Gran Premio d'Italia 2007

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Italia Gran Premio d'Italia 2007
781º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 13 di 17 del Campionato 2007
Monza track map.svg
Data 9 settembre 2007
Nome ufficiale LXXVIII Gran Premio Vodafone d'Italia
Luogo Autodromo Nazionale di Monza
Percorso 5,793 km
Distanza 53 giri, 307,029 km
Clima Soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Spagna Fernando Alonso Spagna Fernando Alonso
McLaren-Mercedes in 1'21.997 McLaren-Mercedes in 1'22.810
Podio
1. Spagna Fernando Alonso
McLaren-Mercedes
2. Regno Unito Lewis Hamilton
McLaren-Mercedes
3. Finlandia Kimi Räikkönen
Ferrari

Il Gran Premio d'Italia 2007 si è svolto il 9 settembre 2007 all'Autodromo Nazionale di Monza. Ha visto la vittoria della McLaren, con Fernando Alonso, seguìto dal compagno di squadra Lewis Hamilton e da Kimi Räikkönen. Gli altri piloti che hanno guadagnato punti sono Nick Heidfeld, Robert Kubica, Nico Rosberg, Heikki Kovalainen e Jenson Button. Nel campionato mondiale, Lewis Hamilton mantiene la prima posizione, ma perde 2 dei 5 punti di vantaggio che aveva su Fernando Alonso. Nel mondiale costruttori, grazie alla quarta doppietta in stagione, la McLaren allunga il vantaggio sulla Ferrari e si porta a +23.

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Resoconto[modifica | modifica wikitesto]

Nella Q1, sono eliminati Takuma Satō, a poco più di un decimo di secondo dal sedicesimo, e sorprendentemente Ralf Schumacher, oltre al pilota di casa Vitantonio Liuzzi; eliminata anche la Red Bull di David Coulthard. Ultime le due Spyker. Nella Q2 va fuori un altro dei piloti di casa, Giancarlo Fisichella, penultimo davanti a Sebastian Vettel. In testa, Fernando Alonso migliora il tempo del Q1, seguìto dal compagno di squadra Lewis Hamilton. Nella Q3, Alonso mantiene la prima posizione (unico a scendere sotto il muro dell'1.22 nella sezione); con lui, in testa alla griglia di partenza, Hamilton. Nick Heidfeld riesce a infilarsi fra le due Ferrari di Felipe Massa, terzo, e Kimi Räikkönen, quinto.

Risultato[modifica | modifica wikitesto]

Pos Naz Pilota Telaio/Motore Q1 Q2 Q3
1 Spagna Fernando Alonso McLaren-Mercedes 1:21.718 1:21.356 1:21.997
2 Regno Unito Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1:21.956 1:21.746 1:22.034
3 Brasile Felipe Massa Ferrari 1:22.309 1:21.993 1:22.549
4 Germania Nick Heidfeld BMW 1:23.107 1:22.466 1:23.174
5 Finlandia Kimi Räikkönen Ferrari 1:22.673 1:22.369 1:23.183
6 Polonia Robert Kubica BMW 1:23.088 1:22.400 1:23.446
7 Finlandia Heikki Kovalainen Renault 1:23.505 1:23.134 1:24.102
8 Germania Nico Rosberg Williams-Toyota 1:23.333 1:22.748 1:24.382
9 Italia Jarno Trulli Toyota 1:23.724 1:23.107 1:24.555
10 Regno Unito Jenson Button Honda 1:23.639 1:23.021 1:25.165
11 Australia Mark Webber Red Bull 1:23.575 1:23.166
12 Brasile Rubens Barrichello Honda 1:23.474 1:23.176
13 Austria Alexander Wurz Williams-Toyota 1:23.739 1:23.209
14 Regno Unito Anthony Davidson Super Aguri-Honda 1:23.646 1:23.274
15 Italia Giancarlo Fisichella Renault 1:23.559 1:23.325
16 Germania Sebastian Vettel Toro Rosso-Ferrari 1:23.578 1:23.351
17 Giappone Takuma Satō Super Aguri - Honda 1:23.749
18 Germania Ralf Schumacher Toyota 1:23.787
19 Italia Vitantonio Liuzzi Toro Rosso - Ferrari 1:23.886
20 Regno Unito David Coulthard Red Bull - Renault 1:24.019
21 Germania Adrian Sutil Spyker - Ferrari 1:24.389
22 Giappone Sakon Yamamoto Spyker - Ferrari 1:25.084

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Cronaca[modifica | modifica wikitesto]

Alonso prende subito la testa, mentre Hamilton prova a chiudere Massa sull’erba, senza successo. Alla prima staccata l’inglese recupera la posizione passando all’esterno il ferrarista, con anche un leggero contatto che costringe Hamilton a tagliare la variante; non ci sarà penalità. Dietro ai tre sono Raikkonen, Heidfeld, Kubica e Kovalainen. Al secondo giro, David Coulthard va a muro in Curva Grande, per un cedimento meccanico. Entra la safety car che resta in pista per quattro giri.

Al nono giro Massa rientra improvvisamente ai box, per poi ritirarsi una tornata più tardi. Raikkonen sale al terzo posto ma ha un più elevato carico di benzina e dopo 15 giri accusa 10” dalla vetta. Hamilton si ferma al giro 18, Alonso due giri dopo lasciando la testa al finlandese della Ferrari. Raikkonen rientra per quello che sarà il suo unico rifornimento al venticinquesimo giro, tornando in pista alle spalle delle due McLaren. In questa fase Alonso è sensibilmente più veloce di Hamilton e allunga in testa, mettendo al sicuro il successo.

Al quarantesimo giro, Hamilton effettua il secondo rifornimento, tornando in pista alle spalle di Raikkonen. Due giri dopo l’inglese si riprende la seconda piazza con un bel sorpasso alla staccata della prima variante. Alonso effettua la sua seconda sosta in tranquillità e va a vincere per la quarta volta in stagione, primo a riuscirci, riducendo a tre punti il disavanzo in classifica da Hamilton. Per la Ferrari un weekend no davanti al pubblico amico che obbligherà il team a fare una scelta tra i due piloti per inseguire ancora il titolo.

Risultato[modifica | modifica wikitesto]

Pos Naz Pilota Naz Telaio/Motore Giri Distacco/Ritiro/Velocità
1 Spagna Fernando Alonso Regno Unito McLaren-Mercedes 53 1:18:37.806 - 234.047 km/h
2 Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren-Mercedes 53 +6.062
3 Finlandia Kimi Räikkönen Italia Ferrari 53 +27.325
4 Germania Nick Heidfeld Germania BMW Sauber 53 +56.562
5 Polonia Robert Kubica Germania BMW Sauber 53 +1:00.558
6 Germania Nico Rosberg Regno Unito Williams 53 +1:05.810
7 Finlandia Heikki Kovalainen Francia Renault 53 +1:06.751
8 Regno Unito Jenson Button Giappone Honda 53 +1:12.168
9 Australia Mark Webber Austria Red Bull Racing-Renault 53 +1:15.879
10 Brasile Rubens Barrichello Giappone Honda 53 +1:16.958
11 Italia Jarno Trulli Giappone Toyota 53 +1:17.736
12 Italia Giancarlo Fisichella Francia Renault 52 +1 Giro
13 Austria Alexander Wurz Regno Unito Williams 52 +1 Giro
14 Regno Unito Anthony Davidson Giappone Super Aguri 52 +1 Giro
15 Germania Ralf Schumacher Giappone Toyota 52 +1 Giro
16 Giappone Takuma Satō Giappone Super Aguri 52 +1 Giro
17 Italia Vitantonio Liuzzi Italia Toro Rosso 52 +1 Giro
18 Germania Sebastian Vettel Italia Toro Rosso 52 +1 Giro
19 Germania Adrian Sutil Paesi Bassi Spyker-Ferrari 52 +1 Giro
20 Giappone Sakon Yamamoto Paesi Bassi Spyker-Ferrari 52 +1 Giro
Rit Brasile Felipe Massa Italia Ferrari 10 Meccanica
Rit Regno Unito David Coulthard Austria Red Bull Racing-Renault 1 Incidente

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • Leader della gara: Fernando Alonso (Giro 1-19) (26-53)
  • Leader della gara: Kimi Raikkonen (Giro 20-25)
  • Giro Più Veloce: 1:22.599 (Fernando Alonso, Giro 15)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 2007
Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Europe.svg Flag of Hungary.svg Flag of Turkey.svg Flag of Italy.svg Flag of Belgium.svg Flag of Japan.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Brazil.svg
  Fairytale up blue-vector.svg

Edizione precedente:
2006
Gran Premio d'Italia Edizione successiva:
2008
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1