Super Bowl XXVII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Super Bowl XXVII
1 2 3 4 Totale
BUF 7 3 7 0 17
DAL 14 14 3 21 52
Edizione XXVII
Data 31 gennaio 1993
Stadio Rose Bowl
Città Pasadena
MVP Troy Aikman
Inno nazionale Garth Brooks
Arbitro Dick Hantak
Halftime show Michael Jackson
Spettatori 98.374
TV negli Stati Uniti
Network NBC
Telecronaca Dick Enberg e Bob Trumpy
Left arrow.svg XXVI XXVIII Right arrow.svg

Il Super Bowl XXVII è stata una partita di football americano tra i campioni dell'American Football Conference (AFC), i Buffalo Bills, e i campioni della National Football Conference (NFC), i Dallas Cowboys per determinare il campione della National Football League (NFL) per la stagione 1992. I Cowboys sconfissero i Bills con punteggio di 52–17, vincendo il terzo Super Bowl della storia della squadra, il primo degli ultimo quindici anni. I Bills divennero la prima squadra a perdere tre Super Bowl consecutivi e solo la seconda squadra a giocarne tre di fila (i Miami Dolphins giocarono nei Super Bowls VI-VIII, vincendo il VII e l'VIII). La gara fu disputata il 31 gennaio 1993 al Rose Bowl di Pasadena, California, il settimo e più recente Super Bowl disputato nella grande area di Los Angeles.

I Bills arrivarono a disputare il loro terzo Super Bowl consecutivo dopo aver terminato la stagione regolare con un record di 11-5 ma entrando nei playoff come wild card a causa della classifica avulsa. I Cowboys giunsero a disputare il loro sesto Super Bowl dopo un record di 13-3 nella stagione regolare.

Dallas forzò un record del Super Bowl di nove palloni persi dai Bills, inclusi cinque fumble. Trentacinque dei punti segnati dai Cowboys vennero da quei turnover, inclusi tre touchdown nel primo tempo. Il quarterback di riserva dei Bills Frank Reich, che aveva sostituito l'infortunato titolare Jim Kelly, lanciò un touchdown da 40 yard alla fine del terzo quarto, portandosi in svantaggio per 31-17 ma Dallas segnò altri tre touchdown nell'ultimo quarto. Il quarterback dei Cowboys Troy Aikman fu nominato MVP della gara, completando 22 passaggi su 30 oer 273 yard e 4 touchdowns, oltre a correre 28 yard.

Michael Jackson si esibì per tutta la durata dell'intervallo, iniziando la tradizione della NFL di invitare i maggiori artisti per lo spettacolo di metà gara per mantenere alta l'attenzione sull'evento.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]