti contengono delle animazioni e dialoghi che si svolgono tra i due personaggi, spesso tra alleati nella forma di combinazioni d'attacco, come i Dual Combos (デュアルコンボ Dyuaru Konbo?) e i Dual Heat Attacks (デュアルヒートアタック Dyuaru Hīto Attaku?), anche se non danno alcun bonus o vantaggio particolare in battaglia. Il meccanismo generale del gameplay è simile ad un'altra serie videoludica della CyberConnect2, Naruto: Ultimate Ninja, in quanto contiene meccanismi come combo aeree. Il gioco consente anche di giocare online attraverso il sistema PlayStation Network.

Stili di lotta[modifica | modifica wikitesto]

Come in All Star Battle, i personaggi sono divisi in categorie chiamate Stili di Lotta che possono cambiare il modo di giocare, anche in merito ai loro punti forti e deboli. Ad esempio, i personaggi che cadono sotto la categoria Vampirismo e gli Uomini del Pilastro guariscono col tempo, ma non guariscono dagli attacchi infusi con l'Hamon (Ripple, ovvero le Onde Concentriche), e possono essere immobilizzati da raggi ultravioletti, anche come parte dello stile speciale di Rudolph von Stroheim. Gli stili di lotta ripescati da All Star Battle (anche se con nomi leggermente diversi) sono "Ripple" (ovvero le Onde Concentriche), "Vampiro", "Mode", "Stand User", e "Cavallo", mentre Eyes of Heaven ne aggiunge altri due: "Ogre Street" (食屍鬼街(オウガーストリート) Ōgā Sutorīto?) e "L'Esempio Primario della Scienza Tedesca Superiore" (ゲルマン民族の最高知能の結晶 Geruman Minzoku no Saikō Chinō no Kesshō?, "The Greatest Crystallized Intelligence of the German People" in senso letterario in inglese). Altra novità in Eyes of Heaven è che i personaggi che in precedenza, su All Star Battle, avevano solo uno stile di lotta ma mostravano anche abilità appartenenti ad un altro, ora possiedono due stili di lotta veri e propri; ad esempio, il Joseph Joestar del terzo arco narrativo è ora classificato come utilizzatore del Ripple e dello Stand, mentre nel gioco precedente era classificato semplicemente come utilizzatore dello stile Stand che però possedeva anche attacchi Ripple.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi de Le bizzarre avventure di JoJo.

I seguenti personaggi sono giocabili.

Part 1 Phantom Blood
Part 2 Battle Tendency
Part 3 Stardust Crusaders
Part 4 Diamond is Unbreakable
Part 5 Vento Aureo
Part 6 Stone Ocean
Part 7 Steel Ball Run
Part 8 JoJolion
Originale
  • DIO, Gone to Heaven (天国に到達したDIO Tengoku ni Tōtatsu-shita DIO?, doppiatore: Takehito Koyasu), Vampiro e Stand; Stand: The World Over Heaven (ザ・ワールド・オーバーヘブン Za Wārudo Ōbā Hebun?)A

Note dei personaggi[modifica | modifica wikitesto]

A Nuovi personaggi BIl Jotaro del quarto arco narrativo è disponibile come DLC tramite un codice incluso nelle prime copie del gioco

  • DIO, Gone to Heaven appare soltanto come boss finale della modalità Storia.
  • È bene notare che nell'elenco sopra sono inclusi tutti i personaggi di All Star Battle, compresi i DLC (con l'unica eccezione di Baoh, esclusivo come guest character). I personaggi DLC del gioco precedente inclusi all'uscita del gioco attuale sono Lisa Lisa, Joseph Joestar (Parte 3), Iggy, Vanilla Ice, Yoshikage Kira, Pannacotta Fugo e Narciso Anasui. I nuovi personaggi sono invece Speedwagon, Rudol von Stroheim, Pet Shop, N'Doul, Mariah, Yukako Yamagishi, Trish Una, Weather Report, Diego Brando, Another Diego Brando e Joshu Higashikata.

Arene[modifica | modifica wikitesto]

  • Mansione dei Joestar (ジョースター邸 Jōsutā-tei?)
  • Isola Air Supplena (エア・サプレーナ島 Ea Sapurēna-tō?)
  • Nightmare World (悪夢世界 Naitomea Wārudo?)
  • Tetti del Cairo (カイロ市街屋上 Kairo Shigai Okujō?)
  • Boing-Boing Cape (ボヨヨン岬 Boyoyon-misaki?)
  • Morioh (杜王町 Moriō-cho?)
  • Stazione di Napoli (ネアポリス駅 Neaporisu-eki?)
  • Colosseo (コロッセオ Korosseo?)
  • Prigione di Green Dolphin Street (G.D.st 刑務所 Gurīn Dorufin Sutorīto Keimusho?)
  • Cape Canaveral (ケープ・カナベラル Kēpu Kanaberaru?)
  • Rocky Mountain Town (ロッキー山脈麓の村 Rokkī-sanmyaku Fumoto no Mura?)
  • Casa degli Higashikata (東方家 Higashikata-ke?)

Vi sono anche degli stage non selezionabili in quanto presenti solo nella modalità Storia.

  • Ponte del Cairo (Capitolo 1)
  • Strade del Cairo (Capitolo 1 e Ultimo Capitolo)
  • Aeroporto del Cairo (Capitolo 1 e Ultimo Capitolo)
  • Costiera di Filadelfia (Capitolo 7)
  • Arena di Heaven DIO (Capitolo 9 e 10)
  • Ponte del Cairo distrutto (Ultimo Capitolo)

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Sito media statistica Punteggio
Metacritic 61/100 (PS4)[11]
Accoglienza
Recensione Giudizio
Famitsu 34/40[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Francesco de Meo, JoJo’s Bizarre Adventure Eyes of Heaven Release Date Confirmed, New Characters Revealed, su Geek Snack, 10 settembre 2015. URL consultato il 1º maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2015).
  2. ^ a b (EN) Sal Romano, JoJo’s Bizarre Adventure: Eyes of Heaven launches June 28 in the Americas, in Gematsu, 22 aprile 2016. URL consultato il 1º maggio 2019.
  3. ^ a b c d (EN) Crystalyn Hodgkins, Iggy, Dio, Part III Joseph Join JoJo's Bizarre Adventure: Eyes of Heaven Roster, in Anime News Network, 14 maggio 2015. URL consultato il 1º maggio 2019.
  4. ^ a b c d (EN) Sato, JoJo’s Bizarre Adventure: Eyes of Heaven To Release On December 17 In Japan, in Siliconera, 11 settembre 2015. URL consultato il 1º maggio 2019.
  5. ^ a b c d (EN) Sato, Giorno, Fugo, Narancia, And Mista Join JoJo’s Bizarre Adventure: Eyes of Heaven, in Siliconera, 6 agosto 2015. URL consultato il 1º maggio 2019.
  6. ^ a b (JA) ジョジョの奇妙な冒険 アイズオブヘブン バンダイナムコゲームス公式サイト, su jojogame.bngames.net. URL consultato il 1º maggio 2019.
  7. ^ a b c (EN) Jack, Jolyne, Hermes, Weather Report & Pucchi Join JoJo’s Bizarre Adventure: Eyes of Heaven, in ShonenGamez, 15 settembre 2015. URL consultato il 1º maggio 2019.
  8. ^ a b c d (EN) Sal Romano, JoJo’s Bizarre Adventure: Eyes of Heaven adds Anasui, Joshu, JoJolion Josuke, and C-Moon Pucci, in Gematsu, 18 novembre 2015. URL consultato il 1º maggio 2019.
  9. ^ (EN) Crystalyn Hodgkins, JoJo's Bizarre Adventure: Eyes of Heaven Game's Character Videos Highlight Jotaro, Okuyasu, in Anime News Network, 19 novembre 2015. URL consultato il 1º maggio 2019.
  10. ^ a b c (EN) Francesco De Meo, JoJo’s Bizarre Adventure Eyes of Heaven New Magazine Scan Confirms New Playable Characters, in GeekSnack, 15 ottobre 2015. URL consultato il 1º maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2015).
  11. ^ (EN) JoJo's Bizarre Adventure: Eyes of Heaven for PlayStation 4 Reviews, su Metacritic. URL consultato il 1º maggio 2019.
  12. ^ (EN) Sal Romano, Famitsu Review Scores: Issue 1410, in Gematsu, 8 dicembre 2015. URL consultato il 1º maggio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]