Motorola Moto G (3ª generazione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Motorola Moto G (2015)
Moto G 3rd XT1543 Unboxed (1).jpg
Caratteristiche tecniche
Disponibilità agosto 2015
Sistema operativo Android 5.1.1 (nativo) Android 6.0.1 (disponibile via OTA)
Alimentazione Li-ion 2470 mAh
Memoria *8/16 GB Memoria interna
  • Memoria SD espandibile fino a 32GB
  • Memoria RAM 1GB/2GB
Schermo 5"
Colori Bianco, Nero (oppure personalizzabile con Moto Maker)
Predecessore Motorola Moto G (2ª generazione)
Successore Moto G4
 

Il Motorola Moto G di terza generazione, conosciuto meglio come Moto G 2015 è uno smartphone Android sviluppato da Motorola Mobility di Lenovo, annunciato il 28 luglio 2015.[1] Il dispositivo è stato svelato all'evento tenutosi in India.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il Moto G di terza generazione ha un display di 5 pollici con risoluzione HD di 1280 x 720p con vetro Corning Gorilla Glass 3, una camera con 13 megapixel non differente dal Nexus 6 con diverse opzioni includendo HDR e l'impostazione della luminosità dello schermo, un processore quad-core Snapdragon 410, la scocca del telefono è removibile con texture in plastica, presenta varie colorazioni grazie al Motorola's Moto Maker (non disponibile, al momento, in Italia) ed è resistente all'acqua grazie alla normativa IPX7, questo telefono ha la capacità di resisterne per circa un metro di profondità per 30 minuti.[3] Il dispositivo è disponibile principalmente in due varianti: una da 8GB di memoria interna e 1GB di RAM, e una da 16GB di memoria interna e 2GB di RAM.[4] Questo telefono dispone di una batteria di 2470 mAh Li-ion non removibile. Entrambi i modelli supportano la tecnologia LTE.

Il telefono esegue il sistema operativo stock Android 5.1.1 Lollipop, aggiornabile ad Android 6.0.1 Marshmallow, che sarà il suo ultimo update.[5] Il telefono in Italia è disponibile solo nella versione single SIM, negli altri Paesi c'è la variante dual-SIM.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]