Libro degli Han posteriori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Libro degli Han Posteriori (後漢書T, 后汉书S, Hòu HànshūP) è una delle opere della storiografia cinese ufficiale, scritto da Fan Ye nel V secolo, utilizzando come fonti storiografie e documenti precedenti. Copre il periodo storico della dinastia Han Orientale dal 25 al 220 d.C.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'opera fa parte delle prime quattro storiografie comprese nel canone cosiddetto delle Ventiquattro Storie, insieme alle Shiji, al Libro degli Han e alle Cronache dei Tre Regni. Fan Ye utilizzò numerose fonti storiche precedenti, oltre ai testi di Sima Qian e Ban Gu, la maggior parte delle quali sono andate perdute.

Le Cronache delle regioni occidentali erano basate sui rapporti del generale Ban Yong all'imperatore nel 125, e comprendevano probabilmente appunti del generale Ban Chao, padre di Ban Yong. Costituiscono l'88° volume del Libro degli Han posteriori.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hill, John E. 2003. "Annotated Translation of the Chapter on the Western Regions according to the Hou Hanshu". 2nd Draft Edition. [1]
  • Yu, Taishan. 2004. A History of the Relationships between the Western and Eastern Han, Wei, Jin, Northern and Southern Dynasties and the Western Regions. Sino-Platonic Papers No. 131 March, 2004. Dept. of East Asian Languages and Civilizations, University of Pennsylvania.
  • Tan, Jiajian, "Hou Hanshu" ("Book of Later Han"). Encyclopedia of China (Chinese Literature Edition), 1st ed.
  • Currò, Claudio T. 2019. "Le Cronache delle Regioni Occidentali. Lo sviluppo delle Vie della Seta e la scoperta di Roma". Gruppo Archeologico Romano, Roma.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Silk Road Seattle (Il sito contiene molte risorse utili: testi storici antichi, cartine geografiche, foto, ecc.)