Judgment Day (2005)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Judgment Day (2005)
Prodotto da WWE
Brand SmackDown!
Sponsor Clearasil
Data 22 maggio 2005
Sede Target Center
Città Minneapolis, Minnesota
Spettatori 12.000
Cronologia pay-per-view
Backlash (2005) Judgment Day (2005) ECW One Night Stand (2005)
Progetto Wrestling

Judgment Day (2005) è stata la settima edizione dell'omonimo pay-per-view prodotto dalla WWE. L'evento, esclusivo del roster di SmackDown!, si è svolto il 22 maggio 2005 al Target Center di Minneapolis in Minnesota.

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 aprile, a WrestleMania 21, John Cena sconfisse John "Bradshaw" Layfield conquistando il WWE Championship per la prima volta. Nella puntata di SmackDown! del 7 aprile il General Manager Theodore Long sancì una serie di match che includevano Big Show, Booker T, Eddie Guerrero, JBL, Kurt Angle e Rey Mysterio per determinare il contendente n°1 al WWE Championship di Cena. Il primo match fu tra JBL e Rey Mysterio e in tale match fu il primo a prevalere per squalifica, dato che Eddie Guerrero intervenne a sfavore di Mysterio attaccando JBL (dando così la vittoria per squalifica allo stesso JBL). Il secondo match fu tra Eddie Guerrero e Kurt Angle e venne vinto da quest'ultimo. Nella puntata di SmackDown! del 21 aprile il match tra Big Show e Booker T terminò in doppia squalifica. Di conseguenza, Theodore Long sancì un Four Corners Elimination match tra Big Show, Booker T, Kurt Angle e JBL per determinare l'indiscusso contendente n°1 al WWE Championship; tale match venne vinto da JBL, il quale ottenne il diritto di affrontare John Cena per il WWE Championship. Nella puntata di SmackDown! del 5 maggio venne proposta da Cena la stipulazione per il suo incontro con JBL, ovvero un "I Quit" match.

Nella puntata di SmackDown! precedente al pay-per-view, Carlito chiese a Big Show di diventare la sua nuova guardia del corpo. Big Show, durante il Carlito's Cabana, attaccò Carlito ma questi venne difeso da Matt Morgan, il quale divenne la nuova guardia del corpo del wrestler caraibico. Un match tra Carlito e Big Show venne dunque sancito per Judgment Day.

Durante il Four Corners Elimination match, Kurt Angle eliminò Booker T, ma questi si vendicò attaccando Angle con una sedia mentre questi stava affrontando l'ultimo avversario, JBL. Così facendo Angle venne schienato da JBL, il quale vinse la contesa. In seguito, Angle disse a Sharmell, moglie di Booker T, di voler sfidare il marito. Booker T accettò e la stessa Sharmell venne coinvolta nella faida dopo aver schiaffeggiato Angle (il quale l'aveva insultata). In seguito, a SmackDown!, Angle si chiuse nello spogliatoio di Booker T con Sharmell, dichiarando apertamente di voler fare sesso con lei, e attaccando lo stesso sopraggiunto Booker. Un match tra Booker T e Kurt Angle venne dunque segnato per Judgment Day.

Il 20 febbraio, a No Way Out, Chavo Guerrero vinse il WWE Cruiserweight Championship in un 6-man Elimination match che includeva anche il campione Funaki, Akio, Spike Dudley, Shannon Moore e Paul London, il quale fu proprio l'ultimo a venire schienato in maniera scorretta da Chavo. Nella puntata di SmackDown! del 29 marzo London conquistò poi il WWE Cruiserweight Championship in una 8-Man Battle Royal che includeva anche il campione Chavo Guerrero (il quale fu il primo ad essere eliminato), Akio, Billy Kidman, Funaki, Nunzio, Scotty 2 Hotty e Spike Dudley. Chavo chiese dunque un rematch, essendo stato eliminato per primo, e venne dunque sancito un incontro tra Guerrero e London per Judgment Day con in palio il WWE Cruiserweight Championship.

