Honda Concerto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Honda Concerto
1989 Honda Concerto (MA2) EX-i hatchback (2015-07-14) 01.jpg
Honda Concerto berlina
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Honda
Tipo principale Berlina
Altre versioni Hatchback
Produzione dal 1988 al 1994
Sostituisce la Honda Ballade
Sostituita da Honda Domani
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4415 mm
Larghezza 1690 mm
Altezza 1415 mm
Passo 2550 mm
Massa 1200 kg
Altro
Altre antenate Honda Integra
Stessa famiglia Honda Civic
1989 Honda Concerto (MA2) EX-i hatchback (2015-07-14) 02.jpg

La Honda Concerto è un'autovettura prodotta dalla casa automobilistica giapponese Honda tra il 1988 e il 1994, deriva dalla quarta generazione della Honda Civic.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Disponibile in configurazione due/tre volumi, berlina a 4 porte o Hatchback a 5 porte, prende il nome dall'omonima parola per indicare eventi musicali, fu disegnata principalmente per i gusti della clientela europea; andò a rimpiazzare sul listino la Honda Ballade, già venduta anche in Europa ma poco apprezzata.

Produzione su licenza della Rover[modifica | modifica wikitesto]

Una Rover Serie 200

Questo modello fu successivamente condiviso con gli inglesi del Gruppo Rover (all'epoca in piena joint-venture con i nipponici) per la produzione su licenza della serie 200 e della serie 400 per il mercato europeo nello stabilimento di Longbridge con il marchio Rover: la nuova serie 200, basata sulla Concerto 5 porte va a rimpiazzare la vecchia serie 200, basata guarda caso sulla Ballade, prodotta dal 1984 al 1988 (quest'ultima, a sua volta, andò a rimpiazzare la Triumph Acclaim per la soppressione dello storico marchio a causa della creazione del Gruppo Austin-Rover che portò ad una radicale ristrutturazione della vecchia British Leyland). Le versioni per il mercato giapponese furono costruite a Suzuka; a questo proposito le due versioni britanniche e giapponesi avevano sospensioni differenti a seconda dei mercati: in Inghilterra, per l'avantreno, furono montati i MacPherson, invece, in Giappone, dei doppi bracci oscillanti.

La berlina 4 porte per il mercato europeo invece prese il nome di Rover serie 400 a partire dal 1990: disegnata insieme alla Honda e costruita sulla stessa catena di montaggio della Hatchback. Condivise con la sorella giapponese gran parte dei componenti compreso il motore, tranne la coda e i fanali posteriori sviluppati direttamente dalla Rover. La casa della nave vichinga sviluppò nel 1992 la 200 coupé, montando solamente il motore Honda da 1.6 litri.

Gamma e motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

In Giappone, la vettura fu lanciata nel giugno del 1988, mentre i clienti europei dovettero attendere fino alla fine del 1989. Inoltre, su alcuni mercati europei e in Australia ,fu venduta solamente nelle versione berlina a 5 porte: questo per evitare un altro flop dovuto alla Integra 5 porte berlina scarsamente venduta in qualche paese europeo, l'ultima versione delle berlina fu venduta sino al 1993 in molte nazioni, come il Regno Unito dove le locali serie 200 e 400 erano molto più vendute rispetto alla sorella nipponica

La gamma motori comprende:

In Giappone, come in altri stati asiatici e nei paesi oceanici, era disponibile anche un 1600 Monoalbero con carburatore a doppio corpo, le versioni a trazione integrale era disponibile solo in Giappone, che anticiperà di qualche anno, il SUV su base Civic: la CR-V. La Concerto fu venduta in tutti i mercati internazionali sulla piattaforma della più celebre Civic: già la 5 porte, rispetto alla Integra, offriva più optional della Civic e si aggiudicò un posto d'onore in quella fetta di mercato. Inoltre, lo stile della Concerto ha dato l'ispirazione per la Honda Ascot.

Fine della collaborazione con Rover[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1994, la BMW acquistò dalla British Airways il Gruppo Rover, per questo motivo la casa di Longbridge interruppe il suo accordo con la casa giapponese che durava dai tempi della Acclaim e quest'ultimi ritirarono dal mercato britannico la Honda Concerto. Fino a quel punto le due società erano state fuse fino al 20% in parti uguali tra loro e avevano collaborato con questo modello e con molti altri nei vari settori di mercato: in Giappone la Concerto fu rimpiazzata dalla Honda Domani che è stata la base per la successiva serie della modello 400 presentata nel 1995, la 5 porte Hatchback e la station wagon della versione Honda Domani, fu venduta in Europa solo con il nome Civic.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili