Piazza Cinque Giornate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piazza Cinque Giornate
Milano, piazza Cinque Giornate 01.jpg
La piazza vista dall'alto
Localizzazione
Stato Italia Italia
Città Milano
Caratteristiche
Intitolazione Cinque giornate di Milano
Progettista Giuseppe Grandi
Costruzione 1895
Mappa

Coordinate: 45°27′44.18″N 9°12′25.61″E / 45.462272°N 9.207115°E45.462272; 9.207115

Piazza Cinque Giornate è una piazza della città di Milano, posta in corrispondenza della porta Vittoria (già porta Tosa). L'elemento che la caratterizza è il grande monumento alle Cinque Giornate di Milano, opera di Giuseppe Grandi, inaugurato il 18 marzo 1895.[1]

Monumento alle cinque giornate (1895)
Piazza delle Cinque Giornate

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Laddove sorge ora la piazza in passato si trovava porta Tosa: nata come succursale di porta Venezia, acquisì maggiore importanza nel corso dei secoli, venendo rifatta nella prima metà del XIX secolo. Dopo le Cinque Giornate del 1848 e l'Unità d’Italia, la porta cambiò nome in Vittoria, proprio per ricordare la vittoria su Radetzky e gli austriaci. Vent'anni dopo l'Unità (1881) Giuseppe Grandi vinse il concorso per la costruzione del monumento alle Cinque Giornate che fu praticamente da lui terminato nel dicembre del 1894. Ma Grandi, purtroppo, morì prima dell'inaugurazione ufficiale, fissata per il 18 marzo 1895, lo stesso giorno in cui iniziarono le Cinque Giornate 47 anni prima.

L'arco della porta venne abbattuto poco dopo per dare maggior risalto al monumento e di essa sono rimasti solo i due caselli daziari.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Milano Portale Milano: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Milano