SAB Volley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
SAB Volley
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Giallo e Nero.svg Giallo e nero
Simboli un'aquila
Dati societari
Città Legnano
Nazione Italia Italia
Confederazione CEV
Federazione FIPAV
Fondazione 2016
Scioglimento 2018
Impianto PalaBorsani
(1 650 posti)
Palmarès
Si invita a seguire le direttive del Progetto Pallavolo

La SAB Volley è stata una società pallavolistica femminile italiana con sede a Legnano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La SAB Volley viene fondata nel giugno 2016[1]: grazie all'acquisto del titolo sportivo dal Neruda Volley ottiene il diritto di partecipazione alla Serie A2 per il campionato 2016-17[1], dove raggiunge, oltre alle semifinali nella Coppa Italia di categoria, la finale nei play-off promozione, che perde contro il Volley Pesaro.

A causa delle defezioni di alcune squadre, nel luglio 2017, viene ripescata in Serie A1 per il campionato 2017-18[2]: tuttavia al termine del campionato, complice l'ultimo posto in classifica, retrocede in Serie A2, campionato a cui non partecipa in quanto la società annuncia il proprio ritiro dalle attività agonistiche[3].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria della SAB Volley
  • 2016: Fondazione della SAB Volley con sede a Legnano.
Acquisto del titolo sportivo dal Neruda Volley.
Ammessa in Serie A2.
Semifinali in Coppa Italia di Serie A2.
  • 2017: Ripescata in Serie A1.
  • 2017-18: 12ª in Serie A1. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Serie A2.
  • 2018: Termine delle attività.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

I colori sociali della SAB Volley Legnano sono il giallo e il nero. Come simbolo ha un'aquila, che compare stilizzata anche nello stemma della società.

[modifica | modifica wikitesto]

Sponsor ufficiali
  • 2016–2018: Grima

Pallavoliste[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Pallavoliste della SAB Volley

Presidenti e allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Presidenti
  • 2016-2018: Alfio Nebuloni
Allenatori
  • 2016-2018: Andrea Pistola
  • 2018: Eraldo Buonavita

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria della SAB Volley non è organizzata né in club né in gruppi di ispirazione ultras. Molto sentito è il derby con la Futura Volley Busto Arsizio, compagine sportiva della confinante Busto Arsizio[4]. La rivalità tra Legnano e Busto Arsizio, che non è solo sportiva, è antica di secoli[5]. Attriti tra le due comunità esistono infatti sin dal Medioevo[6]. In questa epoca storica Busto Arsizio gravitava intorno al Seprio, mentre Legnano era legata al suo antagonista, ovvero Milano[6]. Il borgo legnanese, infatti, rappresentava, per chi proveniva da nord, un facile accesso al contado milanese, dato che si trovava allo sbocco della Valle Olona, che termina a Castellanza[7]; tale varco doveva essere quindi chiuso e strenuamente difeso per prevenire l'attacco a Milano, che era agevolato anche dalla presenza di un'importante strada che esisteva fin dall'epoca romana, la via Severiana Augusta, che congiungeva Mediolanum (la moderna a Milano) con il Verbannus Lacus (il Lago Verbano, ovvero il Lago Maggiore)[8]. Il suo percorso fu poi ripreso da Napoleone Bonaparte per realizzare la strada statale del Sempione[9]. Il legame tra Milano e Legnano non fu solo militare, ma anche economico: infatti, Legnano e gli altri contadi che gravitavano intorno al capoluogo meneghino, fornivano a Milano anche parte delle derrate alimentari prodotte[10]. A partire dal Medioevo sempre più famiglie nobiliari milanesi iniziarono a soggiornare a Legnano in vari periodi dell'anno e ad acquistare immobili nel borgo legnanese[11]. Questo ruolo acuì gli attriti con Busto Arsizio, che invece continuò ad essere legata, come accennato, al Seprio, che fu poi annesso alla nascente Signoria di Milano nel 1339[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Legnano: La Sab Volley in A2 con il titolo di Bolzano, su volleyball.it. URL consultato l'11 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2016).
  2. ^ Ammissione Campionati: Legnano in A1. Torna la denominazione Piacenza, su volleyball.it. URL consultato il 19 agosto 2017.
  3. ^ Volley femminile, svelati i calendari di Serie A1, su sportlegnano.it. URL consultato il 3 agosto 2018.
  4. ^ Ufficiale, ci sarà il derby UYBA-Legnano. Ecco la nuova A1, varesesport.com. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  5. ^ D'Ilario, 1993, p. 189.
  6. ^ a b c D'Ilario, 1984, p. 35.
  7. ^ Autori vari, p. 18.
  8. ^ Agnoletto, p. 38.
  9. ^ Soprintendenza, p. 18.
  10. ^ D'Ilario, 1984, p. 23.
  11. ^ D'Ilario, 1984, p. 20.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]