Villa Dell'Acqua-Lazzati-Bombelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Villa Dell'Acqua-Lazzati-Bombelli
Villa dei Sig. Fratelli Dell'Acqua in Legnano.jpg
La villa in una fotografia del 1904
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
LocalitàLegnano
Indirizzovia Lampugnani 1
Coordinate45°35′44.59″N 8°55′19.48″E / 45.59572°N 8.922078°E45.59572; 8.922078Coordinate: 45°35′44.59″N 8°55′19.48″E / 45.59572°N 8.922078°E45.59572; 8.922078
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1904
Usocivile
Piani2
Realizzazione
ArchitettoAntonio Tagliaferri
IngegnereG. B. Casati
CommittenteFratelli Dell'Acqua

Villa Dell'Acqua-Lazzati-Bombelli è un edificio storico di Legnano, comune della città metropolitana di Milano, in Lombardia. L'edificio, che si trova nel centro della città in via Lampugnani, sulla riva sinistra del fiume Olona, è un classico esempio di villa padronale di inizio XX secolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio venne costruito nel 1904 su progetto dell'architetto Antonio Tagliaferri e calcoli strutturali dell'ingegner Casati. Venne commissionata dai fratelli Dell'Acqua, fondatori dell'omonimo cotonificio, come propria residenza, Il cotonificio Dell'Acqua, davanti ai quali fu eretta la villa, fu fondato nel 1894 a Legnano e chiuse i battenti nel 1965. Lo stabilimento di Legnano fu demolito quattro anni dopo la chiusura, nel 1969: al suo posto ora si trovano dei parcheggi e il parco pubblico di via Diaz. La proprietà della villa passò poi alla famiglia Lazzati e in seguito alla famiglia Bombelli, da cui il nome dell'edificio.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La villa allo stato attuale

La costruzione, che si sviluppa su due piani, è circondata da un ampio giardino. Lo stile architettonico dell'edificio richiama il Rinascimento lombardo e il romanico lombardo, due stili in voga diversi secoli prima la costruzione della villa. Inoltre, per l'edificazione, sono stati utilizzati dei materiali che erano comunemente adoperati all'inizio del XX secolo per realizzare gli stabilimenti industriali, come i mattoni a vista e il granito. Questo edificio rappresenta quindi un classico esempio di villa padronale di inizio XX secolo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]