Solo cani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Solo cani
Just Dogs.png
Titolo originaleJust Dogs
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1932
Durata7 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37:1
Generecommedia, animazione
RegiaBurt Gillett
ProduttoreWalt Disney
Casa di produzioneWalt Disney Productions
Distribuzione (Italia)Buena Vista Home Entertainment
MusicheBert Lewis
AnimatoriClyde Geronimi, Albert Hurter, Norman Ferguson, Frenchy de Tremaudan, Dick Lundy, Tom Palmer, Jack King, Les Clark, Johnny Cannon
Doppiatori originali

Solo cani (Just Dogs) è un film del 1932 diretto da Burt Gillett. È un cortometraggio d'animazione della serie Sinfonie allegre, distribuito negli Stati Uniti dalla United Artists il 30 luglio 1932.[1] Il film ha come protagonista Pluto, per la prima volta senza Topolino.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Pluto e il cagnolino

Un cagnolino aiuta Pluto e tutti gli altri cani rinchiusi in gabbia a fuggire dal canile. Tutti i cani si recano in un parco. Qui Pluto continua ad essere seguito dal cagnolino che lo ha salvato, ma non gradisce molto tale comportamento. Il cagnolino si mette a scavare e trova un grosso osso che regala con generosità a Pluto. L'odore dell'osso viene fiutato però dagli altri cani nel parco, Pluto inizia a preoccuparsi e si va a nascondere. Il cagnolino lo segue e cerca di rosicchiare l'osso insieme a Pluto ma lui è molto egoista e lo vuole tenere tutto per sé. Gli altri cani trovano Pluto ed inizia una lunga rincorsa per cercare di sottrargli l'osso. Ma l'amico di Pluto è molto furbo, chiede aiuto ad un esercito di pulci e si libera così di tutti i cani. Il cagnolino riporta l'osso a Pluto e lui per ringraziarlo compie un gesto di altruismo e divide l'osso con l'amico.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Una volta restaurato, il cortometraggio fu distribuito in DVD nel secondo disco della raccolta Silly Symphonies, facente parte della collana Walt Disney Treasures e uscita in America del Nord il 4 dicembre 2001[2] e in Italia il 21 aprile 2004.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dave Smith, Disney A to Z: The Official Encyclopedia, 2ª ed., Disney Editions, 1998, p. 305, ISBN 0786863919.
  2. ^ (EN) Lindsay Mayer, Silly Symphonies: The Historic Musical Animated Classics DVD Review, su dvdizzy.com, p. 2. URL consultato il 24 novembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]