Jarlshof

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jarlshof
Jarlshof(NigelDuncan)Feb2007.jpg
Utilizzo?
Epoca2500 a.C.-XVII secolo d.C.
Localizzazione
StatoRegno Unito Regno Unito
ConteaIsole Shetland
Scavi
Date scavi1897-1905; 1925-1959
ArcheologoA.E. Curle, V.G. Childe, J.S. Richardson e J.R.C. Hamilton
Amministrazione
EnteHistoric Scotland
Visitabile
Mappa di localizzazione

Coordinate: 59°52′09.74″N 1°17′27.71″W / 59.869373°N 1.29103°W59.869373; -1.29103

Veduta del sito
Un'area del sito
Le rovine della Jarlshof House

Lo Jarlshof è un sito archeologico del villaggio scozzese di Sumburgh, nell'isola di Mainland (Shetland), costituito da varie strutture di epoche diverse e comprendente un insediamento dell'Età del Bronzo, un insediamento dell'Età del Ferro, un villaggio vichingo, una fattoria medievale e una residenza del XVI-XVII secolo.[1][2][3][4][5]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del sito si deve ad un'invenzione dello scrittore Walter Scott, che nel suo racconto The Pirate combinò due termini che significano "case del conte" (in inglese earl's house).[1][2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Parte del sito venne alla luce nel corso del XIX secolo dopo una tempesta.[1][2][3] In seguito a quest'evento, emersero delle mura risalenti ad alcuni millenni prima di Cristo.[1][2]

In seguito, furono intrapresi tra il 1897 e il 1905 degli scavi da parte di un proprietario locale, John Bruce.[1][3]

Un'importante opera di scavi ebbe però inizio solamente a partire dal 1925[2], dopo che l'area era divenuta oggetto di studio da parte di importanti archeologi quali A.E. Curle, V.G. Childe, J.S. Richardson e J.R.C. Hamilton[3].

A quest'ultimo si deve la descrizione del sito, che fu riportato alla luce nel 1957.[1][3]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il sito si estende in un'area di 3 acri.[1]

Villaggio dell'Età del Bronzo[modifica | modifica wikitesto]

Il villaggio dell'Età del Bronzo comprende alcune capanne all'interno delle quali sono stati rinvenuti vari suppellettili, quali asce, coltelli e spade.[1]

Villaggio dell'Età del Ferro[modifica | modifica wikitesto]

Il villaggio dell'Età del Ferro è databile al 200 a.C. ca.[1]

L'insediamento comprende un broch dell'altezza di 2,4 metri.[1]

Villaggio vichingo[modifica | modifica wikitesto]

Il villaggio vichingo comprende risale probabilmente al IX secolo[3] e comprende 7 case[1]

L'insediamento annovera la prima casa lunga rinvenuta nel Regno Unito.[1]

Jarlshof House[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio più recente del complesso archeologico è la Jarlshof House, fatta costruire probabilmente da Robert Stewart, primo conte delle Orcadi.[1]

L'edificio venne in seguito occupato dalla famiglia Bruce di Symbister[1][3] e fu in seguito ricostruita nel 1604 da Patrick Stewart, secondo conte delle Orcadi.[1][2][3] La casa divenne in seguito nota come The Old House of Sumburgh.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (EN) Ross, David, Jarlshof, su Britain Express. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  2. ^ a b c d e f g (EN) Jarlshof, su Undiscovered Scotland. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  3. ^ a b c d e f g h (EN) Jarlshof, su Shetland Heritage. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  4. ^ (EN) Jarlshof, su Atlas Obscura. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  5. ^ (EN) Jarlshof, su Historic Environment. URL consultato il 28 dicembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN228957027