Meine Seufzer, meine Tränen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Meine Seufzer, meine Tränen
Compositore Johann Sebastian Bach
Tipo di composizione cantata
Numero d'opera BWV 13
Epoca di composizione 1726
Prima esecuzione 20 gennaio 1726
Durata media circa 22 minuti
Organico

soprano solista, tenore solista, basso solista, coro, flauto I e II, oboe da caccia, violino I e II, viola e basso continuo.

Movimenti

6

Meine Seufzer, meine Tränen (in tedesco, "I miei sospiri, le mie lacrime") BWV 13 è una cantata di Johann Sebastian Bach.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Composta nel 1726 per la II domenica dopo l'epifania, che quell'anno cadde il 20 gennaio, la cantata è basata su testi di Georg Christian Lehms per i movimenti 1, 2, 4 e 5, di Johann Heermann per il terzo e di Paul Fleming per il sesto.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La Meine Seufzer, meine Tränen è composta per soprano solista, tenore solista, basso solista, coro, flauto I e II, oboe da caccia, violino I e II, viola e basso continuo ed è suddivisa in sei movimenti:

  1. Aria: Meinen Seufzer, meinen Tränen, per tenore.
  2. Recitativo: Mein liebster Gott lässt mich annoch, per contralto.
  3. Corale: Der Gott, der mit hat versprochen, per contralto.
  4. Recitativo: Mein Kummer nimmet zu, per soprano.
  5. Aria: Ächzen und erbärmlich Weinen, per basso.
  6. Corale: So sei nun, Seele, deine, per il coro.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN181121523 · BNF: (FRcb139094817 (data)
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica