Corso Lodi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Corso Lodi
Milano corso Lodi vista.JPG
Nomi precedenticorso XXVIII Ottobre
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàMilano
CircoscrizioneMunicipio 5
Informazioni generali
Lunghezza2 km
Intitolazionealla città di Lodi
Collegamenti
Iniziopiazza Medaglie d'Oro
Finepiazzale Luigi Emanuele Corvetto
Luoghi d'interessePorta Romana
TrasportiStazioni Corvetto, Brenta, Lodi TIBB, Porta Romana (metropolitana di Milano, linea M3)
Mappa
Mappa di localizzazione: Milano
Corso Lodi
Corso Lodi

Coordinate: 45°26′43.42″N 9°12′48.25″E / 45.445394°N 9.213404°E45.445394; 9.213404

Corso Lodi è una strada di Milano. Amministrativamente compresa nel Municipio 5, ha origine da piazza Medaglie d'Oro e termina in piazzale Corvetto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È una delle strade di accesso alla città più antiche e importanti. Assunse il toponimo di corso Lodi il 7 giugno 1878, quando una delibera lo assegnò al primo tratto della strada provinciale Piacentina, che per un periodo si chiamò anche strada provinciale per Lodi. Durante il ventennio fascista corso Lodi assunse il nome di corso XXVIII Ottobre a ricordare la Marcia su Roma.

Corso Lodi è stato per molti decenni percorso dal canale Redefossi, prima che alla fine del XIX secolo si decise di farlo scorrere sotto il manto stradale.

Nel 1896 fu inaugurato lo scalo ferroviario di Porta Romana; la prossimità dello scalo merci all'inizio del 1900 è stato probabilmente uno dei principali motivi che ha determinato la scelta della locazione per lo stabilimento del Tecnomasio Italiano Brown Boveri (T.I.B.B.).

Il sovrappasso alla ferrovia venne allargato alle dimensioni attuali nel 1938; la copertura del canale Redefossi venne completata nel 1940, con lo spostamento dei binari tranviari in una sede riservata al centro della strada[1].

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Le fermate della linea 3 della metropolitana di Corvetto, Brenta, Lodi T.I.B.B. e Porta Romana sono tutte situate sotto corso Lodi.

Fino al 10 maggio 1993 il corso era percorso da una linea tranviaria, soppressa in seguito all'attivazione della metropolitana[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Milano. La sistemazione del Corso XXVIII Ottobre, in Urbanistica, anno IX, nº 3, Torino, maggio-giugno 1940, pp. 145-146.
  2. ^ Guido Boreani, Ombre sui tram di Milano, in I Treni, anno XIV, nº 139, Salò, Editrice Trasporti su Rotaie, luglio-agosto 1993, p. 14, ISSN 0392-4602 (WC · ACNP).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]