Lobe den Herrn, meine Seele BWV 69a

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lobe den Herrn, meine Seele
CompositoreJohann Sebastian Bach
Tipo di composizionecantata
Numero d'operaBWV 69a
Epoca di composizione1723
Prima esecuzione15 agosto 1723
Durata mediacirca 18 minuti
Organicosoprano solista, contralto solista, tenore solista, basso solista, coro, tromba I, II e III, timpani, fagotto, oboe I, II e III, oboe d'amore, violino I e II, viola e basso continuo.
Movimenti
6

Lobe den Herrn, meine Seele (in tedesco, "Loda in Signore, anima mia") BWV 69a è una cantata di Johann Sebastian Bach.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La cantata Lobe den Herrn, meine Seele venne composta da Bach a Lipsia nel 1723 e fu eseguita per la prima volta il 15 agosto dello stesso anno in occasione della XII domenica dopo la Trinità. Successivamente venne replicata il 31 agosto 1727. Il libretto è tratto dal salmo 103 per il primo movimento, da testi di Samuel Rodigast per il sesto, e da autore anonimo per i rimanenti.

Il tema musicale è tratto dall'inno Was Gott tut, das ist wohlgetan di Severus Gastorius e Werner Fabricius del 1674. La cantata venne in seguito arrangiata per creare, nel 1748, la Lobe den Herrn, meine Seele BWV 69.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La cantata è composta per soprano solista, contralto solista, tenore solista, basso solista, coro, tromba I, II e III, timpani, fagotto, oboe I, II e III, oboe d'amore, violino I e II, viola e basso continuo ed è suddivisa in sei movimenti:

  1. Coro: Lobe den Herrn, meine Seele, per tutti.
  2. Recitativo: Ach, dass ich tausend Zungen hätte, per soprano, fagotto e continuo.
  3. Aria: Meine Seele, per tenore, flauto, oboe, fagotto e continuo.
  4. Recitativo: Gedenk ich nur zurück, per contralto, fagotto e continuo.
  5. Aria: Mein Erlöser und Erhalter, per basso, oboe d'amore, fagotto, archi e continuo.
  6. Corale: Was Gott tut, das ist wohlgetan, per tutti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN179617337 · BNF (FRcb139235417 (data)
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica