Piazza San Fedele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piazza San Fedele
Milano - Piazza San Fedele.JPG
Veduta sulla chiesa di San Fedele
Localizzazione
Stato Italia Italia
Città Milano
Quartiere Centro Storico
Caratteristiche
Tipo piazza
Mappa

Coordinate: 45°27′59.4″N 9°11′28.07″E / 45.4665°N 9.19113°E45.4665; 9.19113

Piazza San Fedele, situata all'interno dell'area pedonale nel pieno centro di Milano, prende il suo nome dalla cinquecentesca chiesa di San Fedele che si affaccia su di essa. La piazzetta, sotto la facciata posteriore di Palazzo Marino, conserva al centro un monumento ad Alessandro Manzoni, la cui casa di famiglia è situata nella vicina piazza Belgiojoso. Alle spalle della piazza, nella viuzza che taglia verso Palazzo Belgioioso, è situata la Casa degli Omenoni, famosa per gli otto telamoni scolpiti nella sua facciata.

La piazza deve la sua dimensione attuale, circa doppia rispetto a quella precedente, ai fatti del 1814 accaduti con la caduta di Napoleone: a seguito dell'uccisione del Ministro delle Finanze del Regno d'Italia Giuseppe Prina, avvenuta il 20 aprile di quell'anno, e all'incendio di Palazzo Sannazzari situato di fronte alla chiesa di San Fedele e che il Prina abitava, il governo austriaco che seguì decreto l'abbattimento di ciò che restava della residenza del Ministro, fatto che ridisegnò la nuova piazza conferendole l'attuale forma e dimensione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA. VV., Milano e provincia, Touring Club Italiano, 2003.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]