Honda Civic (1972)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Honda Civic
Honda Civic 1st generation-1.jpg
Honda Civic prima generazione
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Honda
Tipo principale Berlina
Altre versioni station wagon
Produzione dal 1972 al 1979
Sostituita da Honda Civic (1979)
Honda Civic 1st gen. 001.JPG
Vista posteriore

Quella presentata nel 1972 ha rappresentato la prima serie della Honda Civic, autovettura berlina della Honda di classe media, ed è rimasta in produzione per sette anni, fino al 1979.

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

La prima Honda Civic nacque in un periodo contrassegnato, per il Giappone, da un intenso sviluppo economico. Eventi di importanza internazionale quali l'Osaka Expo del 1970 e i Sapporo Winter Olympic Games del 1972 spinsero il Paese verso una urbanizzazione più intensa alla quale non si sottrasse l'automobile, la quale assunse, in quegli anni, il ruolo a noi sempre più noto di mezzo di trasporto di massa.

Fino ad allora specializzata in auto sportive, Honda decise di adeguarsi al nuovo panorama economico-sociale che andava delineandosi, puntando sulla progettazione di un'auto compatta che potesse rispondere alle esigenze della clientela giapponese ed anche straniera.

La nuova utilitaria portò in dote una meccanica inedita ed assolutamente distante dalle altre auto compatte nipponiche dell'epoca: in un periodo in cui le auto di bassa gamma erano contraddistinte da una carrozzeria a tre volumi, motore anteriore e trazione posteriore, la Honda Civic si presentò come una due volumi a trazione anteriore e motore anteriore trasversale, ricalcando il concetto di utilitaria così come espresso nella vecchia Europa.

Il periodo di gestazione fu incredibilmente breve (considerando l'era in cui non esistevano la progettazione virtuale e l'analisi computerizzata): nell'arco di due anni (dal 1970 al 1972) si passò dal foglio bianco alla commercializzazione della vettura. Il debutto è datato luglio 1972 per la versione a 2 porte, seguita dalla versione 3 porte a settembre. La prima generazione della Honda Civic vinse il "Car of the Year Japan Award" per ben tre anni, dal 1972 al 1974, e conquistò il terzo posto del "Car of the Year Europe Award" nel 1973. [1]

Nel 1973 venne lanciata la versione RS della Civic. Era equipaggiata con un propulsore EB1 da 70 cv di potenza dotato di due carburatori Keihin. Le sospensioni erano più rigide rispetto al modello base per aumentare la sportività del mezzo. Esteticamente presentava un nuovo paraurti e nuovi specchietti retrovisori posti accanto al cofano motore. Gli interni erano in vinile e pelle con volante e manopola del cambio in legno.[2]

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Motore Honda CVCC

La Civic si presenta al lancio con un motore 4 cilindri in linea di 1.169cm³ costruito interamente in alluminio (eccetto le camicie dei cilindri prodotte in ghisa). Il condotto di aspirazione è posto sul retro del motore, mentre lo scarico è posto anteriormente. Tale unità poteva essere accoppiata ad un cambio manuale a 4 marce o al cambio automatico Hondamatic a due marce.

Nel corso degli unità questo motore ha subito diverse modifiche che lo hanno portato ad avere una cilindrata lievemente maggiori e prestazioni sempre migliori.

A partire dal 1975, la Civic viene equipaggiata con un motore di 1,5l con tecnologia CVCC (“Compound Vortex Controlled Combustion”), la soluzione ecologica che permetteva l’uso di miscele povere.

Il sistema consisteva prevalentemente in un condotto di aspirazione sdoppiato: il primo, di dimensioni maggiori, immetteva direttamente in camera di combustione una miscela magra, mentre il secondo, di dimensioni inferiori, immetteva miscela stechiometrica (o lievemente grassa) all'interno di una precamera in cui era posizionata anche la candela di accensione. Al momento dello "scoppio", l'accensione della miscela era favorita dalla miscela "ricca" posta nelle vicinanze della candela, mentre la miscela magra posta a distanza maggiore permetteva di mantenere bassi i consumi e le emissioni di anidride carbonica. Un sistema di ricircolazione dei gas combusti permetteva di mantenere bassi anche i livelli degli NOx.[3]

Modello Motore Cilindrata Potenza Coppia 0-100 km/h, s Velocità max
(Km/h)
Consumo
medio (Km/l)
1200 (1973) EB1 1.169 cm³ 37,5 kW (51 CV)
@5.000 RPM
79.9 Nm (8,1 kgm)
@3.000 RPM
- - -
1200 (1974) EB2 1.237 cm³ 38,8 kW (53 CV)
@5.000 RPM
81,9 N·m (8,3 kgm)
@4.000 RPM
- - -
1200 (1977) EB2 1.237 cm³ 38,8 kW (53 CV)
@5.000 RPM
88,0 N·m (9,0 kgm)
@2.000 RPM
- - -
1200 (1978) EB3 1.237 cm³ 38,8 kW (53 CV)
@5.000 RPM
90,7 N·m (9,2 kgm)
@2.000 RPM
- - -
1500 CVCC
(1975)
ED1 1.488 cm³ 39,7 kW (54 CV)
@5.000 RPM
92,1 N·m (9,4 kgm)
@3.000 RPM
- - -
1500 CVCC
(1976)
ED1 1.488 cm³ 44,9 kW (61 CV)
@5.000 RPM
102,9 N·m (10,5 kgm)
@3.000 RPM
- - -
1500 CVCC
(1978)
ED1 1.488 cm³ 47,1 kW (64 CV)
@5.000 RPM
104,3 N·m (10,6 kgm)
@3.000 RPM
- - -

La Civic nei media[modifica | modifica wikitesto]

  • In ambito cinematografico, la Civic compare nel film Scuola di polizia (in versione 1500 CVCC).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Nascita della Honda Civic raccontata dal sito ufficiale della Honda
  2. ^ Honda Civic RS. URL consultato il 16 marzo 2014.
  3. ^ (EN) Descrizione del sistema CVCC sul sito 1stgencivic.org

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti