Ossido ferroso-ferrico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ossido ferroso-ferrico
Fe3O4.JPG
Nome IUPAC
Ossido di ferro (II) ferro (III)
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareFe3O4
Aspettosolido nero
Numero CAS1317-61-9
Numero EINECS215-277-5
PubChem16211978
SMILES
O=[Fe].O=[Fe]O[Fe]=O
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)5
Temperatura di fusione1.597 °C (1.870 K)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante
Frasi H315 - 319 - 335
Consigli P261 - 305 - 351 - 338 [1]

L'ossido ferroso-ferrico è l'ossido del ferro (II), (III), uno degli ossidi di ferro. La sua formula è la seguente: Fe3O4

La formula può essere vista anche come Fe2+(Fe3+O2)2. Esso è il costituente del minerale magnetite. La magnetite si forma quando l'idrossido ferroso si ossida in presenza di acqua secondo la reazione:

anche detta Reazione di Schikorr.

È un composto che si forma anche nei relitti marini ferrosi.

Proprietà[modifica | modifica wikitesto]

Fe3O4 è ferrimagnetico ed ha un punto di Curie pari a circa 850K[2].

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

L'ossido ferroso-ferrico può essere prodotto per riduzione facendo reagire idrogeno molecolare con ossido ferrico, mediante la seguente reazione:

Oppure facendo reagire monossido di carbonio con ossido ferrico:

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Ferro § Produzione e Termite (miscela incendiaria).

Fe3O4 è usato come pigmento nero.

Con zolfo e alluminio è un ingrediente in un tipo di termite per il taglio dell'acciaio.

Essendo il principale componente della magnetite, viene utilizzato a livello industriale per estrarne il ferro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia