Super Bowl XXV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stati Uniti Super Bowl XXV
1 2 3 4 Totale
BUF 3 9 0 7 19
NYG 3 7 7 3 20
Edizione XXV
Data 27 gennaio 1991
Stadio Tampa Stadium
Città Tampa
MVP Ottis Anderson
Inno nazionale Whitney Houston
Arbitro Jerry Seeman
Halftime show New Kids on the Block
Spettatori 73.813
Diffusione TV negli Stati Uniti d'America
Rete ABC
Telecronaca Al Michaels, Dan Dierdorf e Frank Gifford
Left arrow.svg XXIV XXVI Right arrow.svg

Il Super Bowl XXV è stata la 25ª edizione annuale del Super Bowl nel football americano.

La partita, che segue la stagione regolare 1990, si disputò il 27 gennaio 1991 al Tampa Stadium di Tampa, Florida, tra Buffalo Bills e New York Giants e vide la vittoria dei Giants che si aggiudicarono il loro secondo Super Bowl con punteggio di 20-19, l'unico Super Bowl che si è deciso per un punto.

La gara si tenne nel pieno della Guerra del Golfo e vi fu esibito un particolare spirito patriottico, esemplificato dalla versione di "The Star-Spangled Banner" cantata da Whitney Houston durante la cerimonia pre-partita.

I Bills e il loro esplosivo attacco furono alla prima apparizione al Super Bowl dopo aver terminato la stagione regolare con un record di 13–3 e guidato la lega con 428 punti segnati. Per qualificarsi al loro secondo Super Bowl, anche i Giants terminarono la stagione regolare con un record di 13–3, puntando però su una difesa che quell'anno concesse il minimo della NFL di 211 punti.

La gara è ricordata soprattutto per l'errore del placekicker dei Bills Scott Norwood che sbagliò da 47 yard il field goal dell'ultimo secondo che avrebbe dato la vittoria alla sua squadra. Fu l'inizio di una striscia di quattro sconfitte consecutive per i Bills al Super Bowl. I Giants stabilirono un record del Super Bowl mantenendo il possesso del pallone per 40 minuti e 33 secondi. New York rimontò uno svantaggio di 12–3 nel secondo quarto e giocarono un drive da 75 yard concluso con un touchdown che consumò un record del Super Bowl di 9 minuti e 29 secondi dall'orologio. Il running back dei Giants Ottis Anderson, che corse 21 volte per 102 yard e un touchdown, fu premiato come MVP del Super Bowl.

Formazioni titolari[modifica | modifica wikitesto]

Buffalo Ruolo N.Y. Giants
ATTACCO
James Lofton WR Mark Ingram
Will Wolford LT Jumbo Elliott
Jim Ritcher LG William Roberts
Kent Hull C Bart Oates
John Davis RG Eric Moore
Howard Ballard RT Doug Riesenberg
Keith McKeller TE Mark Bavaro
Andre Reed WR Stephen Baker
Jim Kelly QB Jeff Hostetler
Thurman Thomas RB Ottis Anderson
Jamie Mueller FB Maurice Carthon
DIFESA
Leon Seals LE Eric Dorsey
Jeff Wright NT Erik Howard
Bruce Smith RE Leonard Marshall
Cornelius Bennett LOLB Carl Banks
Shane Conlan LILB Gary Reasons
Ray Bentley RILB Pepper Johnson
Darryl Talley ROLB Lawrence Taylor
Kirby Jackson LCB Mark Collins
Nate Odomes RCB Everson Walls
Leonard Smith SS Greg Jackson
Mark Kelso FS Myron Guyton

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]