Honda Beat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Honda Beat
MHV Honda Sportscar 01.jpg
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Honda
Tipo principale Spider
Produzione dal 1991 al 1996
Sostituita da Honda S660
Esemplari prodotti 33.672[senza fonte]
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3295 mm
Larghezza 1395 mm
Altezza 1175 mm
Passo 2280[1] mm
Massa 760 kg
Altro
Stile Pininfarina
Auto simili Suzuki Cappuccino
MHV Honda Sportscar 02.jpg

La Honda Beat è un'autovettura spider a motore centrale prodotta dalla Honda tra il 1991 e il 1996. Date le sue caratteristiche fa parte delle vetture Keicar.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Il design della vettura è stato realizzato da Pininfarina; grazie alle sue ridotte dimensioni e al peso di appena 760 kg, la Beat è considerata una vera e propria vettura ultraleggera. È sprovvista di rollbar e ha il tetto ripiegabile unicamente in maniera manuale, senza comandi elettronici. Inoltre, è stata la prima microcar ad avere i freni a disco di serie su tutte le ruote.

Interni

È stato possibile inserire delle prese d'aria per raffreddare il motore sui parafanghi posteriore grazie ad un'equilibrata ripartizione dei pesi (43% anteriore, 57% posteriore). Per migliorare la tenuta di strada, il veicolo è stato dotato di pneumatici di diametro diverso, rispettivamente 13 pollici quelli anteriori e 14 quelli posteriori.

Il motore aspirato da 656 cm³ a 3 cilindri in linea eroga 64 cv, con valvola a farfalla a più raccordi e centralina del motore con tecnologia derivata dalla Formula 1. Il cambio è manuale a 5 rapporti studiato per la rapidità degli innesti.

Gli interni sono molto particolari, in quanto la Beat è provvista di un quadro strumenti con 3 indicatori indipendenti di tipo motociclistico e sedili con un particolare motivo zebrato.

È uscita di produzione nel 1996 senza essere sostituita da alcun modello equivalente, tuttavia nel 2015 è entrata in produzione la Honda S660, una piccola Keicar sportiva ispirata alla Beat.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ More Specifications on UK owners club, su u-ukhbc.co.uk. URL consultato il 19 febbraio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili