Liebster Jesu, mein Verlangen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Liebster Jesu, mein Verlangen
CompositoreJohann Sebastian Bach
Tipo di composizionecantata
Numero d'operaBWV 32
Epoca di composizione1725 o inizio 1726
Prima esecuzione13 gennaio 1726
Durata mediacirca 24 minuti
Organicosoprano solista, basso solista, coro, violino I e II, oboe, viola e basso continuo.
Movimenti

6

Liebster Jesu, mein Verlangen (in tedesco, "Amato Gesù, mio desiderio") BWV 32 è una cantata di Johann Sebastian Bach.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La cantata Liebster Jesu, mein Verlangen venne composta da Bach a Lipsia alla fine del 1725 o nei primi giorni del 1726 e fu eseguita per la prima volta il 13 gennaio 1726, prima domenica dopo l'epifania. Il libretto è di Georg Christian Lehms per i movimenti dal primo al quinto e di Paul Gerhardt per il sesto.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La cantata è scritta per soprano solista, basso solista, coro, violino I e II, oboe, viola e basso continuo ed è suddivisa in sei movimenti:

  1. Aria: Liebster Jesu, mein Verlangen, per soprano, oboe, archi e continuo.
  2. Recitativo: Was ists, dass du mich gesuchet?, per basso e continuo.
  3. Aria: Hier, in meines Vaters Stätte, per basso, violino e continuo.
  4. Recitativo: Ach! heiliger und großer Gott, per soprano, basso, archi e continuo.
  5. Duetto: Nun verschwinden alle Plagen, per soprano, basso, oboe, archi e continuo.
  6. Corale: Mein Gott, öffne mir die Pforten, per coro, oboi, archi e continuo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN175373689 · BNF: (FRcb139095747 (data)
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica