Selig ist der Mann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ich will den Kreuzstab gerne tragen
Bach.jpg
Johann Sebastian Bach
Compositore Johann Sebastian Bach
Tipo di composizione cantata
Numero d'opera BWV 57
Epoca di composizione 1725
Prima esecuzione 26 dicembre 1725
Durata media circa 22 minuti
Organico

soprano solista, basso solista, coro, violino I e II, oboe I e II, corno inglese I e II, viola e basso continuo.

Movimenti

8

Selig ist der Mann (in tedesco, "Beato è l'uomo") BWV 57 è una cantata di Johann Sebastian Bach.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La cantata in dialogo Selig ist der Mann venne composta da Bach a Lipsia nel 1725 e fu eseguita per la prima volta il 26 dicembre dello stesso anno in occasione del secondo giorno di Natale. È possibile che la cantata sia stata successivamente ripetuta in una data sconosciuta in quanto la partitura autografa mostra che Bach aggiunse alcune parti per ottoni.

Il libretto è tratto da Giacomo, capitolo 1 versetto 12, per il primo movimento, da testi di Ahasverus Fritsch per l'ottavo e di Georg Christian Lehms per i rimanenti.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

La cantata è scritta per soprano solista, basso solista, coro, violino I e II, oboe I e II, corno inglese I e II, viola e basso continuo ed è suddivisa in otto movimenti:

  1. Aria: Selig ist der Mann, der die Anfechtung erduldet, per basso e orchestra.
  2. Recitativo: Ach! dieser süße Trost, per soprano e continuo.
  3. Aria: Ich wünschte mir den Tod, per soprano, archi e continuo.
  4. Recitativo: Ich reiche dir die Hand, per basso, soprano e continuo.
  5. Aria: Ja, ja, ich kann die Feinde schlagen, per basso, archi e continuo.
  6. Recitativo: In meinem Schoß liegt Ruh und Leben, per basso, soprano e continuo.
  7. Aria: Ich ende behende mein irdisches Leben, per soprano, violino solo e continuo.
  8. Corale: Richte dich, Liebste, nach meinem Gefallen und gläube, per tutti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica