Patrimoni dell'umanità del Regno Unito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

I patrimoni dell'umanità del Regno Unito sono i siti dichiarati dall'UNESCO come patrimonio dell'umanità nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, il quale è divenuto parte contraente della Convenzione sul patrimonio dell'umanità il 29 maggio 1984[1].

Al 2020 i siti iscritti nella Lista dei patrimoni dell'umanità sono trentadue, mentre dieci sono le candidature per nuove iscrizioni[1]. I primi sette siti britannici sono stati iscritti nella lista nel 1986, durante la decima sessione del comitato del patrimonio mondiale. Gli altri siti furono aggiunti nel 1987 (quattro), 1988 (tre), 1995, (due), 1997, 1999, 2000 (due), 2001 (quattro), 2003, 2004, 2006, 2009, 2015, 2016, 2017 e 2019. Ventisette siti sono considerati culturali, secondo i criteri di selezione, quattro naturali e uno misto; uno è parte di un sito transnazionale. Un sito, Liverpool - Città mercantile marittima, è stato iscritto nella Lista dei patrimoni dell'umanità in pericolo dalla XXXVI sessione del Comitato per il patrimonio dell'umanità, il 26 giugno 2012[2].

La divisione dei siti tra le nazioni del Regno Unito vede diciotto siti in Inghilterra, cinque in Scozia, tre nel Galles, uno in Irlanda del Nord e uno condiviso tra Inghilterra e Scozia. Quattro siti si trovano invece in territori d'oltremare britannici: uno sulle Isole Pitcairn, uno a Tristan da Cunha, uno a Bermuda e uno a Gibilterra.

Siti del Patrimonio mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Foto Sito Luogo Tipo Anno Descrizione
Causeway-code poet-4.jpg Selciato del gigante e Causeway Coast Bushmills Naturale
(369; vii, viii)
1986 Il Selciato del gigante si trova ai piedi delle scogliere di basalto lungo la costa del mare, ai margini dell'altopiano di Antrim, nell'Irlanda del Nord. È composto da circa 40.000 massicce colonne di basalto nero che sporgono dal mare. Lo spettacolo drammatico ha ispirato leggende di giganti che camminano sul mare verso la Scozia. Gli studi geologici di queste formazioni negli ultimi 300 anni hanno notevolmente contribuito allo sviluppo delle scienze della terra e mostrano che questo straordinario paesaggio è stato causato dall'attività vulcanica durante il Terziario, circa 50-60 milioni di anni fa[3].
Durham Cathedral and Castle.jpg Castello e Cattedrale di Durham Durham Culturale
(370; ii, iv, vi)
1986 La Cattedrale di Durham fu costruita tra la fine dell'XI e l'inizio del XII secolo per ospitare le reliquie di san Cutberto (evangelizzatore della Northumbria) e del Venerabile Beda. Attesta l'importanza della prima comunità monastica benedettina ed è il più grande e il più bell'esempio di architettura normanna in Inghilterra. L'audacia innovativa delle sue volte prefigurava l'architettura gotica. Dietro la cattedrale si trova il castello, un'antica fortezza normanna che fu la residenza dei principi vescovi di Durham[4].
Ironbridge002.JPG Gola di Ironbridge Ironbridge Culturale
(371; i, ii, iv, vi)
1986 Ironbridge è conosciuto in tutto il mondo come il simbolo della rivoluzione industriale. Contiene tutti gli elementi di progresso che hanno contribuito al rapido sviluppo di questa regione industriale nel XVIII secolo, dalle miniere stesse alle linee ferroviarie. Nelle vicinanze, l'altoforno di Coalbrookdale, costruito nel 1708, ricorda la scoperta del carbon coke. Il ponte Iron Bridge, il primo ponte al mondo costruito in ferro, ha avuto una notevole influenza sugli sviluppi nei settori della tecnologia e dell'architettura[5].
Fountains Abbey view02 2005-08-27.jpg Parco reale di Studley incluse le rovine dell'Abbazia di Fountains North Yorkshire Culturale
(372; i, iv)
1986 Nel XVIII secolo un paesaggio progettato di eccezionale bellezza è stato creato intorno alle rovine dell'abbazia cistercense di Fountains, nello Yorkshire. Le spettacolari rovine dell'abbazia e del mulino ad acqua del XII secolo, il palazzo giacobiano di Fountains Hall, il capolavoro vittoriano della chiesa di Santa Maria e uno dei più magnifici giardini acquatici georgiani mai creati, rendono questo paesaggio di eccezionale pregio[6].
Stonehenge, Condado de Wiltshire, Inglaterra, 2014-08-12, DD 11.JPG Stonehenge, Avebury e siti associati Amesbury, Avebury Culturale
(373; i, ii, iii)
1986 Stonehenge e Avebury, nel Wiltshire, sono tra i gruppi di megaliti più famosi al mondo. I due santuari sono costituiti da cerchi di menhir disposti secondo uno schema il cui significato astronomico è ancora in fase di esplorazione. Questi luoghi sacri e i vicini siti neolitici sono una testimonianza incomparabile della preistoria[7].
Caernarfon castle interior.jpg Castelli e mura cittadine di Re Edoardo a Gwynedd Beaumaris, Caernarfon, Conwy, Harlech Culturale
(374; i, iii, iv)
1986 I castelli di Beaumaris e Harlech (in gran parte opera del più grande ingegnere militare dell'epoca, James of Saint George) e i complessi fortificati di Caernarfon e Conwy si trovano nell'ex principato di Gwynedd, nel Galles settentrionale. Questi monumenti estremamente ben conservati sono esempi dei lavori di colonizzazione e difesa effettuati durante il regno di Edoardo I (1272-1307) e dell'architettura militare del tempo[8].
St Kilda Village Bay.jpg Saint Kilda Saint Kilda Misto
(387; iii, v, vii, ix, x)
1986-2004-2005 Questo arcipelago vulcanico, con i suoi paesaggi spettacolari, è situato al largo delle Ebridi e comprende le isole di Hirta, Dùn, Soay e Boreray. Ha alcune delle scogliere più alte d'Europa, che hanno grandi colonie di specie di uccelli rare e in via di estinzione, in particolare pulcinelle di mare e sule. L'arcipelago, disabitato dal 1930, porta le testimonianze di oltre 2.000 anni di occupazione umana nelle condizioni estreme prevalenti nelle Ebridi. Le vestigia umane includono strutture costruite e sistemi di campo, le cleit e le tradizionali case in pietra delle Highland. Presentano i resti vulnerabili di un'economia di sussistenza basata sui prodotti degli uccelli, dell'agricoltura e della pastorizia[9].
Blenheim Palace '11.jpg Blenheim Palace Woodstock Culturale
(425; ii, iv)
1987 Blenheim Palace, vicino a Oxford, si trova in un parco romantico creato dal famoso giardiniere paesaggista "Capability" Brown. Fu presentato dalla nazione inglese a John Churchill, I duca di Marlborough, in riconoscimento della sua vittoria nel 1704 sulle truppe francesi e bavaresi. Costruito tra il 1705 e il 1722 e caratterizzato da uno stile eclettico e da un ritorno alle radici nazionali, è un perfetto esempio di dimora principesca del XVIII secolo[10].
St.margarets.church.westminster.arp.750pix.jpg Palazzo di Westminster e Abbazia di Westminster con la chiesa di Santa Margherita Londra Culturale
(426; i, ii, iv)
1987 Il Palazzo di Westminster, ricostruito a partire dal 1840 sul sito di importanti resti medievali, è un bell'esempio di architettura neogotica. Il sito - che comprende anche la piccola chiesa medievale di Santa Margherita, costruita in stile gotico perpendicolare, e l'Abbazia di Westminster, dove sono stati incoronati tutti i sovrani dall'XI secolo - è di grande significato storico e simbolico[11].
Royal.crescent.aerial.bath.arp.jpg Città di Bath Bath Culturale
(428; i, ii, iv)
1987 Fondata dai Romani come centro termale, Bath divenne nel Medioevo un importante centro dell'industria della lana. Nel XVIII secolo, sotto Giorgio III, si sviluppò in un'elegante cittadina con edifici neoclassici palladiani, che si fondono armoniosamente con le terme romane[12].
Hadrian's Wall view near Greenhead.jpg Frontiere dell'Impero romano (altre componenti sono in Germania Germania) Culturale
(430; ii, iii, iv)
1987-(2005)-2008 Il Limes romano rappresenta la linea di confine dell'Impero romano nella sua massima estensione nel II secolo d.C. Si estendeva per oltre 5.000 km dalla costa atlantica della Gran Bretagna settentrionale, attraverso l'Europa fino al Mar Nero, e da lì al Mar Rosso e attraverso il Nord Africa fino alla costa atlantica. I resti del Limes oggi sono costituiti da vestigia di mura costruite, fossati, fortezze, fortezze, torri di guardia e insediamenti civili. Alcuni elementi della linea sono stati scavati, alcuni ricostruiti e alcuni distrutti. Il Vallo di Adriano, lungo 118 km, fu costruito per ordine dell'imperatore Adriano verso il 122 d.C. all'estremità settentrionale della provincia romana della Britannia. È un esempio lampante dell'organizzazione di una zona militare e illustra le tecniche difensive e le strategie geopolitiche dell'antica Roma. Il Vallo Antonino, una fortificazione lunga 60 km in Scozia, fu iniziata dall'imperatore Antonio Pio nel 142 d.C. come difesa contro i "barbari" del nord. Costituisce la parte più a nord-ovest del Limes romano[13].
Henderson.JPG Isola di Henderson Isole Pitcairn Isole Pitcairn Naturale
(487; vii, x)
1988 L'isola di Henderson, che si trova nel Oceano Pacifico sud-orientale, è uno dei pochi atolli al mondo la cui ecologia è stata praticamente incontaminata dalla presenza umana. La sua posizione isolata fornisce il contesto ideale per studiare le dinamiche dell'evoluzione insulare e della selezione naturale. È particolarmente degno di nota per le 10 piante e i quattro uccelli terrestri endemici dell'isola[14].
Tower of london from swissre.jpg Torre di Londra Londra Culturale
(488; ii, iv)
1988 La massiccia White Tower è un tipico esempio di architettura militare normanna, la cui influenza si fece sentire in tutto il regno. Fu costruito sul Tamigi da Guglielmo il Conquistatore per proteggere Londra e affermare il suo potere. La Torre di Londra - un'imponente fortezza con molti strati di storia, che è diventata uno dei simboli della regalità - è stata costruita intorno alla White Tower[15].
Canterbury Cathedral - Portal Nave Cross-spire.jpeg Cattedrale di Canterbury, Abbazia di Sant'Agostino e Chiesa di San Martino Canterbury Culturale
(496; i, ii, vi)
1988 Canterbury, nel Kent, è stata la sede del capo spirituale della Chiesa d'Inghilterra per quasi cinque secoli. Gli altri monumenti importanti di Canterbury sono la modesta chiesa di San Martino, la chiesa più antica d'Inghilterra; le rovine dell'Abbazia di Sant'Agostino, a ricordo del ruolo evangelizzatore del santo nell'eptarchia dal 597; e la cattedrale di Cristo, una miscela mozzafiato di romanico e gotico perpendicolare, dove l'arcivescovo Thomas Becket fu assassinato nel 1170[16].
Edinburgh Overview02.jpg Città vecchia e nuova di Edimburgo Edimburgo Culturale
(728; ii, iv)
1995 Edimburgo è stata la capitale scozzese dal XV secolo. Ha due zone distinte: il centro storico, dominato da una fortezza medievale; e la neoclassica Città Nuova, il cui sviluppo dal XVIII secolo in poi ebbe un'influenza di vasta portata sulla pianificazione urbana europea. L'armoniosa giustapposizione di queste due zone storiche contrastanti, ciascuna con molti edifici importanti, è ciò che conferisce alla città il suo carattere unico[17].
Gough island top view.png Isole Gough e Inaccessibile Tristan da Cunha Tristan da Cunha Naturale
(740; vii, x)
1995-2004 Il sito, situato nell'Oceano Atlantico meridionale, è uno degli ecosistemi insulari e marini meno perturbati nella zona temperata fresca. Le spettacolari scogliere di Gough e Inaccessibile, che svettano sull'oceano, sono prive di mammiferi introdotti e ospitano una delle più grandi colonie di uccelli marini del mondo. L'isola Gough ospita due specie endemiche di uccelli terrestri, la gallinella di Gough e il fringuello di Gough, nonché 12 specie di piante endemiche, mentre l'isola Inaccessibile vanta due uccelli, otto piante e almeno 10 invertebrati endemici dell'isola[18].
2005-06-27 - United Kingdom - England - London - Greenwich.jpg Greenwich marittima Londra Culturale
(795; i, ii, iv, vi)
1997 L'insieme di edifici a Greenwich, un quartiere periferico di Londra, e il parco in cui sono inseriti, simboleggiano l'attività artistica e scientifica inglese nel XVII e XVIII secolo. La Queen's House (di Inigo Jones) è stato il primo edificio palladiano in Inghilterra, mentre il complesso che fino a poco tempo fa era il Royal Naval College è stato progettato da Christopher Wren. Il parco, realizzato sulla base di un progetto originale di André Le Nôtre, contiene l'Old Royal Observatory, opera di Wren e dello scienziato Robert Hooke[19].
Orkney Skara Brae.jpg Cuore delle Orcadi neolitiche Mainland Culturale
(514; i, ii, iii, iv)
1999 Il gruppo di monumenti neolitici sulle isole Orcadi è costituito da una grande tomba a camera (Maeshowe), due cerchi di pietre cerimoniali (le Pietre erette di Stenness e il Cerchio di Brodgar) e un insediamento (Skara Brae), insieme a una serie di sepolture non scavate, cerimoniali e siti di insediamento. Il gruppo costituisce un importante paesaggio culturale preistorico che offre una rappresentazione grafica della vita in questo remoto arcipelago nell'estremo nord della Scozia circa 5000 anni fa[20].
Bermuda-Harbour and Town of St George.jpg Città storica di Saint George e relative fortificazioni, Bermuda Saint George
Bermuda Bermuda
Culturale
(983; iv)
2000 La città di Saint George, fondata nel 1612, è un eccezionale esempio del primo insediamento urbano inglese nel Nuovo Mondo. Le sue fortificazioni associate illustrano graficamente lo sviluppo dell'ingegneria militare inglese dal XVII al XX secolo, adattandosi per tenere conto dello sviluppo dell'artiglieria in questo periodo[21].
Wales blaenavon bigpit.jpg Paesaggio industriale di Blaenavon Blaenavon Culturale
(984; iii, iv)
2000 L'area intorno a Blaenavon è la prova della preminenza del Galles meridionale come principale produttore mondiale di ferro e carbone nel XIX secolo. Tutti gli elementi necessari possono ancora essere visti: miniere di carbone e minerali, cave, un sistema ferroviario primitivo, fornaci, case dei lavoratori e l'infrastruttura sociale della loro comunità[22].
New Lanark buildings 2009.jpg New Lanark New Lanark Culturale
(429; ii, iv, vi)
2001 New Lanark è un piccolo villaggio del XVIII secolo immerso in un sublime paesaggio scozzese dove il filantropo e idealista utopistico Robert Owen ha plasmato una comunità industriale modello all'inizio del XIX secolo. Gli imponenti edifici del cotonificio, gli spaziosi e ben progettati alloggi per i lavoratori e il dignitoso istituto educativo e scolastico testimoniano ancora l'umanesimo di Owen[23].
Saltaire from Leeds and Liverpool Canal.jpg Saltaire Saltaire Culturale
(1028; ii, iv)
2001 Saltaire, nello Yorkshire occidentale, è un villaggio industriale completo e ben conservato della seconda metà del XIX secolo. I suoi stabilimenti tessili, gli edifici pubblici e le abitazioni dei lavoratori sono costruiti in uno stile armonioso con elevati standard architettonici e il piano urbano sopravvive intatto, dando una vivida impressione del paternalismo filantropico vittoriano[24].
Gad cliff dorset.jpg Costa del Dorset e del Devon orientale Dorset, East Devon Naturale
(1029; viii)
2001 Le esposizioni delle scogliere lungo la costa del Dorset e dell'East Devon forniscono una sequenza quasi continua di formazioni rocciose che attraversano l'Era Mesozoica, o circa 185 milioni di anni della storia della terra. Gli importanti siti fossili della zona e le classiche caratteristiche geomorfologiche costiere hanno contribuito allo studio delle scienze della terra per oltre 300 anni[25].
Arkwright Masson Mills.jpg Mulini della valle del Derwent Derbyshire Culturale
(1030; ii, iv)
2001 La valle del fiume Derwent, nell'Inghilterra centrale, contiene una serie di cotonifici del XVIII e XIX secolo e un paesaggio industriale di alto interesse storico e tecnologico. La fabbrica moderna deve le sue origini ai mulini di Cromford, dove le invenzioni di Richard Arkwright furono per la prima volta messe in produzione su scala industriale. Gli alloggi dei lavoratori associati a questo e agli altri mulini rimangono intatti e illustrano lo sviluppo socio-economico della zona[26].
Kew Gardens Temperate House from the Pagoda - geograph.org.uk - 227173.jpg Giardini Botanici Reali di Kew Londra Culturale
(1084; ii, iii, iv)
2003 Questo giardino paesaggistico storico presenta elementi che illustrano periodi significativi dell'arte dei giardini dal XVIII al XX secolo. I giardini ospitano collezioni botaniche (piante conservate, piante vive e documenti) che si sono notevolmente arricchite nel corso dei secoli. Dalla loro creazione nel 1759 i giardini hanno dato un contributo significativo e ininterrotto allo studio della diversità vegetale e della botanica economica[27].
Albert dock at night.jpg Liverpool - Città mercantile marittima Liverpool Culturale
(1150; ii, iii, iv)
2004 Sei aree nel centro storico e nelle zone portuali della città mercantile marittima di Liverpool testimoniano lo sviluppo di uno dei maggiori centri commerciali del mondo nel XVIII e XIX secolo. Liverpool ha svolto un ruolo importante nella crescita dell'Impero britannico e divenne il principale porto per il movimento di massa di persone, ad es. schiavi ed emigranti dal nord Europa all'America. Liverpool è stato un pioniere nello sviluppo della moderna tecnologia portuale, dei sistemi di trasporto e della gestione dei porti. I siti elencati presentano un gran numero di importanti edifici commerciali, civici e pubblici, tra cui Saint George's Plateau[28].
Crowns peh.jpg Paesaggio minerario della Cornovaglia e del Devon occidentale Cornovaglia, Devon Culturale
(1215; ii, iii, iv)
2006 Gran parte del paesaggio della Cornovaglia e del Devon occidentale fu trasformato nel XVIII e all'inizio del XIX secolo a seguito della rapida crescita delle miniere di rame e stagno. Le sue profonde miniere sotterranee, gli edifici delle macchine, le fonderie, le nuove città, le piccole aziende agricole, i porti e le loro industrie ausiliarie riflettono insieme un'innovazione prolifica che ha permesso alla regione di produrre i due terzi della fornitura mondiale di rame. I resti sostanziali sono una testimonianza del contributo della Cornovaglia e del Devon occidentale alla rivoluzione industriale e all'influenza fondamentale che l'area ebbe sul mondo minerario in generale. La tecnologia della Cornovaglia, incorporata nei motori, nelle sale macchine e nelle attrezzature minerarie, è stata esportata in tutto il mondo[29].
WalesC0047.jpg Acquedotto e canale di Pontcysyllte Denbighshire, Distretto di contea di Wrexham, Oswestry Culturale
(1303; i, ii, iv)
2009 Situato nel nord-est del Galles, l'acquedotto e canale Pontcysyllte, lungo 18 chilometri, è un'impresa di ingegneria civile della rivoluzione industriale, completata nei primi anni del XIX secolo. Coprendo un contesto geografico difficile, la costruzione del canale ha richiesto soluzioni di ingegneria civile audaci, soprattutto perché è stato costruito senza l'utilizzo di chiuse. L'acquedotto è un capolavoro pionieristico di ingegneria e architettura monumentale in metallo, ideato dal celebre ingegnere civile Thomas Telford. L'utilizzo del ferro battuto e della ghisa nell'acquedotto ha permesso la costruzione di archi leggeri e robusti, producendo un effetto d'insieme monumentale ed elegante[30].
Bb-forthrailbridge.jpg Forth Bridge Edimburgo, Fife, Inchgarvie Culturale
(1485; i, iv)
2015 Questo ponte ferroviario, che attraversa l'estuario del Forth in Scozia, aveva le campate più lunghe del mondo (541 m) quando fu inaugurato nel 1890. Rimane uno dei più grandi ponti a capriate a sbalzo e continua a trasportare passeggeri e merci. La sua estetica industriale distintiva è il risultato di un'esposizione schietta e disadorna dei suoi componenti strutturali. Innovativo nello stile, nei materiali e nelle dimensioni, il Forth Bridge segna un'importante pietra miliare nella progettazione e costruzione di ponti durante il periodo in cui le ferrovie iniziarono a dominare i viaggi terrestri a lunga distanza[31].
Gorham's Cave.jpg Complesso della grotta di Gorham Gibilterra Gibilterra Culturale
(1500; iii)
2016 Le ripide scogliere calcaree sul lato orientale della Rocca di Gibilterra contengono quattro grotte con depositi archeologici e paleontologici che forniscono prove dell'occupazione di Neanderthal su un arco di oltre 100.000 anni. Questa eccezionale testimonianza delle tradizioni culturali dei Neanderthal si vede in particolare nelle prove della caccia di uccelli e animali marini per il cibo, nell'uso delle piume per ornamenti e nella presenza di incisioni rupestri astratte. La ricerca scientifica su questi siti ha già contribuito in modo sostanziale ai dibattiti sui Neanderthal e sull'evoluzione umana[32].
Grasmere - panoramio (1).jpg Lake District inglese Cumbria Culturale
(422; ii, v, vi)
2017 Il Lake District inglese è un'area montuosa, le cui valli sono state modellate dai ghiacciai nell'era glaciale e successivamente da un sistema di uso del suolo agro-pastorale caratterizzato da campi racchiusi da mura. Il lavoro combinato della natura e dell'attività umana ha prodotto un paesaggio armonioso in cui le montagne si specchiano nei laghi. Grandi case, giardini e parchi sono stati appositamente creati per esaltare la bellezza del paesaggio. Questo paesaggio fu molto apprezzato dal XVIII secolo in poi dai movimenti pittoreschi e poi romantici, che lo celebravano con dipinti, disegni e parole. Ha anche ispirato la consapevolezza dell'importanza di splendidi paesaggi e ha innescato i primi sforzi per preservarli[33].
Lovell Telescope.jpg Osservatorio Jodrell Bank Goostrey, Lower Withington Culturale
(1594; i, ii, iv, vi)
2019 Situata in una zona rurale dell'Inghilterra nord-occidentale, priva di interferenze radio, il Jodrell Bank è uno dei principali osservatori di radioastronomia al mondo. All'inizio del suo utilizzo, nel 1945, la struttura ospitava ricerche sui raggi cosmici rilevati dagli echi radar. Questo osservatorio, ancora in funzione, comprende diversi radiotelescopi ed edifici funzionanti, compresi i capannoni di ingegneria e l'edificio di controllo. Il Jodrell Bank ha avuto un impatto scientifico sostanziale in campi come lo studio delle meteore e della luna, la scoperta di quasar, l'ottica quantistica e il tracciamento di veicoli spaziali. Questo eccezionale insieme tecnologico illustra il passaggio dalla tradizionale astronomia ottica alla radioastronomia (dagli anni '40 agli anni '60), che ha portato a cambiamenti radicali nella comprensione dell'universo[34].

Siti candidati[modifica | modifica wikitesto]

Foto Sito Luogo Tipo Anno Descrizione
ChathamMedway2657.JPG Cantiere navale di Chatham e sue difese Chatham, Gillingham Culturale
(5670; ii, iv)
27/01/2012 Chatham Dockyard è una testimonianza eccezionale della gamma di strutture per la costruzione e riparazione navale che sono state il risultato di massicci investimenti nella Royal Navy e della rapida evoluzione nella tecnologia, architettura e pratiche lavorative resa possibile grazie a questo investimento. Il cantiere navale di Chatham e le sue difese sono un eccezionale esempio di un complesso militare industriale completo dal periodo di massimo splendore dell'era della vela (1700-1820) e del primo periodo dell'era del vapore (1820-1865)[35].
Caves Creswell Crags - geograph.org.uk - 90873.jpg Creswell Crags Elmton-with-Creswell Culturale
(5671; iii)
27/01/2012 Creswell Crags è una gola calcarea racchiusa all'interno degli altopiani centrali dell'Inghilterra, dove un complesso di grotte conserva prove uniche a livello internazionale che dimostrano come le prime popolazioni preistoriche vivevano agli estremi limiti settentrionali del loro territorio durante l'ultima era glaciale (tardo Pleistocene)[36].
Down House, Downe, Kent, England -greenhouse-28March2009.jpg Laboratorio paesaggistico di Darwin Londra Culturale
(5672; iii, vi)
27/01/2012 Il sito proposto è l'area utilizzata da Charles Darwin per quarant'anni per sviluppare e dimostrare la sua teoria dell'evoluzione attraverso lo studio di piante e animali in ambienti naturali e sotto la gestione umana. Il sito comprende la casa dove Darwin visse dal 1842, il suo giardino sperimentale e la campagna immediatamente intorno alla sua proprietà: le tre aree che ha utilizzato come sua stazione di ricerca per quasi tutte le sue indagini scientifiche più importanti dopo i suoi primi anni nel viaggio intorno al mondo sull'HMS Beagle[37].
Saint Helena Island.jpg Isola di Sant'Elena Flag of Saint Helena.svg Sant'Elena Naturale
(5675; x)
27/01/2012 L'isola è circondata da scoscese scogliere mentre l'interno è ricco di contrasti, tra aridi deserti, pascoli e foresta pluviale. Nel 1502 Sant'Elena aveva una natura selvaggia incontaminata, con sei uccelli terrestri endemici e vaste foreste di piante endemiche. Sebbene nel giro di un secolo gran parte di essa fosse stata spogliata da coloni e capre selvatiche, Darwin la riconobbe come priva di paralleli biologici in nessuna parte del mondo. Il lungo periodo di evoluzione isolata ha portato a oltre 400 piante endemiche e invertebrati e al corriere di Sant'Elena, con molti taxa più alti (generi e superiori e specie) anch'essi unici dell'isola[38].
Mousa Broch 20080821 02.jpg Mousa, Old Scatness e Jarlshof: lo zenith delle Shetland dell'età del ferro Dunrossness Culturale
(5677; iii, iv)
27/01/2012 Gli abitanti dell'età del ferro delle Isole Shetland, un paesaggio in gran parte senza alberi, furono costretti a costruire le loro costruzioni in pietra. Le strutture in pietra a secco risultanti sono l'apice del successo architettonico preistorico nel Nord Europa. Tre siti distintivi, situati all'estremità sud delle Shetland: Mousa, Old Scatness e Jarlshof, eccezionali in termini di costruzione originale e sopravvissuti alle ingiurie del tempo, forniscono alcuni degli esempi più significativi dell'età del ferro europea in un'area esterna all'Impero romano[39].
Dinorwig1.jpg Industria dell'ardesia del Galles settentrionale Gwynedd Culturale
(5678; ii, v)
27/01/2012 Gli estesi giacimenti di ardesia di alta qualità nel Galles settentrionale furono sfruttati fin dal periodo romano. Durante Nel XIX secolo le cave del Galles settentrionale erano i principali fornitori di materiali per tetti e prodotti in ardesia in tutto il mondo, e anche le tecnologie associate di estrazione e infrastrutture di trasporto venivano esportate in tutto il mondo. Il paesaggio culturale associato all'industria include sette aree che rappresentano diverse forme e tradizioni della lavorazione dell'ardesia, del suo trasporto, delle sue infrastrutture e delle comunità che costituivano la sua forza lavoro[40].
Sutherland Flow Country.jpg Flow Country Caithness, Sutherland Naturale
(5679; ix, x)
27/01/2012 Il Flow Country è ampiamente considerato come la più vasta area di blanket bog al mondo. Insieme alle aree associate di brughiera e acque libere, è di importanza internazionale come habitat e per la vasta gamma di uccelli nidificanti rari e insoliti che supporta. La proprietà comprende una gamma eccezionalmente ampia di vegetazione e di tipi di superficie, inclusi numerosi sistemi di pozze. Queste caratteristiche sono generalmente rare e localizzate ma qui sono diffuse e una buona parte del suolo rimane intatta[41].
St Peter's Church-Monkwearmouth.jpg Monastero gemello di Wearmouth-Jarrow Sunderland, Jarrow Culturale
(5681; ii, iii, iv, vi)
27/01/2012 Il monastero gemello di Wearmouth-Jarrow fu fondato nel VII secolo d.C. come monastero doppio destinato, dal suo fondatore Benedetto Biscop, a funzionare come un'unica organizzazione. Il monastero aveva due centri liturgici: la chiesa di San Pietro, a Wearmouth (fondata nel 672/3), e quella di San Paolo, a Jarrow (aggiunta nel 681), attorno alle quali giacevano le terre delle loro estese tenute monastiche[42].
Caribbean Luxury (5182090833).jpg Isole Turks e Caicos Turks e Caicos Turks e Caicos Naturale
(5682; x)
27/01/2012 Le Isole Turks e Caicos sono un gruppo di oltre 40 isole e isolotti. Le condizioni estremamente calde e secche hanno portato alla produzione naturale di sale nelle zone umide interne delle isole, portando a una delle prime e maggiori industrie internazionali del sale nelle Americhe. Gli isolotti più piccoli sono importanti per l'allevamento di uccelli marini e rettili, invertebrati e piante endemici. Le zone umide sono importanti a livello globale per gli uccelli costieri[43].
Baños Romanos, Bath, Inglaterra, 2014-08-12, DD 26.JPG Grandi città termali d'Europa Bath
(Altre 15 si trovano in Austria Austria, Belgio Belgio, Francia Francia, Germania Germania, Italia Italia e Rep. Ceca Rep. Ceca)
Culturale
(5935; ii, iii, iv, vi)
25/07/2014 La proprietà transnazionale seriale delle Grandi Terme d'Europa è un gruppo selezionato di città termali che è testimonianza di luoghi per la guarigione di dolori e malattie con acque minerali in genere prima che i farmaci industriali si sviluppassero nel XIX secolo. La serie comprende sedici storiche città termali in sette stati europei dove l'integrità e l'autenticità delle parti componenti sono evidenti nella loro forma urbana e negli edifici termali componenti. La componente proposta dal Regno Unito è Bath[44].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (ENFR) United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland, su whc.unesco.org. URL consultato il 6 marzo 2021.
  2. ^ (ENFRES) World Heritage Committee places Liverpool on List of World Heritage in Danger, su whc.unesco.org, 26 giugno 2012. URL consultato l'11 marzo 2021.
  3. ^ (ENFR) Giant's Causeway and Causeway Coast, su whc.unesco.org. URL consultato il 6 marzo 2021.
  4. ^ (ENFR) Durham Castle and Cathedral, su whc.unesco.org. URL consultato il 6 marzo 2021.
  5. ^ (ENFR) Ironbridge Gorge, su whc.unesco.org. URL consultato il 6 marzo 2021.
  6. ^ (ENFR) Studley Royal Park including the Ruins of Fountains Abbey, su whc.unesco.org. URL consultato il 6 marzo 2021.
  7. ^ (ENFR) Stonehenge, Avebury and Associated Sites, su whc.unesco.org. URL consultato il 6 marzo 2021.
  8. ^ (ENFR) Castles and Town Walls of King Edward in Gwynedd, su whc.unesco.org. URL consultato il 6 marzo 2021.
  9. ^ (ENFR) St Kilda, su whc.unesco.org. URL consultato il 6 marzo 2021.
  10. ^ (ENFR) Blenheim Palace, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  11. ^ (ENFR) Palace of Westminster and Westminster Abbey including Saint Margaret’s Church, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  12. ^ (ENFR) City of Bath, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  13. ^ (ENFR) Frontiers of the Roman Empire, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  14. ^ (ENFR) Henderson Island, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  15. ^ (ENFR) Tower of London, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  16. ^ (ENFR) Canterbury Cathedral, St Augustine's Abbey, and St Martin's Church, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  17. ^ (ENFR) Old and New Towns of Edinburgh, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  18. ^ (ENFR) Gough and Inaccessible Islands, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  19. ^ (ENFR) Maritime Greenwich, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  20. ^ (ENFR) Heart of Neolithic Orkney, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  21. ^ (ENFR) Historic Town of St George and Related Fortifications, Bermuda, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  22. ^ (ENFR) Blaenavon Industrial Landscape, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  23. ^ (ENFR) New Lanark, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  24. ^ (ENFR) Saltaire, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  25. ^ (ENFR) Dorset and East Devon Coast, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  26. ^ (ENFR) Derwent Valley Mills, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  27. ^ (ENFR) Royal Botanic Gardens, Kew, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  28. ^ (ENFR) Liverpool – Maritime Mercantile City, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  29. ^ (ENFR) Cornwall and West Devon Mining Landscape, su whc.unesco.org. URL consultato l'11 marzo 2021.
  30. ^ (ENFR) Pontcysyllte Aqueduct and Canal, su whc.unesco.org. URL consultato il 17 marzo 2021.
  31. ^ (ENFR) The Forth Bridge, su whc.unesco.org. URL consultato il 17 marzo 2021.
  32. ^ (ENFR) Gorham's Cave Complex, su whc.unesco.org. URL consultato il 17 marzo 2021.
  33. ^ (ENFR) The English Lake District, su whc.unesco.org. URL consultato il 17 marzo 2021.
  34. ^ (ENFR) Jodrell Bank Observatory, su whc.unesco.org. URL consultato il 17 marzo 2021.
  35. ^ (ENFR) Chatham Dockyard and its Defences, su whc.unesco.org. URL consultato il 6 marzo 2021.
  36. ^ (ENFR) Creswell Crags, su whc.unesco.org. URL consultato il 17 marzo 2021.
  37. ^ (ENFR) Darwin’s Landscape Laboratory, su whc.unesco.org. URL consultato il 18 marzo 2021.
  38. ^ (ENFR) Island of St Helena, su whc.unesco.org. URL consultato il 18 marzo 2021.
  39. ^ (ENFR) Mousa, Old Scatness and Jarlshof: the Zenith of Iron Age Shetland, su whc.unesco.org. URL consultato il 18 marzo 2021.
  40. ^ (ENFR) Slate Industry of North Wales, su whc.unesco.org. URL consultato il 18 marzo 2021.
  41. ^ (ENFR) Flow Country, su whc.unesco.org. URL consultato il 18 marzo 2021.
  42. ^ (ENFR) The Twin Monastery of Wearmouth Jarrow, su whc.unesco.org. URL consultato il 18 marzo 2021.
  43. ^ (ENFR) Turks and Caicos Islands, su whc.unesco.org. URL consultato il 18 marzo 2021.
  44. ^ (ENFR) Great Spas of Europe (United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland), su whc.unesco.org. URL consultato il 18 marzo 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]