SN 185

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SN 185
Il resto della supernovaIl resto della supernova
Scoperta 7 dicembre 185
Galassia ospite Via Lattea
Tipo di supernova supernova di tipo Ia (?)
Stella progenitrice  ?
Tipo progenitrice nana bianca (?)
Costellazione Compasso / Centauro
Distanza dal Sole 3300 anni luce (1 kpc)
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta 14h 43m :
Declinazione −62° 30′ :
Lat. galattica 315,4
Long. galattica −2,3
Dati fisici
Indice di colore (B-V)  ?
Dati osservativi
Magnitudine di picco −8 (?)

SN 185, la supernova osservata dalla Terra nell'anno 185, è considerata la più antica supernova di cui si hanno testimonianze storiche poiché probabilmente è la stella ospite descritta nel Libro degli Han posteriori dagli astronomi cinesi[1] e negli annali dell'antica Roma[2]. Apparsa in prossimità di Alfa Centauri a cavallo delle costellazioni del Compasso e del Centauro il 7 dicembre del 185, rimase visibile per circa 8 mesi.

Si ritiene che il suo resto di supernova sia RCW 86. Studi effettuati nella frequenza dei raggi X sembrano confortare questa ipotesi[3].

Distante oltre 3000 anni luce, dal suo resto si può dedurre che raggiunse una magnitudine apparente di circa −8.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Guest Star of AD185 Must Have Been a Supernova in Chinese Journal of Astronomy and Astrophysics, vol. 6, 2006, pp. 635–640. DOI:10.1088/1009-9271/6/5/17.
  2. ^ Richard Stothers, Is the Supernova of A.D. 185 Recorded in Ancient Roman Literature? in Isis, vol. 68, 1977, pp. 443–447. DOI:10.1086/351822.
  3. ^ Jacco Vink, Norbert Schartel, Steve Roy, Megan Watzke - New evidence links stellar remains to oldest recorded supernova - journal=ESA News

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]