Nella puntata di SmackDown! precedente al pay-per-view, Heidenreich sconfisse il WWE United States Champion Orlando Jordan in un match non titolato, ottenendo dunque la possibilità di affrontarlo a Judgment Day appunto con il palio il titolo.

A No Way Out, Eddie Guerrero e Rey Mysterio conquistarono il WWE Tag Team Championship sconfiggendo i Basham Brothers (Doug Basham e Danny Basham). Tuttavia, per colpa anche del nipote Chavo, Eddie cominciò ad avere dei ripensamenti sull'amicizia di Rey. Infatti, a WrestleMania 21, Mysterio e Guerrero si affrontarono in un match, nonostante fossero WWE Tag Team Champions, e a prevalere fu Mysterio, con Guerrero che accettò a fatica la sconfitta. In una puntata di SmackDown!, infatti, Mysterio venne attaccato dagli MNM (Joey Mercury e Johnny Nitro) e Eddie non intervenne in suo aiuto. Inoltre, durante il match tra Mysterio e JBL per determinare chi si sarebbe affrontato per diventare il contendente n°1 al WWE Championship di John Cena, Eddie intervenne dando la vittoria per squalifica a JBL. Nella puntata di SmackDown! del 18 aprile, poi, Guerrero e Mysterio persero i titoli a favore degli stessi MNM. Nella rivincita, poco tempo dopo, Guerrero si rifiutò di dare il tag a Mysterio, permettendo dunque agli MNM di colpire l'atleta mascherato con la loro Snapshot e mantenere le cinture di coppia. In un puntata di SmackDown!, poi, Guerrero salvò Mysterio da Chavo e gli MNM ma, dopo averlo abbracciato, lo attaccò brutalmente effettuando un turn heel. Un match tra Eddie e Rey fu dunque sancito per Judgment Day.

Evento[modifica | modifica wikitesto]

Prima della messa in onda dell'evento, Nunzio sconfisse Akio a Sunday Night Heat.

Match preliminari[modifica | modifica wikitesto]

Il primo match dell'evento fu quello per il WWE Tag Team Championship tra la coppia campione degli MNM (Joey Mercury e Johnny Nitro) contro quella sfidante formata da Charlie Haas e Hardcore Holly. Il match iniziò con Nitro e Haas. In seguito, Haas si portò in vantaggio nei confronti di Nitro per poi dare il cambio a Holly. Dopo un batti e ribatti tra i due team, gli MNM eseguirono la Snapshot su Haas. Mercury schienò poi Haas per vincere il match e mantenere i titoli di coppia.

Il match successivo fu tra Big Show e Carlito. Per quasi tutta la durata del match, Big Show sfruttò la propria stazza per dominare Carlito. Più avanti, senza farsi vedere dall'arbitro, Carlito colpì Big Show con un low-blow. Nel finale, dopo che Matt Morgan eseguì un fireman's carry facebuster ai danni di Big Show, Carlito schienò Big Show per vincere il match.

Il terzo match fu quello per il Cruiserweight Championship tra il campione Paul London e lo sfidante Chavo Guerrero. Dopo un batti e ribatti, London eseguì il 450° Splash su Guerrero per poi schienarlo e vincere il match mantenendo, così, il titolo.

Il match seguente fu tra Kurt Angle e Booker T. Dopo che Booker lanciò Angle verso le corde del ring per poi eseguire su di lui uno shoulder charge, Angle iniziò a sanguinare dalla bocca. Durante il match, sia Booker che Angle si portarono in vantaggio l'uno sull'altro. Nel finale, Angle tentò di eseguire la Angle Slam, ma Booker rovesciò la manovra in un roll-up per vincere il match.

Match principali[modifica | modifica wikitesto]

Il quinto match fu quello per lo United States Championship tra il campione Orlando Jordan e lo sfidante Heidenreich. Il match iniziò con Jordan che lanciò Heidenreich all'esterno del ring dopo l'esecuzione di un dropkick. In seguito, Heidenreich si portò in controllo della contesa dopo che colpì Jordan con un suplex. Nel finale, Jordan eseguì una DDT su Heidenreich per poi schienarlo e mantenere il titolo.

Il match che seguì fu tra Eddie Guerrero e Rey Mysterio. Durante il match, Mysterio tentò di contrattaccare l'offensiva di Guerrero, ma quest'ultimo bloccò tutti i tentativi di Mysterio. In seguito, Mysterio riuscì a portarsi in vantaggio nei confronti di Guerrero dopo l'esecuzione di un flying headbutt. Successivamente, mentre Eddie stava prendendo una sedia d'acciaio, Chavo Guerrero accorse a bordo ring per distrarre l'arbitro. Dato ciò, Eddie provò a colpire Mysterio con la sedia, però quest'ultimo contrattaccò e gettò Eddie verso le corde per poi colpire Chavo con un low dropkick. Nel finale, Mysterio eseguì la 619 su Eddie per poi tentare la West Coast Pop, ma Eddie lo colpì al volo con la sedia facendosi, così, squalificare dall'arbitro. Al termine del match, Eddie continuò a colpire Mysterio con la sedia per poi tornarsene nel backstage.

Il main event fu l'"I Quit" match per il WWE Championship tra il campione John Cena e lo sfidante John "Bradshaw" Layfield. Durante il match, sia Cena che JBL si portarono in vantaggio l'uno sull'altro. In seguito, JBL tentò di eseguire una Powerbomb su Cena attraverso un tavolo dei commentatori, ma il campione rovesciò la manovra in un back body drop facendo, così, schiantare JBL attraverso un altro tavolo dei commentatori, che andò in frantumi. Dopodiché, JBL si riprese e colpì violentemente Cena al volto con una sedia d'acciaio, andandogli ad aprire una vistosa ferita alla fronte. Successivamente, JBL eseguì la Clothesline from Hell su Cena per poi strangolarlo con la sua catena d'acciaio ed obbligarlo alla resa. Tuttavia, Cena non si arrese e colpì JBL con la Protobomb per poi eseguire su di lui il Five Knuckle Shuffle e la F-U. Pochi istanti dopo, i due si spostarono verso l'area dello stage, dove Cena eseguì la Protobomb su JBL sopra il cofano della limousine di quest'ultimo. Poco dopo, JBL contrattaccò colpendo Cena con un neckbreaker sopra il cofano della limousine per poi strangolarlo con un cavo elettrico. Cena non si arrese e lanciò JBL attraverso un monitor televisivo aprendogli, così, una profonda ferita alla testa. Cena gettò poi JBL contro una portiera della limousine per poi eseguire su di lui un suplex sopra il tettuccio della vettura. Entrambi iniziarono poi a combattere sopra il camion senza rimorchio che Cena utilizzò durante la sua entrata. JBL colpì Cena con una DDT per poi strangolarlo con il cavo di un microfono, però il campione contrattaccò e colpì JBL al volto con il microfono facendolo, così, cadere attraverso di un tavolo, che andò in frantumi. Nel finale, prima che Cena potesse colpire JBL con un tubo di scarico del camion, JBL si arrese e diede, così, la vittoria e il mantenimento del titolo a Cena. Al termine del match, Cena colpì ugualmente JBL con il tubo di scarico facendo cadere quest'ultimo attraverso un pannello di vetro, presente nella coreografia dello stage, andando così a chiudere l'evento.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Incontri Stipulazioni Durata
Heat Nunzio ha sconfitto Akio Single match 03:29
1 MNM (Joey Mercury e Johnny Nitro) (c) (con Melina) hanno sconfitto Charlie Haas e Hardcore Holly Tag Team match per il WWE Tag Team Championship 08:06
2 Carlito (con Matt Morgan) ha sconfitto Big Show Single match 04:41
3 Paul London (c) ha sconfitto Chavo Guerrero Single match per il WWE Cruiserweight Championship 10:41
4 Booker T ha sconfitto Kurt Angle Single match 14:10
5 Orlando Jordan (c) ha sconfitto Heidenreich Single match per il WWE United States Championship 04:54
6 Rey Mysterio ha sconfitto Eddie Guerrero per squalifica Single match 18:30
7 John Cena (c) ha sconfitto John "Bradshaw" Layfield "I Quit" match per il WWE Championship 22:45

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling