Rock in Rio (album Iron Maiden)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rock in Rio
ArtistaIron Maiden
Tipo albumLive
Pubblicazione25 marzo 2002
Durata56:20 (CD1)
59:40 (CD2)
Dischi2
Tracce11 (CD1) + 10 (CD2)
GenereHeavy metal
EtichettaEMI (Europa)
Portrait Records, Columbia (Stati Uniti)
ProduttoreKevin Shirley
Registrazione19 gennaio 2001, Rock in Rio, Rio de Janeiro (Brasile)
FormatiCD, LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 60 000+)
Dischi d'oroBrasile Brasile[2]
(vendite: 50 000+)
Germania Germania[3]
(vendite: 100 000+)
Grecia Grecia[4]
(vendite: 15 000+)
Iron Maiden - cronologia
Album precedente
(2000)
Album successivo
(2002)

Rock in Rio è il settimo album dal vivo del gruppo musicale britannico Iron Maiden, pubblicato il 25 marzo 2002 dalla EMI.

Il 16 luglio dello stesso anno fu pubblicata anche la versione DVD.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta del primo album dal vivo pubblicato dopo il ritorno in formazione del cantante Bruce Dickinson e del chitarrista Adrian Smith.

Registrato nel gennaio 2001 al Rock in Rio di Rio de Janeiro in occasione dell'ultima data del Brave New World Tour, il gruppo si esibì di fronte al secondo più grande pubblico della loro carriera, approssimativamente 250.000 persone (il pubblico più numeroso fu ottenuto nel 1985 sempre al Rock in Rio, esibendosi davanti a 300.000 persone).[5] Contiene molte delle tracce più famose del gruppo, come l'omonima Iron Maiden e Run to the Hills, oltre a sei canzoni tratte da Brave New World, tra cui The Wicker Man e la title track. Inoltre vennero eseguite due canzoni tratte dal periodo in cui il cantante Blaze Bayley militava nel gruppo, Sign of the Cross e The Clansman.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD 1
  1. Intro – 1:55
  2. The Wicker Man – 4:41
  3. Ghost of the Navigator – 6:48
  4. Brave New World – 6:06
  5. Wrathchild – 3:05
  6. 2 Minutes to Midnight – 6:26
  7. Blood Brothers – 7:15
  8. Sign of the Cross – 10:49
  9. The Mercenary – 4:42
  10. The Trooper – 4:33
  11. Brave New World (Enhanced Video)
CD 2
  1. Dream of Mirrors – 9:38
  2. The Clansman – 9:19
  3. The Evil That Men Do – 4:40
  4. Fear of the Dark – 7:40
  5. Iron Maiden – 5:51
  6. The Number of the Beast – 5:00
  7. Hallowed Be Thy Name – 7:23
  8. Sanctuary – 5:17
  9. Run to the Hills – 4:52
  10. A Day in the Life (Enhanced Video)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2002) Posizione
massima
Austria[6] 17
Belgio (Fiandre)[6] 28
Belgio (Vallonia)[6] 37
Finlandia[6] 8
Francia[6] 25
Germania[6] 13
Italia[6] 7
Norvegia[6] 14
Paesi Bassi[6] 43
Regno Unito[7] 15
Spagna[8] 24
Stati Uniti[9] 186
Svezia[6] 14
Svizzera[6] 17

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Certtified Awards, British Phonographic Industry. URL consultato il 17 settembre 2015.
  2. ^ (PT) Certificados, Associação Brasileira dos Produtores de Discos. URL consultato il 17 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2010).
  3. ^ (DE) Gold-/Platin-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 17 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2015).
  4. ^ (EN) Ελληνικό Chart, IFPI Greece. URL consultato il 17 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2002).
  5. ^ Filmato audio History of Iron Maiden Part 2 - Live After Death, su YouTube.
  6. ^ a b c d e f g h i j k (NL) Iron Maiden - Rock in Rio, Ultratop. URL consultato il 26 marzo 2017.
  7. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 31 March 2002 - 06 April 2002, Official Charts Company. URL consultato il 26 marzo 2017.
  8. ^ (ES) Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1ª ed., Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.
  9. ^ (EN) Iron Maiden - Chart history, Billboard. URL consultato il 26 marzo 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal